x

x

Sospensione brusca alprazolam

Salve,
volevo porre alla vostra attenzione il mio problema, che ultimamente sta devastando la mia vita.
Tutto é iniziato circa 5-6 mesi fa, quando mi sono procurato un trauma cranico lieve battendo il capo.
La botta mi ha procurato non pochi problemi,destando in me una certa preoccupazione. Consigliato da un amico, per cercare di star tranquillo, ho cominciato a prendere delle gocce di lexotan pensando fossero delle semplici gocce calmanti utili a rilassarmi. Pur non prendendo grosse quantità (10 -15 gocce) in maniera abbastanza discontinua, ovvero per qualche settimana, ho cominciato ad avere grossi disturbi alla concentrazione, alla memoria, avevo una sensazione distorta della realtà e mille altri problemi di questo genere. Preoccupatissimo e inconsapevole che potesse essere il lexotan a crearmi questi problemi, sono passato in pronto soccorso per ben due volte. Dopo una Tac al cranio negativa e 3 visite neurologiche risultate negative mi si é acceso la lampadina e mi é venuto in mente che potesse essere quello a darmi problemi
Tutti i medici che mi hanno visitato non sapevano del lexotan ed anno attribuito il problema alla mia ansia eccessiva.Uno di questi, per farmi star più tranquillo mi ha prescritto circa 26 gocce di alprazolam.
Ho abbandonato in maniera brusca il lexotan, stando malissimo, avevo giramenti di testa, stordimento, mal di testa...Consigliato dal mio medico curante iniziai a prendere l'Alprazolam.Dopo qualche settimana di tregua dove i miei disturbi sembravano placarsi leggermente, ricominciarono i sintomi ancora piu devastantanti..gli stessi che mi provocavano il lexotan. Morale della favola, dopo un mese di utilizzo, ho interrotto bruscamente anche quello.Adesso sono passate quasi quattro settimane e sto ancora male.
I sintomi effettivamente assomigliano parecchio a quelli della sospensione da benzodiazepine però pensavo che dopo oltre un mese la situazione potesse migliorare..invece sono ancora fastidiosi.
Non so piu cosa fare, i medici con cui ho parlato probabilmente sottovaluatano la cosa, e a me comiciano a venire i dubbi se sono le gocce a crearmi ancora di questi problemi oppure se il problema e attribuibile ad altro.Possibile che le benzodiazepine mi provochino tutto questo?

[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
Gentile utente,

Probabilmente il grosso di questi sintomi non è legato tanto all'assunzione di dosi normali di ansiolitico, ma al progredire del disturbo per cui lo ha preso, visto che l'ansiolitico tampona alcuni dei sintomi ma non interferisce sul decorso di un disturbo che quindi si sviluppa e prende piede anche mentre si sta tamponando alcuni sintomi con l'ansiolitico.

Sarebbe il caso invece di diagnosticare in maniera precisa e di indicarLe una cura più mirata, visto che se già è giunto alla prescrizione ripetuta di ansiolitici significa che una qualche condizione d'ansia è stata riconosciuta, meritevole di trattamento. Tanto vale allora darne uno specifico, non solo palliativo.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
A me quello che lascia perplesso è che all'acutizzarsi dei miei fastidi corrisponde sempre l'assunzione delle gocce. Difatti poi con l'interruzione del lexotan (preso da me in maniera sconsiderata senza prescrizione medica) la situazione è migliorata abbastanza nonostante i primi 5-6 giorni dove sono stato decisamente male anche se però sintomi cambiavano.
Successivamente sotto il consiglio del mio curante ho preso l'alprazolam e dopo qualche settimana i fastidi sono ricomparsi per poi variare nuovamente con l'interruzione dello stesso. Ma è possibile che il fatto di aver sospeso bruscamente una dose, se pur nomale, possa creare sintomi di questo genere a distanza di qualche settimana?E' possibile che io possa essere intollerante a farmaci di questo genere che possono causarmi questi problemi?
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
Gentile utente,

Le sindromi da sospensione richiedono l'assuefazione, che non si sviluppa dopo singole dosi. Può essere che alcuni di questi sintomi siano legati all'assunzione, ma altri ricordano più tipicamente le situazioni di base per cui si usano gli ansiolitici, che come ho detto non incidono sul decorso di queste sindromi.