Utente 342XXX
Buongiorno, da ieri la mia ragazza in aggiunta a litio assume risperdal 2 mg. Dopo ca. 2 ore ha avvertito senso di ubriachezza (così lo ha descritto lei) e nausea a tal punto che ha dovuto rimettere. Spero che in due ore il farmaco fosse stato assorbito almeno in parte dato che già non è stato facile convincerla a prenderlo. Comunque stanotte ha dormito quasi normalmente. C'è un modo per alleviare gli effetti? Modalità di assunzione diverse? Grazie
Preciso infine che ieri ha assunto i farmaci litio, eutirox,
e 10 gocce di en nel pomeriggio.

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Generalmente la dose giornaliera di risperidone orale dovrebbe essere suddivisa in due somministrazioni, a meno che non vi siano esigenze cliniche particolari che indicano lo specialista a decidere diversamente. Una dose di 2 mg in unica somministrazione potrebbe dare una lieve sedazione o sensazione di capogiri. Questi effetti si attenuano nell'arco di pochi giorni. Potrebbe essere opportuno sentire lo specialista per decidere se é necessario modificare qualcosa nel regime terapeutico o lasciare tutto invariato.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
Utente 342XXX

Grazie, siamo in una fase iniziale di mania. Allora è ad esempio possibile suddividere la compressa in due e prenderne metà dopo pranzo e metà alla sera? Salvo naturalmente altre indicazioni.

[#3] dopo  
Utente 342XXX

Buona sera, risentita la dottoressa ha detto di assumere metà compressa e continuare per due settimane e allora risentirci (se non necessario prima). Un'altra domanda, in caso di necessità e' possibile utilizzare il farmaco spidifen o tachipirina in combinazione con litio e risperdal? Grazie e cordiali saluti

[#4]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Allo stato Il paracetamolo non comporta interazioni di rilievo con i farmaci citati.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#5] dopo  
Utente 342XXX

Buongiorno, dopo i primi giorni di assunzione risperdal come sopra indicato e in cui la mia ragazza era tutto sommato tranquilla da oggi è un po' più nervosa. E' possibile dire indicativamente in quanto tempo il risperdal potrebbe farla migliorare, rendendola anche un po' più tranquilla? Poi è' chiaro che per una riabilitazione completa ci vorrà di più. Grazie

[#6]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Il dosaggio attuale di risperidone potrebbe dover richiedere degli aggiustamenti, per questo é necessario mantenere un contatto assiduo con lo specialista di riferimento, soprattutto nelle fasi come questa in cui non é stato raggiunto ancora un equilibrio stabile. Per i tempi non é possibile fare previsioni certe senza valutare la condizione clinica. Mediamente, per stabilizzare completamente un episodio maniacale possono essere necessarie alcune settimane.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#7] dopo  
Utente 342XXX

Grazie, un ultima cosa: associare la melatonina al risperdal si può?

[#8]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La melatonina, essendo una sostanza già normalmente prodotta dall'organismo, non dovrebbe comportare interazioni rilevanti, anche se viene comunque invitata la cautela e la consultazione del medico di fiducia prima di associarla a farmaci che siano già sedativi, come quelli che assume la sua fidanzata. Sarebbe quindi opportuno chiedere comunque il parere preventivo dello specialista.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#9] dopo  
Utente 342XXX

Disturbo nuovamente, oggi la mia ragazza dopo aver dormito molto poco l'ultima notte appare meno reattiva e ha avuto qualche breve pianto. Possono essere anche effetti collaterali o in parte almeno per quanto ai piano possono essere segnali di comprensione della crisi? Ancora non ne ha parlato

[#10]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Non si piange per effetto collaterale così come le difficoltà nel sonno non sono tipiche di questi farmaci. É opportuno segnalare questi stai allo specialista di riferimento per discuterne assieme.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it