Utente 378XXX
Buongiorno dottori, da 13 giorni sto assumendo risperdal 2 mg la mattina e la sera. Io soffro di disturbo paranoide. I miei sintomi sono che ho paura che il fidanzato di mia madre metta lei contro di me.in passato per davvero ha cercato di metterla contro di me. Poi ho poca memoria e quando sono in luoghi con tante persone ho paura che mi guardino tutti e che mi prendano in giro. Da quando assumo il risperdal la memoria mi è migliorata un po'. Mentre la paura che quella persona metta contro di me mia madre i primi giorni di terapia mi era passata mentre da ieri mi è tornata di nuovo questa paura. Vorrei farvi un paio di domande se non vi dispiace dottori. Perché la paura che il compagno di mia madre metta lei contro di me i primi giorni di terapia non c'è l'avevo più mentre da ieri mi è tornata di nuovo questa paura? Aumentando il dosaggio di risperdal secondo voi guarrirei prima oppure ci vuole lo stesso tempo? Da quando assumo il risperdal ho ancora più paura a uscire. Nel senso ho paura che le persone mi possano fare del male. Come è possibile dottori? Arrivederci

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Ha già posto più o meno la stessa questione. Il pensier non è chiaro perché non è chiaro se abbia paura o sia convinto che queste cose succedano, che siano successe; e poi non è chiaro in cosa consista il "metterle contro" gli altri, ovvero cosa ha timore che accada ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 378XXX

Le spiego dottore, questa cosa di qui io ho tanta paura (cioè che il compagno di mia madre metta lei contro di me) è successa tre anni fa. Cioè li diceva sempre che io sono un delinquente, un calcolatore, un egoista ecc.... Da allora ho incominciato ad avere paura che lui lo rifaccia ancora. Addirittura non esco mai di casa perché ho paura che mentre non ci sono lui chiami mia madre e parli male di me. Poi le dico altri sintomi che ho, mia nonna vive a casa mia e ogni santo giorno li dico sempre le stesse frasi. Nonna c'è l'hai con me? È tutto a posto? È colpa mia se la mamma sta male? Mi vuoi bene? Ecc... Non riesco a non dirle. Poi conto anche da quante lettere è formata una parola. Poi quando sono in un posto con tante persone ho paura che tutti mi guardino e mi prendano in giro. Gentile dottore lei cosa ne pensa dei sintomi che ho? Sono gravi? Il mio psichiatra mi ha detto che ho il disturbo paranoide. Ma secondo me ho anche delle ossessioni tipo contare da quante lettere è formata una parola. Second lei dottore aumentando il dosaggio del risperdal tutti questi sintomi sparirebbero prima? Arrivederci

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Queste cose non richiamano ad un delirio quanto piuttosto ad un meccanismo ossessivo. Non è chiaro se sia l'unico aspetto oppure se, in assenza di risperdal, il pensiero sia diverso.
Certamente alcuni di questi pensieri, per come li esprime e per il loro contenuto anche, fanno pensare ad ossessioni.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 378XXX

Gentile dottore, ma secondo lei aumentando il dosaggio del risperdal guarrirei prima? Arrivederci

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La questione che si poneva è proprio sulla natura dei sintomi, perché se si tratta di psicosi, e quindi paranoia, ovviamente un dosaggio più alto può essere più efficace ("guarirei prima" in questo senso, più che prima, più probabilmente). Se si tratta di ossessioni no, perché non è il farmaco corrispondente al tipo di disturbo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 378XXX

Gentile dottore, io prima di assumere il risperdal assumevo il farmaco anafranil, me lo aveva prescritto il mio medico di base.ma quando glielo ho detto al mio psichiatra mi ha detto di non prenderlo più perché dice che mi aumenta le ossessioni. Cosa ne pensa dottore? Arrivederci

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Il farmaco anafranil è un farmaco indicato per il disturbo ossessivo. Il risperdal è un farmaco indicato per altro.

Che però l'anafranil aumenti le ossessioni, detto così, assolutamente no. Stiamo parlando di "ossessioni" intese come diagnosi, non come modo di dire.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 378XXX

Gentile dottore, ma secondo lei la mia situazione intesa come patologia è grave? Riuscirò a guarire? Arrivederci

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Queste sono domande ossessive, hanno poco costrutto. Dare risposte alla lettera a queste domande non le risolve (non hanno risposta razionale) e le peggiora.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it