Utente 243XXX
Gentili dottori, ho scritto di recente a voi per questo mio problema, ma non sono a capo di nulla. ADESSO VI CHIEDO (se potete) UNA RISPOSTA CHE MI AIUTI A CAPIRE, CHIARA ED ESAUSTIVA: LEGGETE, QUINDI, CON LA CONSUETA ATTENZIONE, OGNI SINGOLO PASSAGGIO DELLA MIA STORIA. Ho 46 anni, Da circa 4 settimane sono stato colpito da UN IMPROVVISO CALO TOTALE DELLA LIBIDO, anche in presenza di erezioni spontanee e notturne regolari. Tutto è cominciato in seguito ad un lieve stato depresssivo che, inizialmente, ho curato con SEREUPIN 20 mg ma, a pochi giorni dall'assunzione del farrmaco (forse sarà un caso), è iniziata a scomparire la libido. Su consiglio dello psichiatra, NON ASSUMO PIU' SEREUPIN ORMAI DA 10 giorni, per cui l'effetto dovrebbe essere sparito. INVECE MI SUCCEDE ( da 5 giorni) CHE LA LIBIDO SI PRESENTA SOLTANTO LA SERA, PER POI SCOMPARIRE PER TUTTO IL GIORNO L?INDOMANI E COSI VIA. HO ricontattato lo psichiatra (primario ospedaliero), il quale ESCLUDE SI POSSA TRATTARE SIA DI UN PROBLEMA DEPRESSIVO (ormai superato), SIA DI UN RESIDUO EFFETTO DEL SEREUPIN ASSUNTO IN PRECEDENZA. Mi ha consigliato, allora, di consultare uno specialista delle vie urinarie, il quale mi ha effettuato VISITA PROSTATICA (esito regolare) e mi ha prescritto ESAME PSA (0.9, quindi regolare) PROLATTINA (5.7, quindi regolare), 17 BETA (32, quindi regolare) e TESTOSTERONE (330, quindi regolare). HO CERCATO DI CONSULTARE UN ANDROLOGO, MA , PURTROPPO, E' IN FERIE E RIENTRERA' A FINE AGOSTO: INTANTO IO SONO MOLTO PREOCCUPATO, perchè se la causa di questa libido altalenante NON E' PSICOLOGICA, NON E' FARMACOLOGICA E, a quanto pare, NEPPURE ORMONALE O ORGANICA, DA COSA PUO DIPENDERE ? VI PREGO, DATEMI UN' INDICAZIONE PIU' SPECIFICA POSSIBILE, PERCHé COMINCIO AD ESSERE PREOCCUPATO. Grazie

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Se ho inteso male mi corregga: un mese fa ha iniziato a prendere sereupin ed è calata la libido, dopo di che dieci giorni fa lo ha sospeso, anche perché stava meglio di depressione, e la libido ancora non è ricomparsa appieno.

Ma ha un partner con cui sta o non sta avendo rapporti ? Inoltre, per cinque giorni di non costante libido qual'è esattamente il motivo di un tale allarme ?

Riguardo alla condizione depressiva, se la terapia è durata così poco non direi che possa dirsi "superata", la cura è durata troppo poco.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 243XXX

Rispondo alle sue domande SPERANDO IN UNA SUA CORTESE RISPOSTA CHE MI DIA UNA SOLUZIONE (almeno probabile). Primo: Ho sospeso il SEREUPIN e mi è stato sostituito con SAMIR 400 che, a detta del primario ospedaliero psichiatra, dato il mio stato lieve di depressione, è sufficiente a curarla ma non ha gli effetti collaterali del SEREUPIN. Secondo: a parere dello stesso psichiatra, si tratta di uno stato depressivo assai lieve e, a suo parere, praticamente superato e, comunque, non tale da procurare alterazioni della libido. Terzo: Si, ho una parter con la quale, però, non convivo e non vedo la sera. Mi accorgo che la sera mi tornano delle pulsioni sessuali che di giorno non ho per nulla. Quarto: l'allarme è dovuto da un mese di totale assenza di libido (NON MI ERA MAI CAPITATO), compreso il periodo del SEREUPIN, sospeso esattamente da 12 giorni, più 5 di questa stranissima libido altalenante. Circostanze, queste, alle quali non hanno dato risposta ne lo psichiatra ne gli esami. Spero sia Lei a darmi una risposta, dato che, l'andrologo è in ferie fino a fine agosto e non saprei a chi rivolgermi. Grazie

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Quindi ha pulsioni sessuali, in orario coerente con i suoi impegni. In questa condizione ha rapporti soddisfacenti quando ne ha l'occasione ?

