Utente
Buongiorno, sono una ragazza di 26 anni. Dall'età di 18 a oggi sono alla terza ricaduta di depressione. Le prime due (più di carattere ansioso rispetto a questa che invece mi toglie qualsiasi stimolo) sono state curate eccellentemente con daparox ( tra la prima e la seconda sono passati addirittura 4 anni senza farmaco!). Nella seconda crisi dopo un anno di cura ho sospeso il farmaco ma dopo 3 mesi sono stata peggio del peggio e ho ricominciato la cura con daparox che, però, non ha più fatto nessun effetto. Lo psichiatra da allora ha provato con altri antidepressivi ( prima noritren, poi anafranil,poi mutabon). L' unico che mi ha dato un po di sollievo (ma davvero poco) è stato mutabon dopo qualche mese di assunzione. Siccome l'effetto era pochissimo ora la nuova psichiatra mi ha prescritto efexor 75. Lo sto prendendo da 2 giorni e per ora non posso tirare conclusioni perché è troppo presto. Secondo voi dopo quanto tempo posso vedere i primi effetti sul tono dell'umore? Ho poca voglia di fare, nessuno stimolo, zero entusiasmo nei confronti della vita e della quotidianità. Inoltre volevo chiedere se é vero che la sospensione di questo farmaco in futuro crea grossi problemi (ho letto molte esperienze negative).
Ringrazio per l'ascolto e per una eventuale risposta.

[#1]  
Dr. Michele Patat

28% attività
4% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
MERATE (LC)
COLICO (LC)
CESANO MADERNO (MB)
CAPIAGO INTIMIANO (CO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
anche efexor, come tutti i farmaci della sua categoria, richiede tra le 3 e le 6 settimane prima di verificarne gli effetti.
Rispetto alla sospensione, non è più difficile di altri antidepressivi ma va programmata attentamente con il supporto di uno specialista.
Cordiali saluti,
Dr. Michele Patat
https://www.medicitalia.it/michelepatat

[#2]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Se il farmaco è stato passato direttamente da un'altra prescrizione farmacologica, i tempi di attesa per la risposta possono ridursi a circa due settimane.

Considerando l'andamento della sua malattia è probabile che il dosaggio attuale possa essere ancora insufficiente e che possa essere considerata la possibilità di aumentare il dosaggio anche per utilizzare una via terapeutica differente dalle precedenti.

Per la riduzione del farmaco, attualmente non è utile considerarla come una opzione possibile, in quanto la terapia è iniziata da 2 giorni ed andrebbe prolungata per i tempi massimi in modo da evitare il più possibile ricadute sintomatologiche.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#3] dopo  
Utente
Grazie dottori, quindi sarà il caso che io aspetti circa 4 settimane (più o meno) per vedere che effetto ha questo dosaggio per poi vedere con la psichiatra se è il caso di aumentare? Dott. Ruggiero cosa intende con "via terapeutica differente dalle precedenti"? Dipende dal dosaggio?
Spero che questo farmaco mi aiuti a ritrovare degli stimoli e la voglia di vivere. Secondo la vostra esperienza cosa ne pensate di questo farmaco? È efficace?
Grazie mille nuovamente

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
A seconda del dosaggio Efexor ha la caratteristica di agire su alcuni o altri recettori in modo parziale e combinato e, quindi, vi è differenza di risposta terapeutica.

Nella mia esperienza è il migliore.
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72