Utente 344XXX
Salve dottore... sono sempre stato un ragazzo ansioso... da circa 12 anni sono in cura con lo ziprexa (olanzapina) da 2.5 mg al giorno (dose che per qualche mese in questo ultimo anno è stata portata a 5 mg e poi ora dinuovo a 2.5) da circa un'annetto sono diventato fortemente ipocondriaco e il mio psichiatra mi ha prescritto l'anafranil 2 pasticche da 10 mg al giorno+ il tavor 3 pasticche al giorno da 1 mg quindi in totale prendo olanzapina 2.5 al di (da 12 anni), anafranil 2x10 mg al di (CHE MI DA NON POCHI PROPLEMI DI ACCOMODAZIONE VISIVA è UNA LEGGERISSIMA DIPLOPIA).
In questo anno (orrendo) ho avuto paura del SM per via di formicoli vari, sensazione di fasciatura elle braccia ecc poi in seguito per via della comparsa delle fascicolazione ho cominciato ad avere paura della SLA...e ora da circa un mesetto ho paura del morbo di Parkinson (o parkinismi)
Dunque in questi due mesi ho cominciato a fare caso che le mie mani tremano, più in particolare la sinistra anche se di poco...così spaventato sono andato dal mio neurologo il quale ha detto che ho dei leggeri effetti extrapiramidali(tremori e una leggera rigidità muscolare(tipo ruota denta agli arti..e ai polsi)dovuto dai farmaci (olanzapina in primis) e quindi ha detto di togliere lo ziprexa e di stare tranquillo che poi tutto tornerà nella norma.. escludendo il MDP..Purtroppo poi mi sono messo a fare ricerche su internet e leggendo qua e la ho visto che l'olanzapina presa con un dosaggio di 2.5 molto raramente da parkinismo...

Io spero che lei mi possa rassicurare...perché spero proprio che sia colpa dell'olanzapina presa x circa 12 anni (nei quali ho anche abusato di alcolici e superalcolici) hai sui pazzienti è ma successo di avere questi sintomi dopo tanti anni di ziprexa? Dottore faccio appello alla sua umanità... hosmesso di dormire.... ho paura di avere il Parkinson (soprattutto per il discorso della ruota dentata) mi aiuti....

[#1]  
Dr. Manlio Converti

48% attività
16% attualità
20% socialità
MUGNANO DI NAPOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2011
Intanto lei ha descritto, come il neurologo ha affermato, secondo quanto lei ci scrive, una sindrome soggettiva che a dosi maggiori porterebbe al parkinsonismo iatrogeno da neurolettici, ma che non è affatto la stessa cosa.
Spetta allo psichiatra, non al neurologo, considerando anche la sua notevole componente ansiosa di tipo ipocondriaco, valutare se CAMBIARE il neurolettico, piuttosto che eliminarlo, essendo comunque del tutto inefficace su questi sintomi.
I sintomi che lei descrive sono spesso tollerati dai pazienti. La sua componente ansiosa ed ipocondriaca li rende insopportabili e li magnifica fino a sindromi evidentemente improbabili.
Torni subito dal suo psichiatra, valuti con lui se CAMBIARE neurolettico, ed eventualmente valuti se fare una psicoterapia.

Fare sport riduce questi sintomi così come evitare sostanze eccitanti quali caffè the coca cola red bull e similari, escludere del tutto ciò che contiene alcol, ridurre o eliminare il fumo, dormire in modo adeguato, lavorare e leggere durante il giorno.

Dr. Manlio Converti

[#2] dopo  
Utente 344XXX

intanto la ringrazio per la sua risposta così tempestiva..
Intanto mi presento mi chiamo marco e ho 34 anni appena compiuti...
io non ben capito... quindi lei mi esclude al 100x100 che l'olanzapina anche se presa per molti anni a dosaggi 2.5/5 mg al di non possa creare questi sintomi? io dottore ho una grande paura anche perché so che a parte il tremore il movimento a ruota dentata (anche se leggero) è uno dei sintomi più significativo per il Parkinson...poi il tremore sta diventando fastidioso... a volte quando scrivo un sms con il telefonino il pollice trema molto...(il sinistro sempre di più) cmq se lei mi dice che il farmaco non è responsabile di questi sintomi, mentre il neurologo dice di si... allora ho ancora più forte la paura di averlo.. anche se ho solo 34 anni...come ultima speranza volevo chiederle ma possibile che questi sintomi (tremore e ruota dentata) siano creati dal mio stata di ansia e stress? ci sono stati già dei casi? perché se così fosse starei molto più tranquillo.... tra l'altro ho fissato un appuntamento con un dottore neurologo esperto di disturbi del movimento il quale però può ricevermi solo il 19 maggio...io credo in questo mese che dovrò aspettare fino alla visita mi prenderà un 'infarto o sicuramente un peggioramento della mia salute psichica (visto che ho cominciato a scalare già da due giorni di un quarto la pasticca da 2.5 di olanzapina...) i miei genitori mi prendono per matto.. la mia ragazza è a un passo dal lasciarmi, il mio medico di base dice che secondo lui sono sano(anche se non mi ha visitato), la mia psicologa dice ch sono le mie ansie... ma purtroppo questi sintomi sono reali...e poi è qualche mattina (ma non sempre) che mi sveglio e sento un tremore al capo (però su questo posso dire poco perché sono sul dormveglia e non riesco bene a capire quanto sia intenso il tremore....

sto andando fuori di me dal terrore...
cmq la ringrazio per il suo tempo...ce ne fossero di persone come lei.. disposti ad aiutare e dare conforto.... GRAZIE!!!!

[#3]  
Dr. Manlio Converti

48% attività
16% attualità
20% socialità
MUGNANO DI NAPOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2011
Forse non sono stato chiaro.
Ho detto che lei non sta parlando di sintomi oggettivi di parkinsonismo ma di sintomi soggettivi, di cui si lamenta per una componente ansiosa ed ipocondriaca non trattate.
E' opportuno parlare con lo psichiatra non per eliminare semplicemente lo Zyprexa, che è la causa dei sintomi soggettivi, che ha, e dei sintomi oggettivi, che non ha o almeno non descrive, ma per CAMBIARLO in modo da trovare un farmaco che le risolva tutti i problemi da lei citati ovvero:
la patologia per cui prende lo Zyprexa, la paura, ansia, ipocondria, e
i sintomi soggettivi di parkinsonismo.
Va valutata anche la necessità di continuare o di cambiare l'Anafranil, ma è sempre competenza di un collega dal vivo.
Dr. Manlio Converti