x

x

Interferone e sindrome ansiosa/depressiva

Dovendo iniziare una terapia con interferone pegilato a basso dosaggio, mi chiedevo se è opportuno cominciare contemporaneamente una terapia antidepressiva/antiansiosa, visto che l'interferone normale, preso per due mesi, mi aveva provocato crisi di ansia e lieve depressione. Sindrome che è stata risolta completamente grazie allo stop dell'interferone e grazie ad ansiolitici a bassissimo dosaggio e ad un blando antidepressivo.
Ho letto che interferone pegilato (soprattutto a basse dosi) è molto meglio tollerato dell'interferone normale. E' davvero così?
Ho anche letto uno studio inglese in cui è risultato che grandi benefici nel combattere la sindrome ansioso/depressiva provocata eventualmente da interferone, possono aversi grazie agli omega3. Che ne pensa?
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 38,7k 913 271
Gentile utente,

Meglio tollerato sì, ma si tratta di un dato statistico e Lei ha già un fattore di rischio (aveva tollerato male l'altro).
Esistono antidepressivi efficaci nel trattamento della depressione da interferone, ed è da ricordare che la copertura antidepressiva richiede un mese di latenza, quindi se si intende essere "protetti" si deve anticipare il trattamento rispetto all'inizio di quello con interferone. Quale molecola assumere glielo può indicare il suo psichiatra o anche l'infettivologo.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio