x

x

Daparox

salva,
sono due mesi che assumo quotidianamente una compressa di daparox da 20 mg (per ansia e panico)e non vedo alcun risultato,anzi mi è aumentata l'ansia anticipatoria che in altri periodi della mia vita ero riuscito a sconfiggere senza farmaci.
l'unico medicinale che mi far stare meglio è il tavor oro che tra l'altro assumo in dose minima(mezza compressa all'occorrenza).
il daparox mi è stato prescritto dal mio medico di base,il quale 2 anni fa mi aveva fatto assumere lo zoloft con gli stessi deludenti risultati,gli ho fatto presente il mio problema e mi ha risposto di continuare sia con il farmaco che con la sua posologia,anzi mi ha detto solo di provare ad assumerlo la sera.
cosa posso fare?grazie mille
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
Gentile utente,

La dose non è massima, anche se si può dire che 20 mg dopo 8 settimane sono giudicabili. Il tavor oro non fa alcuna differenza sul disturbo, la può far stare meglio sul momento, ma non previene l'attacco né lo fa estinguere. In passato può aver avuto degli accenni che sono svaniti da soli, non direi che li ha sconfitti, se ne sono andati. Il fatto di non essere ricorso a farmaci è una questione di gravità, non implica alcun merito, non è così che vanno considerati i disturbi di questo tipo.

A volte è una questione di dose. Altre di tipo di farmaco (entrambi sono della stessa classe), oppure di diagnosi, perché ansia e panico non corrisponde ad una diagnosi, forse intende "disturbo di panico".

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
prima di tutto grazie per la risposta,
io sinceramente non so come definire la mia situazione anche perchè non mi è stata mai fatta una diagnosi precisa,anche se sono stato in analisi per 4 anni.
quello che so' è solo che i miei attacchi mi prendono quando sono in auto o in strada da solo,e la paura di un infarto imminente scatena il panico che si manifesta fino a quando non riesco a fare il respiro lungo in attesa di un altro attacco.
non è mia intenzione denigrare i farmaci o sminuire la loro efficacia,è solo che sono ormai 15 anni che vado avanti cosi' e sinceramente sono stanco.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
Gentile utente,

Allora è il caso di reiniziare dalla diagnosi, che comunque si fa abbastanza semplicemente, altrimenti la scelta della medicina non ha una direzione precisa.

[#4]
dopo
Utente
Utente
ok grazie mille

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto