Oscillazioni umore durante la terapia

Buongiorno Gent.mi dottori,
sono in cura da circa 40 gg con Zarelis 150 prescrittomi dallo psichiatra per un disturbo d'ansia. Ho raggiunto il dosaggio 10 gg fa e la cura sembra dare buoni risultati, l'ansia è quasi totalmente sparita e sono molto più sereno.
Saltuariamente, soprattutto al mattino, si ripresenta una certa agitazione con leggera ansia, che tende a sparire nel pomeriggio spontaneamente e dopo l'assunzione di 6-8 gtt di Xanax.
Credete che tali oscillazioni di umore siano fisiologiche e quindi normali o dovrei contattare lo psichiatra per valutare un aumento del dosaggio?
Grato per la Vs. attenzione, porgo cordiali saluti.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Gentile utente,

Credo le sia stato detto che l'effetto si valuta entro un certo termine e poi si verifica se nel tempo rimane qualcosa, senza troppa fretta in un senso o nell'altro.
Lei parla di ansia, ma poi fa riferimento a oscillazioni dell'umore, non si capisce bene. Ma in ogni caso ha avuto un miglioramento secondo la tempistica prevista, il resto lo valuta il suo psichiatra quando lo rivedrà.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo dottor Pacini,
La diagnosi dello psichiatra è stata di disturbo ansioso con ipocondria e alcune note ossessive.
Ho impropriamente utilizzato il termine "oscillazioni", intendevo dire che saltuariamente si ripresenta un'agitazione accompagnata da leggera ansia che, forse an he a causa della mia ipocondria, mi mette un po' in allarme.
Intende dire che la terapia non è ancora a regime dopo 10 gg dall'attuale dosaggio?
Posso dedurre che il ripresentarsi dell'ansia (pur in forma più leggera e di minor durata) sia normale e fisiologico e quindi attendere serenamente qualche tempo per verificare il decorso?
Grazie.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 43.1k 979 248
Gentile utente,

Ha tutta l'aria di essere ciò che resta dell'ansia di prima, rivolta alla situazione del momento (controllo dei sintomi residui).
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, buon lavoro.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gent.mi dottori, dopo la vs risposta del 29/5 ho proseguito la terapia e sono stato bene, come nuovo. Da tre gg a questa parte invece ho di nuovo avuto un "peggioramento", abbassamento del tono dell'umore che comunque oscilla durante il giorno, sonno non ottimale e un po' di ansia.
Ho interpellato telefonicamente lo psichiatra, il quale mi ha detto che è del tutto normale avere oscillazioni di umore e momenti in cui sembra di essere "tornati indietro". Dice che due mesi sono pochi per risolvere il problema e che fino a 6 mesi dall'inizio della cura possono esserci periodi come questi.
Dietro mia precisa domanda ha detto che non è il caso di aumentare l'attuale dosaggio di Zarelis (150) e di stare sereno che starò meglio. Preciso che mi ha visitato lunedi 8 giugno, giorno in cui stavo bene e mi sentivo rinato. Dal giorno dopo ho avuto un peggioramento.
Condividete il suo pensiero? Sono davvero normali questi alti e bassi?

Una considerazione che vorrei portare alla Vs cortese attenzione è questa: fumo saltuariamente e solo quando mi sento giù come in questi gg, mentre quando sto bene non me avverto l'esigenza.
Fumare può aumentare queste sensazioni negative?

Grazie, cordiali saluti