Gli altri punti non sono completamente chiari. Una depressione lieve può dare alterazioni della libido. La cura non è chiaro quanto sia durata, se è durata un mese è poco e quindi andrebbe sostituita con una equivalente.
L'anomalia inizia da quando era in cura con sereupin e ora sta migliorando, a pochi giorni dalla sospensione della cura.

Non capisco quindi perché tale preoccupazione. Forse si tratta di una preoccupazione legata al suo stato di salute (psichico) che in questo momento si sta concentrando su un effetto collaterale apparentemente in via di miglioramento.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 243XXX

Gentile dottore, la mia libido è troppo altalenante (QUASI ASSENTE) e mai mi era capitato prima. No, non ho rapporti soddisfacenti. diciamo pure che non riesco ad averne. ecco il motivo della mia preoccupazione. Ma poi, la prego, mi dia lei una soluzione: il mio stato eventualmente depressivo è SICURAMENTE PROVOCATO (me ne faccio un cruccio che mi tiene banco continuamente) DA QUESTO MIO CALO DELLA LIBIDO, ne sono certo perchè fino ad allora la mia situazione psicologica era sicuramente migliore e peggiora di giorno in giorno. MI SPIEGHI, ALLORA, UNA COSA: GLI ANTIDEPRESSIVI (che non si possono certo assumere per poche settimane e basta), ANCHE I PIU' BLANDI, TIPO SEREUPIN, ZOLOFT O CIPRALEX, MI PROCURANO SCOMPARSA DELLA LIBIDO PER LUNGO TEMPO(é gia' dimostrato), QUINDI, SE LI USO, AUMENTO IL MIO STATO DI PROSTRAZIONE (ANCHE QUESTO è DIMOSTRATO). DI CONTRO, SE NON LI USO, LEI MI DICE CHE LA DEPRESSIONE POTREBBE AUMENTARE. INSOMMA: IL CANE CHE SI MORDE LETTERALMENTE LA CODA. O PERDERE LA LIBIDO (A CAUSA DEI FARMACI) PER CHISSA' QUANTI MESI, STANDO PSICOLOGICAMENTE MALISSIMO, OPPURE NON ASSUMERE ANTIDEPRESSIVI E RISCHIARE CHE LA SITUAZIONE DEGENERI. INSOMMA, SE HO BEN CAPITO, SONO IN UNA SPECIE DI VICOLO CIECO. LA PREGO, MI DIA UN'INDICAZIONE SUL COME USCIRNE, NE HO TROPPO BISOGNO.p. s.: ASSUMO, SU CONSIGLIO DELLO PSICHIATRA, SAMIR 400, MATTINA E SERA..

[#5] dopo  
Utente 243XXX

Aggiungo: troppo semplicistico il concetto espresso dal mio medico curante generico;" LEI CERCHI DI NON PENSARE AL SUO CALO DI LIBIDO E, FORSE, LE COSE TORNERANNO A POSTO". Il desiderio sessuale e, quindi, l'intesa con la mia partener, sono TROPPO, TROPPO, IMPORTANTI PER ME, PER EVITARE DI PENSARCI. v VORREI TANTO CHE MI AIUTASSE LEI, ALLA LUCE DI QUELLO CHE LE HO RISPOSTO NEL PRECEDENTE MESSAGGIO,. A TROVARE UNA SOLUZIONE CHE MI DIA FINALMENTE UN PO DI PACE. GRAZIE INFINITE.

[#6]  
Dr. Francesco Botti

20% attività
0% attualità
0% socialità
LA SPEZIA (SP)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
Gent. paziente,
da come ha esposto il disturbo non si puà evincere la causa del suo problema, le pongo alcune domande per meglio comprendere la questione.
Che cos'è per lei la libido ottimale?
Ha avuto anche in passato problemi legati al desiderio sessuale?
E' un periodo di intenso stress (lavorativo o di altro tipo)?
Il desiderio sessuale viene attivato dalla vista di una bella donna?
Quanto tempo nel corso della giornata pensa al suo disturbo?
Si tratta di un pensiero che le si inserisce per cosi dire nella testa e non riesce a scacciare?
Dr. Francesco Botti
Spec. in Psichiatria

[#7] dopo  
Utente 243XXX

GENTILE DOTTORE, CAPISCO, DAL SUO INTERESSAMENTO, CHE, GENTILMENTE E CON SPIRITO D'UMANUTA', HA INTENZIONE D'AIUTARMI DAVVERO, E DI QUESTO NON PUO' SAPERE QUANTO LA RINGRAZIO. RISPONDO, QUINDI, CON IMMENSO PIACERE, ALLE SUE DOMANDE:

- PER ME LA LIBIDO OTTIMALE E' SEMPRE STATO IL PENSARE, SPESSO, NELLA GIORNATA, ALLA MIA DONNA (Con la quale ho un rapporto sentimentale stupendo e di grande complicità, da molti anni, anche se, per ragioni familiari, non conviviamo), ALLE SUE FATTEZZE FISICHE, AL SUO STRAORDINARIO SEX APPEL. DI PENSARE A QUANDO VERRA' IL MOMENTO IN CUI FAREMO L'AMORE. E, POI, NATURALMENTE, RIUSCIRE A FARLO (come è sempre accaduto fino ad un mese fa, in modo assolutamente completo e soddisfacente) INSOMMA, IN POCHE PAROLE, e' sempre stato così nella mia vita), LA LIBIDO E' STATA PRESENTE, NELL'ARCO DELLA MIA GIORNATA, IN MODO PIACEVOLE, STUZZICANTE, STIMOLANTE E, PERCHE' NO, ANCHE MOTIVAZIONALE, DURANTE IL LAVORO (è bellissimo, infatti, pensare alla propria donna, o alle donne in generale, anche nelle pause di lavoro, per ricaricare le batterie). ORA NON E' PIU' COSI', E QUESTO MI FA STARE MOLTO MALE..

-IN PASSATO (e questo mi fa stare ancora piu' male) NON HO MAI AVUTO SIMILI PROBLEMI, ANZI...SONO SEMPRE STATO AL MASSIMO DELLA LIBIDO. TRANNE QUANDO, PER POCHISSIMI GIORNI, NEL 2006 E NEL 2008, A CAUSA DI UN MOMENTO DI FORTE STRESS E MALESSERE PSICOLOGICO, I MEDICI MI HANNO PRESCRITTO DEGLI ANTIDEPRESSIVI (ORA CIPRALEX, POI ZOLOFT, POI EFEXOR) CHE HO SEMPRE DOVUTO SOSPENDERE PERCHE' A DISTANZA DI UNO-DUE GIORNI, SPARIVA LA LIBIDO,(facendomi stare ancor più male), SALVO RICOMPARIRE PIU' DI PRIMA ALLA SOSPENSIONE DEL FARMACO. ALLA FINE LO STATO DI DEFICIT PSICOLOGICO E' SEMPRE ANDATO VIA DA SOLO, O AL MASSIMO ASSUMENDO QUALCHE GOCCIA DI LEXOTAN. ORA, PERO' CARO DOTTORE, E' DIVERSO, PERCHE' LA LIBIDO NON TORNA E QUESTO MI FA SOFFRIRE MOLTO E MI DEPRIME.

- NON E' UN PERIODO DI STRESS LAVORATIVO, (anche se in passato ho avuto periodi negativi, come ognuno di noi, l'ultimo nel 2006, ma la libido non e' MAI mancata). TUTTO E' COMINCIATO, UN MESE E MEZZO FA, QUANDO, A CAUSA DI UN PROBLEMA FAMILIARE (ormai risolto da tempo) MI SONO SENTITO UN PO GIU', ED IL MEDICO MI HA PRESCRITTO SEREUPIN CHE, COME GIA DETTO, HO DOVUTO SOSPENDERE, GIA' 20 GIORNI FA, PROPRIO PERCHE' ERA SPARITA LA LIBIDO CHE, A DISTANZA, ORMAI, DI 3 SETTIMANE, PURTROPPO NON E' PIU' TORNATA.

-CERTO CHE LA VISTA DI UNA BELLA DONNA, FINO A 20 GIORNI FA, METTEVA IN MOTO LA MIA LIBIDO. ORA, PURTROPPO, NON E' PIU' COSì.

-NEL CORSO DELLA GIORNATA PENSO TANTISSIMO AL MIO DISTURBO.

-SI, DATO CHE NON NE COMPRENDO LA RAGIONE, IL PENSIERO SI INSERISCE NELLA MIA MENTE E NON RIESCO A SCACCIARLO.

IN SINTESI DOTTORE, DOPO IL QUADRO COMPLETO CHE LE HO FATTO, COME FACCIO A GUARIRE SE IL DISTURBO DELLA LIBIDO MI DEPRIME MA, DI CONTRO, NON POSSO ASSUMERE ANTIDEPRESSIVI, PERCHE' LA MIA LIBIDO SCOMPARE ? E' IL CLASSICO CANE CHE SI MORDE LA CODA!!!

AGGIUNGO CHE E' PROVATO CHE GLI ANTIDEPRESSIVI MI BUTTANIO GIU' LA LIBIDO, FACENDOMI STARE PEGGIO MA, DI CONTRO, DA QUANDO NON HO PIU' LA LIBIDO, NONOSTANTE LA SOSPENSIONE DA PIU' DI 20 GIORNI DEL SEREUPIN, MI SENTO SICURAMENTE DEPRESSO.

ALLORA, LA PREGO, MI SPIEGHI, COSA POSSO FARE ? MI AIUTI, LA PREGO, AD USCIRE DA QUESTO GINEPRAIO.

[#8] dopo  
Utente 243XXX

LA PREGO, PERO', DOTTOR BOTTI, MI DIA (se può), POSSIBILI SOLUZIONI CONCRETE, PERCHE' IL MIO SENTIRMI GIU', OGNI GIORNO PIU' DI IERI, E' SICURAMENTE ALIMENTATO E SI NUTRE DI QUESTA MIA ASSENZA DI LIBIDO ALLA QUALE PENSO CONTINUAMENTE, MI FA STAR MALE E NON RIESCO NEL MODO PIU' ASSOLUTO A TOGLIERMI DALLA TESTA. (PROVA NE SIA CHE PRIMA DI ALLORA ERO SI, UN PO GIU', MA NON CERTO IN QUESTO MODO) IN PIU' LO PSICHIATRA CHE MI SEGUE E' IN FERIE E SONO CERTO CHE A SETTEMBRE, QUANDO RIENTRERA', TROVERA' UN UOMO DISTRUTTO. LEI COSTITUISCE, QUINDI, LA MIA UNICA SPERANZA. MI DICA, ALMENO, SE DALL'ASSENZA DI LIBIDO SI GUARISCE E COSA SI PUO' FARE NELL'IMMEDIATO PER DARMI UN PO DI SOLLIEVO. LA SCONGIURO, DOTTORE, MI AIUTI !!!!!!

[#9]  
Dr. Francesco Botti

20% attività
0% attualità
0% socialità
LA SPEZIA (SP)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
Gent. paziente,

purtroppo online posso solo farmi un'idea superficiale della sua condizione di salute, comunque emerge dalla sua esposizione una fenomenica appartenente allo spettro ossessivo-compulsivo.
La sua preoccupazione è diventata, da quanto si puo capire da un contatto online, un pensiero simil ossessivo.
Ne parli col suo Psichiatra, tenga conto che è normale in certe consizioni di stress avere un calo della libido, non cerchi la cura miracolosa focalizzata sulla funzione riproduttiva.
Mi rendo conto che questa risposta potra un po contrariarla.
Cordiali saluti
Dr. Francesco Botti
Spec. in Psichiatria

[#10]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

confermo l'impressione che ha indicato il collega. Dalla descrizione si evince una grande preoccupazione per la causa nonostante ve ne sia una che lei identifica come probabile, oltretutto la cronologia non torna perché come le ripeto, "L'anomalia inizia da quando era in cura con sereupin e ora sta migliorando, a pochi giorni dalla sospensione della cura."

In altre parole sembra che si stia concentrando sull'analisi della sua libido in una situazione mentale di preoccupazione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it