Utente cancellato
Mia moglie è stata ricoverasta nell’0ttobre 2012 SPDC USCITA DALL’OSPEDALE CON DIAGNOSI STATO ANSIOSO è la seconda volta , la prima era stato sempre nell’ottobre però 2010 USCITA DALL’OSPEDALE CON DIAGNOSI STATO DEPRESSIVO
Nonostante lo psichiatra gli abbia ridotta la terapia ammettendo che era troppo FORTE adesso prende Zarelis da 75 mg la MATTINA+ Depakin 1/2 cp da 500 mg - La SERA 1/2 cp di Rivotril da 2 mg e Depakin 1/2 cp da 500 mg
Ha ricominciato a rialzarsi dal letto cercando anche di badare alla casa e ai figli, ne abbiamo due ( uno avuto com me dell’età di 10 anni e l’altra figlia di 18 anni avuta da un precedente MATRIMONIO CON SEPARAZIONE MOLTO BURRASCOSA)
Sta facendo anche un ciclo di psicoterapia su consiglio dello stesso psichiatra, ORA DEVE FARE LA 4° SEDUTA,L’ALTRO GIORNO ABBIAMO AVUTO UNA DISCUSSIONE E LEI HA FATTO IL GESTO ESTREMO DI SUICIDARSI L'HO SALVATA APPENA PER MIRACOLO ADESSO MI SENTO IN COLPA PER QUELLA DISCUSSIONE ANCHE SE NE ABBIAMO PARLATO POI SICURAMENTE QUESTO FATTO LO RIPORTEREMO A CONOSCENZA SIA DELLO PSICHIATRA CHE DELLA PSICOTERAPEUTA, PERò NEL MENTRE VORREI UN VOSTRO CONSIGLIO SU COME IO MI DEBBA COMPORTARE
GRAZIE!

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La cura sembra per un disturbo bipolare (depakin), le diagnosi sono molto vaghe (stato ansioso, stato depressivo), non individuano nessun disturbo in maniera precisa, anche se invece la cura sembra pensata per un disturbo bipolare.

Che significa che la terapia era troppo forte ?

E' stato eseguito il dosaggio del depakin (acido valproico) per decidere quale debba essere la dose per bocca ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
291372

dal 2014
Da ottobre 2012 uscita DALL’SPDC prendeva la seguente terapia ( foglio di dimissioni: stato ansioso:
al mattino depakin 300 mg+20 gtt di haldol
a pranzo zoloft da 50mg+20gt di haldol
a sera depakin 500 mg +rivotril una cp da 2 mg + 20 gtt di haldol
Questa terapia l’ha presa fino al 21/01/2013
DOPO TALE DATA lo psichiatra gli HA ridotta la terapia ammettendo che era troppo forte adesso prende zarelis da 75 mg la mattina+ depakin 1/2 cp da 500 mg - la sera 1/2 cp di rivotril da 2 mg e depakin 1/2 cp da 500 mg
NON E' stato eseguito il dosaggio del depakin

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non è una terapia per uno stato ansioso, come già dicevo. Andrebbe eseguito il dosaggio del depakin.

"ammettendo che era troppo forte" di preciso cosa vorrebbe dire ? In che senso "ammettendo", perché prima diceva che non lo era ? Ma che significa "forte" ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
291372

dal 2014
Lo psichiatra in una delle ultime visite ( C'ero anch'io ) disse che la cura che gli ERA stata data alle dimissioni ( STATO ANSIOSO ) era troppo forte nel senso che mia moglie prima che si è rialzata dal letto sono passati 3 mesi e mezzo con tremori tipo Parkinson, invece con questa ultima cura le cose sono andate meglio nel senso che ha ripreso addirittura a portare la macchina, e po c'è stato quell'episodio che ho raccontato all'inizio, è adesso è di nuovo a letto, E PER QUESTO CHE VORREI UN VOSTRO PARERE
GRAZIE!

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Come le dicevo, la diagnosi va chiarita perché stato ansioso o depressivo non sono chiare e comunque non corrispondono alla cura.

La prima cura comprendeva l'haldol, che può dare effetti come rigidità muscolare e tremore e inibire l'attività psicomotoria.

Perché la cura è stata ridotta aspettando 3 mesi se la signora era ferma a letto ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
291372

dal 2014
Io questo non glielo so dire però da quando gli è stata ridotta la cura che faceva si è ricominciata a riprendere a parte l'episodio che dicevo all'inizio. Poi ieri siamo andati dalla psicoterapeuta ( 4° seduta ) e abbiamo deciso di intraprendere diciamo un percorso familiare, perché a dire della terapeuta noi abbiamo un vissuto molto forte e dobbiamo venirci incontro
Voi che cosa ne pensate?
GRAZIE per il vostro interessamento a rispondermi

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

"abbiamo un vissuto molto forte e dobbiamo venirci incontro"

Sì, ma non capisco esattamente in termini psichiatrici questo cosa significhi. La priorità è definire la malattia della signora.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
291372

dal 2014
MIa moglie adesso sta prendendo Zarelis da 75 mg la mattina+ Depakin 1 cp da 300 mg - la sera 1/2 cp di Rivotril a giorni alterni 2 mg e Depakin 1 cp da 300 mg.Dopo un periodo di benessere durato qualche mese sta ricominciando a stare male ( tipo Insonnia comportamenti anomali ) quello che posso dire e che in questo momento stiamo vivendo delle grosse difficoltà a livello economico .

