Utente 317XXX
Gentili dottori ,sono un ragazzo di 18 anni ,volevo esporre e chiedere pareri e spiegazioni di quello che mi sta accadendo ,dato che non mi riconosco più e sono impaurito .Premetto che ho già prenotato una visita psichiatrica che ho tra 2 settimane .E da un mese circa che ho stranissime sensazioni continue che variano che fin ora non sono mai passate .. che provo a spiegare :ho un senso di instabilità ovvero sento che tutto intorno a me si muove ,ondeggia come se stessi in barca,si inclina, sento anche un accelerazione come se il mio corpo e stanza fossero spinti insieme verso un lato o anche verso il basso o l alto ,insomma sento continuo movimento ,un senso di confusione dove il mondo intorno a me non è fermo,quando cammino vedo e sento la terra storta e che si muove .Quando sono seduto la stanza la vedo storta ,pavinento inclinato e nel frattempo in movimento continuo ,un accelerazione ...invece come mi distendo mi sento come se fossi in barca ma questo anche quando sto in piedi .Alcune situazione si calmano queste sensazione ma non vanno via ed è come se fossi ubriaco ,stordito e mi compare il mal di testa poi dopo via riprendono i sintomi descritti prima ma questo mondo non si ferma mai in qualsiasi caso.Poi ho a volte tachicardie raramente dove mi sento agitato come se stessi per morire ma pochi secondo e passa tutto (sensazione strana ) .Ho anche mal di stomaco ,crampi e bruciore e senso di gonfiore e sensazione di stanchezza sopratutto alle gambe.A volte sento come se avessi un nodo in gola .Insomma non sto vivendo più e sono preoccupato e penso di avere malattie brutte .Visita dal neurologo con risonanza magnetica :il neurologo mi ha diagnosticato un disturbo di ansia e mi ha detto che non devo fare altri controlli e mi ha prescritto paroxetina (i miei genitori sono stati contrari ).Anche il mio medico di base ha detto che era ansia e era d accordo alla paroxetina .Visita al cuore con elettrocardiogramma :tutto ok .3 analisi del sangue in 1 mese :tutto ok .Sano come un pesce .Cari dottori io vorrei capire cosa mi sta succedendo ,sono impaurito ,ho paura che non mi passi più questo incubo e che arriverò così fino alla morte e mi chiedo se finiranno tute queste sensazioni ,ho molta paura . .Vi ringrazio ,tra 2 settimane ho una visita con uno psichiatra ma volevo chiedee anche un consulto qui .Grazie in anticipo .

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Se il neurologo ha diagnosticato un disturbo d'ansia é presumibile che questa sia l'origine dei suoi disturbi. Il trattamento con paroxetina avrebbe potuto dare risultati positivi. Se non ha intenzione di assumere un trattamento farmacologico allora la risoluzione della sintomatologia può richiedere molto tempo, anche nel caso si pensi di trattare con una psicoterapia.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
Utente 317XXX

Non solo il neurologo ma gli esami clinici eseguiti e il mio medico di base e il cardiologo .Volevo chiedere se i sintomi che ho sono dati dall ansia o se riesce a comprendere che sensazioni provo e perché le provo dato che non ho nulla di organico e magari anche qualche indicazioni su una cura farmacologica con la paroxetina .Volevo informazioni sul disturbo d ansia perché non ne avevo mai sentito parlare .La ringrazio molto

[#3]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
mi pare che non ci siano dubbi sulla diagnosi, vista la concordanza di tutti i medici che l'hanno visitata. I disturbi d'ansia sono caratterizzati da un amio corteo sintomatologico che può comprendere tutti i disturbi che lei sta sperimentando. La paroxetina è indicata nel trattamento di questo tipo di disturbi. L'effetto inizia a partire dalle 3-4 settimane terapie e raggiunge il massimo nell'arco di 2-3 mesi, quando in genere si raggiunge una remissione completa della sintomatologia. Successivamente occorre continuare la terapia per diversi mesi, da 12 a 24, a seconda del giudizio dello specialista, per stabilizzare il risultato e ridurre il rischio di ricadute in tempi brevi.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#4] dopo  
Utente 317XXX

È sicuro che la paroxetina mi farà passare questi sintomi ? Ed ha effetti collaterali.La ringrazio molto .

[#5]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
La risposta ai farmaci, a tutti i farmaci, non é una sicurezza. Tuttavia, non c'é ragione di pensare che su di lei non debba avere effetto, visto che é un farmaco generalmente efficace e ben tollerato. Chi ha prescritto la terapia avrebbe dovuto informarla sugli effetti collaterali, generalmente modesti e limitati alle prime settimane di terapia. Anche la gestione di eventuali effetti collaterali va demandata allo specialista.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#6] dopo  
Utente 317XXX

Gentile dottore ,Io ho un appuntamento con uno psichiatra tra una settimana ,lei pensa che presentandogli un quadro clinico del genere mi prescriva una cura farmacologica ? La ringrazio molto per le sue dettagliate informazioni .

[#7]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Se le é stata già prescritta una volta é possibile che lo specialista prescriva una terapia farmacologica.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#8] dopo  
Utente 317XXX

Mi è stata prescritta dal mio medico di base ,ma ho preferito aspettare il consulto di uno specialista appunto uno psichiatra e le chiedevo se secondo lei confermerà la cura prescritta dal mio medico .Cordiali saluti

[#9]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
É possibile che la confermerà. Oppure sceglierà un tipo di farmaco analogo in base al suo giudizio sula situazione clinica del momento.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#10] dopo  
Utente 317XXX

La ringrazio molto .Se vuole la informerò magari sull esito della visita e sulla cura che mi dara dato la sua cortesia mi farebbe piacere informarla .La ringrazio molto .Cordiali saluti .

[#11]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Attendo sue notizie sul l'esito della visita.
In bocca al lupo
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#12] dopo  
Utente 317XXX

Gentile dottore,ho eseguito la visita .Lo psichiatra mi ha prescritto cymbalta per 6 mesi ogni mattina una compressa dopo colazione ,e solo per la prima settimana una sola compressa divisa in sette parti ,una parte al giorno .Mi ha detto che i sintomi che ho sono :dereralizzazione,testa vuota e attacchi di panico .Cosa ne pensa ? La ringrazio.Cordiali saluti

[#13]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Il cymbalta esiste in capsule. Come fa a dividerle in 7 parti?
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#14] dopo  
Utente 317XXX

Mi ha detto di aprirla e dividere a occhio le palline che ci sono all interno della capsula ,ma da domani inizio con una al giorno intera .Che ne pensa ? Cordiali saluti la ringrazio .

[#15]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La pratica che le é stata consigliata non ha alcun senso dal punto di vista farmacologico. Le capsule sono fatte per essere deglutite intere e non per essere aperte tentando una fantomatica suddivisione ad occhio delle "pallne", che, in questo modo, perdono gran parte della loro efficacia e che, tra l'altro, non sono tutte uguali e potrebbero non contenere tutte il principio attivo.
D'altra parte, iniziare la terapia direttamente con 60 mg potrebbe comportare qualche fastidio in più. Chieda consiglio al suo medico di base oppure chieda un altro parere specialistico.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#16] dopo  
Utente 317XXX

Gentile dott .,lo specialista a cui mi sono rivolto lo ritengono il migliore della mia regione ,ma anche a me è sembrato un po' strano e complicato questa suddivisione ,ma da oggi ho iniziato con 60 mg,cosa intende con "chieda consiglio " e con "iniziare con 60 mg può essere più fastidioso "? E inoltre il farmaco e buono e giusto per i miei disturbi (in quanto il mio medico di base mi aveva prescritto invece sereupin ) ? .la ringrazio molto .

[#17]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Il farmaco può essere indicato per il suo problema. Gli effetti collaterali che si manifestano a inizio terapia possono essere più accentuati. Esistono modalità diverse per iniziare la terapia a più basso dosaggio.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#18] dopo  
Utente 317XXX

Gentile dottore volevo dirle che oggi ho iniziato a prendere la pasticca intera (30 mg ) ed è tutto il giorno che mi è venuta la nausea .cosa mi consiglia di fare ? La ringrazio .