Utente 276XXX

Gentili Dottori
Sono un ragazzo di 26 anni e da un paio d anni circa soffro di determinati disturbi.
Volevo specificare che sono sempre stato un tipo un po' ansioso, infatti in alcune situazioni nelle quali mi sento a disagio inizio a sudare e a sentire caldo. Ma questo e' ormai un problema marginale. Da un anno a questa parte soffro di cattiva digestione e distensione addominale, mi sento pieno di aria nello stomaco dopo ogni pasto. Sono stato da un gastroenterologo che non ha trovato nulla di anomalo ma effettivamente ha constatato un gonfiore addominale abbastanza evidente. Dall analisi delle feci e' emersa un infezione da helicobacter che ho debellato da circa 20 gg ma i problemi di stomaco rimangono... molte volte quando sono abbastanza sazio appena mando giu un boccone di troppo mi viene da vomitare. A gennaio sono stato colpito da una ipoacusia improvvisa all orecchio sx che mi ha lasciato un acufene abbastanza invadente. Ed e' dopo questo episodio che la situazione e' peggiorata. Non riesco piu' ad allenarmi come si deve, mi mancano le forze dopo pochi minuti, i problemi digestivi sono peggiorati ed ho perso 6 kg negli ultimi 2 mesi. Non riesco piu a mangiare come una volta, sono sempre triste annoiato e non riesco piu' a trovare stimoli e a provare emozioni. Ogni tanto, soprattutto la sera quando sono in mezzo alla confusione mi capita una sorta di derealizzazione, (ho letto che si chiama cosi') come se non stessi vivendo in pieno la situazione in cui mi trovo.
Itrovo.Ieri sono stato da uno psichiatra che ha diagnosticato una depressione non pesante me che va curata prescrivendomi i seguenti farmaci:
Entact 10 mezza compressa dopo pranzo e mezza dopo cena delorazofen 5 gocce dopo pranzo e 5 dopo cena valdoxon 25 mezza compressa prima di dormire.
Non avendo mai preso medicinali ho un po paura, ma il dottore mi ha rassicurato dicendomi che non e' una terapia pesante e che non avro' effetti collaterali spiacevoli
sarei lieto di ricevere un vostro parere.
Grazie
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Generalmente l'associazione di due antidepressivi, sebbene a meccanismo d'azione parzialmente diverso (entact e valdoxan), non è una terapia comunemente usata in prima battuta. Tuttavia è possibile che il suo specialista abbia ravvisato maggiori vantaggi da una tale associazione rispetto ad altri tipi di terapia, anche in ragione del basso dosaggio di agomelatina indicato. Senza conoscere la sua condizione clinica non è possibile esprimere giudizi in merito alla terapia consigliata. Sarebbe quindi opportuno chiarire questi aspetti con lo specialista di riferimento o, in alternativa, chiedere un secondo parere. Tra l'altro, credo che lo specialista la abbia informata che la prescrizione di agomelatina richiede preliminarmente il dosaggio delle transaminasi e il loro monitoraggio periodico secondo quanto prescritto nella scheda tecnica del farmaco. Ci aggiorni se vuole.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
la terapia prescritta risulta essere una terapia standard per il trattamento dei disturbi depressivi.

Deve assumere il trattamento come indicato e vedere i risultati quando saranno presenti tra circa 4 settimane.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#3] dopo  
Utente 276XXX

Ringrazio i dottori per le risposte, e aggiungo che i transaminasi per adesso sono nella norma, il dottore mi ha informato al riguardo e ha aggiunto che avrei dovuto ripetere le analisi tra un mese.
Vi aggiornero' sulla situazione.
Ma per quanto riguarda gli effetti collaterali posso andare tranquillo? Interazioni con l alcool (bevo un bicchiere di vino ogni tanto)?

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Se si potessero prevedere gli effetti collaterali probabilmente le scelte terapeutiche si differenzierebbero maggiormente.

Tali effetti non sono propriamente prevedibili, deve assumere la terapia e vedere cosa accade.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#5] dopo  
Utente 276XXX

La ringrazio Dottore, speriamo bene
Saluti.

[#6] dopo  
Utente 276XXX

Buonasera Dottori, oggi dopo pranzo ho assunto mezza compressa di Entract 10 mg associato a 5 gocce di delorazepam , dopo circa 2 ore dall' assunzione mi sono sentito molto agitato.
Vi confido che ho paura a prendere questi farmaci, la mia paura è che mi possano scatenare qualcosa nella testa di irrimediabile e di diventarne dipendente.
(magari non è possibile ma io sono ignorante in materia).
Puo' essere stata solo suggestione oppure è un possibile effetto?
Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003