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Questa terapia sembra quella per un disturbo bipolare minore.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
291372

dal 2014
Se così fosse si può guarire da questo male ? ( Mia moglie sta facendo , sotto consiglio dello psichiatra che la ha in cura ,anche un ciclo di psicoterapia ) questo può aiutarla ?

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

E' un disturbo curabile, ma questo tipo di informaizioni non le avete mai chieste in questo periodo al medico che la segue (di cosa soffre, che andamento ha nel tempo, che tipo di risultati si possono ottenere etc) ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
291372

dal 2014
LO psichiatra che la ha in cura mi ha semplicemente detto che mia moglie quando è sotto STRESS inizia ad avere un comportamento strano ( irritabilità, riduzione del sonno).NOI CI SIAMO SPOSATI NEL 2008 ( LEI AVEVA Già AVUTO UN MATRIMONIO CON SEPARAZIONE MOLTO BURRASCOSA) E NEL 2010 HA AVUTO IL PRIMO RICOVERO .MI CHIEDEVO SE QUESTO EVENTO (MATRIMONIO ) AVESSE A CHE FARE CON TUTTO CIò

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Ripeto, senza una diagnosi non è chiara la prospettiva. La cura è quella per un disturbo bipolare minore (non è detto che sia così, o che sia minore).
C'entra poco lo stress in questo caso, gli eventi sono più conseguenza delle alternanze umorali che non causa, e i fattori apparentemente scatenanti coincidono di solito con fattori di vita comunque previsti nella vita di una persona.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
291372

dal 2014
Lei dice alternanza umorale, in che senso , può spiegarmi meglio per favore, perchè questa mattina abbiamo avuto delle discussioni e adesso l'ho sentita per telefono" strana " sentivo la sua voce strana

[#15]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fasi di inibibizione/apatia alternate a fasi di agitazione, ira, o euforia, di entità variabile (esistono forme estreme così come forme sfumate). La questione è che però questo andamento richiama ad un fenomeno biologico diverso, e quindi a terapie diverse (stabilizzatori) anziché terapie contropolari rispetto ai sintomi (depressione-antidepressivo).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#16] dopo  
291372

dal 2014
Quello che vorrei dire : si può guarire da tutto questo? con farmaci e psicoterapia associata? mi scusi se le pongo questa domanda mi rendo conto che è difficile rispondere, ma ci sono stati dei casi in cui una persona affetta da questi disturbi è guarita?

[#17]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

E' una malattia curabile. "Guarire" è un concetto vago, non è chiaro se intenda eradicare e poter non fare più cure. Anche qui dipende dalla malattia, inutile far ragionamenti su questo senza avere di preciso una diagnosi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#18] dopo  
291372

dal 2014
Volevo sapere se fumare Hashish in questi periodi è controproducente e a che cosa si può andare incontro GRAZIE!

[#19]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

ad un aggravamento del disturbo e alla comparsa di aggressività e sintomi psicotici (deliri, allucinazioni), oltre che alla riduzione di efficacia delle terapie disponibili.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#20] dopo  
291372

dal 2014
A volte mi chiedo se questi disturbi potrebbero appartenere a ciò che si dice" DISTURBO BORDENLINE DI PERSONALITÀ' "ANCHE Perché QUANDO ABBIAMO AVUTO UNA DISCUSSIONE E LEI HA FATTO IL GESTO ESTREMO DI SUICIDARSI ( COME LE HO RACCONTATO ALL'INIZIO ) MI HA POI CONFESSATO CHE LO AVEVA FATTO SOPRATTUTTO PER ACCENTRARE L'ATTENZIONE VISTO CHE IO GLI AVEVO DETTO CHE CI SAREMMO SEPARATI E CHE NON LO AVREBBE MAI FATTO E SE Così fosse è curabile? lo psichiatra continua a dire che è lo stress che la fa comportare così
e non è una cosa grave visto anche che la terapia che sta prendendo non è molto forte:
la mattina Zarelis da 75 mg + Depakin 1 cp da 300 mg -
la sera 1/2 cp di Rivotril a giorni alterni 2 mg e Depakin 1 cp da 300 mg.
Tempo fa gli sono state fatte delle interviste PER FARLE POI VALUTARE All'Università DELLA SAPIENZA A ROMA per valutare bene la situazione, perché la prima volta che è stata in S.P.D.C.( 2010 ) è uscita con diagnosi STATO DEPRESSIVO E LA SECONDA VOLTA (2012 ) è USCITA CON DIAGNOSI STATO ANSIOSO
se invece fosse DISTURBO BORDENLINE DI PERSONALITÀ' è curabile?
come mi i devo comportare in questo caso?