voglia di vivere sparita,non sento piu emozioni e niente mi entusiama.

è da circa un anno che mi sento morta,sono neutra a tutto e tutti.
mi sto rendendo conto solo adesso che non sono una persona normale,che si comporta e vive come fanno tutti gli altri.
ho 23 anni,quindi credo che la voglia di vivere di comportarmi come i miei coetanei è di regola che ci sia,e invece no. Per me ogni cosa è indifferente, riesco solo ad alzare le spalle. Quando sono con altre persone che si stupiscono per tantissime cose,che si emozionano,che si strabiliano,che sentono qualcosa quando vedono delle cose che gli interessano,io non provo lo stesso,per me va bene sempre tutto,alla stessa maniera. una cosa che magari è bella e che puo suscitare forti emozioni, bè si per me è bella,ma niente di che.
non so esattamente come spiegare.
Ho perso la voglia di fare cose,faccio un lavoro che dovrebbe portarmi continuamente stimoli,dovrei impegnarmi e prendere le occasioni al volo,e invece no,per me è tutto uguale,occasioni o no.
ieri sera ho preferito starmene a casa che andare ad una sfilata di alta moda a cui ero invitata,quando non ci sarebbe stata meglio occasione per consocere gente,vedere tante cose interessanti,dopo partecipare alla festa a divertirmi.
e invece niente,e mi succede sempre,le persone è come se mi mettessero ansia.
Il mio ragazzo dice che io do sempre tutto per scontato,che sono molto menefreghista,ma io prima non ero cosi,provo a spiegarglielo che io non mi sento felice,perche dopo mi rendo conto.
Oltre a questo c'è anche il fatto che mi senta inferiore a tutte, trovo tutte piu belle di me,piu interessanti di me, ho iniziato ad andare in palestra nonostante pesi 45 kg, nonostante il mio ragazzo mi riempa di complimenti, io non mi sentivo cosi fino l anno scorso.
e forse tutto questo sentirmi inferiore è proprio perche io sono morta,e vedo loro che fanno tante cose,si interessano,viaggiano,quindi è una cosa che mi sono cercata da sola,queste sono le conseguenze del mio comportamento neutro,sentirmi inferiore a tutte.
Sono sicura che prima o poi i miei amici,il mio ragazzo,troveranno persone piu interessanti di me,che ieri sera a quella sfilata ci sarebbero andate,che riescono a fare un sorriso e ogni tanto a trovare bello ed eccitante qualcosa.
vorrei sparire a volte.
vorrei essere come quelle che ividio.
vorrei essere diversa,vorrei essere normale e provare emozioni,stupirmi per qualcosa e non far pensare al mio ragazzo che tutto per me è scontato,perche per me tutto questo è un problema grave.
Piango ogni giorno,non dormo,ho degli attacchi di panico,ho paura del giudizio degli altri,di fare schifo a tutti,anche ai miei genitori,faccio incubi terribili,ho paura continuamente, me la rifaccio sul mio fidanzato perche è l unico che mi sta vicino,quindi ogni giorno si deve sorbire queste lamentele su di me che faccio schifo,che vorrei morire e che vorrei essere diversa o che non faccio niente che possa divertirmi e poi me ne lamento.
non sono mai contenta,oppure sono contenta senza fare assolutamente niente.
[#1]
Attivo dal 2010 al 2016
Psicologo, Psicoterapeuta
Gentile ragazza, da ciò che scrive sembra che lei coltivi da un pò di tempo una serie di idee negative su sè stessa, che si accompagnano ad una caduta del tono dell'umore e ad una perdita di interesse o piacere nei confronti delle attività che prima la facevano star bene.

>>e forse tutto questo sentirmi inferiore è proprio perche io sono morta,e vedo loro che fanno tante cose,si interessano,viaggiano,quindi è una cosa che mi sono cercata da sola,queste sono le conseguenze del mio comportamento neutro,sentirmi inferiore a tutte

Questa sua affermazione contiene una ipotesi ("forse tutto questo sentirmi inferiore è proprio perche io sono morta"), con la sfumatura "è colpa mia". Forse ultimamente sta cominciando a pensare sempre più spesso che la "colpa" dei suoi vissuti sia sua. Ma questo, più che aiutarla a venir fuori dal problema, la sta cacciando più giù.

Ha mai preso in considerazione l'idea di un percorso di psicoterapia?
[#2]
dopo
Utente
Utente
Io penso sempre che gli altri possano trovare molto meglio di me.
Però sono arrivata al punto di dire che è solo per colpa mia,proprio perche mi sto rendendo conto,sto aprendo gli occhi,perche quando vengono a dirmi che io mi accontento,sento che non è questo il punto.
Il punto è che io sono infelice di questo e che vorrei tanto tornare a stare bene e di conseguenza a far stare bene gli altri.
Se ci penso bene non mi manca nemmeno niente,ho un lavoro che mi invidiano in tantissimi, un fidanzato,una famiglia splendida che mi sostiene.
Però nonostante le loro dimostrazioni di amore io sono sicura di fargli schifo.
Sono sicura che tutte le altre che vedo sono migliori per qualcosa,e quindi provo un profondo odio contro me stessa,penso di essere brutta,di non essere interessante,ividio tutto,voglio assomigliare alle ex del mio fidanzato,mi voglio vestire come loro.faccio cose veramente assurde.e il punto è che succede tutto questo perche io sono morta,alla fine perche non potrei fare le stesse cose che fanno loro?
perche non potrei prendere certe occasioni che la vita mi da invece di farle scivolare via?
io non sono mai felice,io non sorrido,io trovo tutto maledettamente uguale,che sia oro o che sia carbone,per me va bene uguale.
tutti si sorprendono e io come un sasso,quando qualcuno mi chiede ti piace?io si...ma si,un si come potrebbe essere un no.
non lo so,anche questo fatto di non dormire e di crisi di pianto,ho delle crisi isteriche,ho perfino picchiato il mio ragazzo. A volte ho pensato che fosse anche per colpa sua se mi sento cosi una schifezza.
a volte mi viene anche da pensare che se fossi morta sarebbe meglio per tutti,perche sono solo una bugiarda,che nessuno mi vuole bene,che tanto per un motivo o un altro io sono peggio.
un percorso di psicoterapia dice?potrebbe spiegarmi meglio di cosa si tratterebbe..?
per ora la ringrazio tantissimo per la risposta,è stato veramente gentile.
io non so veramente con chi parlarne perche ho sempre paura di risulatare come una che ha tutto ma che vuole essere compatita,o una che si accontenta e vuole passare da vittima.
[#3]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio