x

x

Ansia e Cambio stagione

salve sono un ragazzo di 35 anni e soffro da anni di ansia ed attacchi di panico...in questi anni ho preso per n po sereupin con xanax...poi citalopram con rivotril..poi cipralex con xanax e prazene....poi solo remeron...causa forte insonnia...da luglio un nuovo medico mi ha tolto il remeron che mi faceva dormire ma durante la giornata avevo mille disturbi..mi ha dato 15 xanax 3 volte al giorno e basta perchè dice che soffro d'ansia ma non di depressione...da quel giorno la notte dormo lo stesso ma l'ansia non è diminuita...la mia ansia è forte specialmente al mattino appena apro gli occhi mi faccio freddo dolori di stomaco mi giro e mi rigiro ecc...
un forte attacco lo ebbi a fine ottobre dell'anno scorso..anche se in quel periodo le cose andavano male in tutti i fronti familiari lavorativi ecc...da quel giorno le cose sono andate male...però da quel giorno ho iniziato per la prima volta in tanti anni anche un psicoterapia settimanale...individuale e di gruppo...quest'estate dopo aver conosciuto questo nuovo medico le cose sono andate meglio..ora tornato dalle ferie e di nuovo a lavoro,l'ansia e risalita alle stelle...sicuramente il lavoro..
ora si sta riavvicinado quella data bruttissima dell'anno scorso il 23 ottobre notte in cui stetti molto male..senza dormire ne mangiare per giorni...
da giorni non faccio che pensare a quella data...ora la domanda è questa...il cambio estate autunno mi farà peggiorare o migliorare..? a me hanno detto che la primavera estate fa salire l'ansia...giusto..ho molta ansia per l'arrivo dell'autunno non vorrei rivivere l'incubo dell'anno scorso...grazie
[#1]
Dr. Giuseppe Nicolazzo Psichiatra, Psicoterapeuta 2,2k 80
Gentile Utente,

l'ansia non ha in senso stretto nessun andamento stagionale, la paura della data è tipica di un disturbo ansioso con tratti depressivi e probabilmente con una componente ossessiva; dovrebbe trattare questo problema in modo strutturale e concedendosi dei tempi adeguati senza cambiare farmaco e medico troppo spesso, per concludere l'alprazolam ha un'azione solamente sintomatica nei disturbi ansiosi, ma la terapia vera e propria si basa su altre classi farmacologiche,

Saluti

Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#2]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio per la risposta...come scrivevo sto facendo psicoterapia sia individuale che di gruppo..per motivi veri ora sono part time al lavoro...quindi ho piu tempo per me...che cercherò di dedicare o a sport o ad un obbi....
in quanto alla terapia farmacologica datami dall'ultimo dott. che non cura l'ansia..allora che posso fare...non voglio cambiare nuovamente medico n farmaci...il nuovo dott.mi sembra competente...che faccio gli dico mi hai dato l'aprazolam che lei mi ha dato non serve a nulla per il mio caso,secondo me si offende... non lo faccio a posta a cambiare dott spesso e farmaci...grazie mille...attendo con ansia suo consiglio come specialista e come essere umano...ancora grazie
[#3]
Dr. Giuseppe Nicolazzo Psichiatra, Psicoterapeuta 2,2k 80
Gentile utente,

la mia risposta è necessariamente generica e non conoscendola di persona non può in alcun modo essere scambiata per un consiglio terapeutico personale, quindi di massima e in senso generale i disturbi dello spettro ansioso cronicizzati, così diagnosticati da uno psichiatra si curano principalmente con determinate classi farmacologiche,

Saluti

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio