Utente cancellato
Da trentanni soffro di depressione , da poco sono andato da uno psichiatra e mi ha
scritto : Zerelis + Prozac la matt. , 1/4 Solian +litio , Seroquel 300mg.+litio300mg. la
sera. Ho dovuto interrompere la terapia con Wellbutrin300mg la matt., Cymbalta+
litio 150mg , Seroquel 300mg. la sera. Con i nuovi farmaci ho avuto una bruutta espe
rienza che ancora non e'finita , sia il Prozac che il Solian mi hanno peggiorato mllto
la situazione , il Solian mi ha fatto sentire fortemente intossicato con problemi di
respirazione e disturbi me ntali come forte mal di testa e confusione , instabilita' e
senzazione di impazzire. Ho sospeso immediatamente ma questo non e'bastato per
migliorare le cose e ci sono voluti almeno 5-6 giorni per stare meglio con i farmaci
di prima che per fortuna avevo con me. Sono andato a pagare uno psichiatra 100 euro per farmi stare peggio!! E non mi ha fatto neanche la ricevuta. Penso di essere
molto forte per sopportare ancora tutto questo e anche le conseguenze negative
e la disperazione non solo mia ma di tutta la famiglia .

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Dalla prescrizione non si direbbe una terapia per una depressione, ma per disturbo bipolare.

Si nota una certa ridondanza: due antidepressivi simili insieme, due antipsicotici insieme, e invece il litio sottodosato.

Dopo di che, che il passaggio da una cura ad un'altra all'inizio possa essere accompagnato da un peggioramento, questo è anche frequente ma non depone necessariamente a sfavore della cura introdotta. Se è andato per far modificare la cura evidentemente le cose non giravano bene con quella di prima, che però , come composizione dico, aveva più senso.

La ricevuta la può chiedere, niente glielo impediva sul momento né adesso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
315557

dal 2016

Il Solian a basso dosaggio funziona come antidepressivo, questo
mi e'stato detto ma con me non ha avuto successo .
Forse 2 antipsicotici assieme hanno peggiorato tutto , ma prima
non mi sentivo depresso,solo avevo bisogno di riprendere gli
interessi e l'attivita'che avevo interrotto da tempo.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

In tal caso è il terzo antidepressivo. Non capisco esattamente questa composizione, ci sono farmaci che fanno la stessa cosa, e sono in contrasto con altri. Se la diagnosi è di tipo bipolare, il cardine del trattamento è il litio.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
315557

dal 2016
La diagnosi e'schizo-affettivo non bipolare e i farmaci che prendo
sono Wellbutrin 300mg., Cymbalta 60mg. +litio e Seroquel 300mg. +litio. Con questi farmaci mi sento meglio ma averli
sospesi e ripresi dopo essermi sentito male con la nuova cura ha
complicato tutto .

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Perché allora all'inizio del consulto ha detto di soffrire di depressione ?

La terapia non si capisce molto: tre antidepressivi in un disturbo psicotico. Con questa cura sembrerebbe, partendo dal fatto che schizoaffettivo, il sottotipo bipolare invece.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
315557

dal 2016

Con questi farmaci non mi sento depresso ma non riesco
a fare piu' niente , con il citalopram invece lavoravo fino a notte
tardi ma pero' non facevo altro . Non ho deliri o cose del genere
solo qualche brutto sogno che a volte mi fa urlare ma mi sembra
normale.

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La situazione non è chiara. Adesso non ha deliri, prima li avrà avuti, per definizione. M a questo punto qual è la sua domanda , a dl là di quel che abbiamo già commentato ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
315557

dal 2016
qual'e' la mia domanda??
Sono 30 ANNI che pago psichiatri per guarire da questa malattia e NESSUNO e' riuscito a fare niente e' una Vergogna solo ladri!

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

E chi ha stabilito che il disturbo schizoaffettivo è una malattia che guarisce ? Chi glielo ha detto ?
Prende una cura, non ha deliri, il che mi sembra già un ottimo risultato. L'umore lo definisce a posto, il che sarebbe un bene.
Non sembra però per niente soddisfatto. Dubito che abbia capito di cosa soffre e che non abbia sintomi attivi.

La polemica contro chi l'ha curata non la capisco, oltre al fatto che ci sono servizi pubblici presso cui ci si può curare.

Se scrive però per far polemica e offendere la categoria, compreso chi sta qui a risponderLe, è un po' inutile.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
315557

dal 2016
Gentile dottore,
mi scusi ma il dottore deve aver sbagliato alla grande a
fare la diagnosi, io non ho nulla come allucinazioni o deliri,
idee paranoiche, stato d'animo maniacale, comportamento
confusionale,probl. di attenzione o memoria, mancanza di
igiene o preoccupazioni per l'aspetto fisico ( il contrario
sono anche troppo preoccupato da farne una malattia),
pensieri e percezioni strane e non sono bipolare ma solo
problemi di mancanza di energia e poca voglia di mettermi
a fare altro. Sto andando da 3 o 4 anni al CIM e non volevo
offendere nessuno sono solo giustamente incavolato per
questa situazione che dura da troppo tempo.

f.atzeni

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Io questo non posso saperlo, mi baso su quel che Lei mi dice. La diagnosi esiste, la terapia come le dicevo sembra data per l'altro sottotipo.

Tenicamente: se non ci sono mai stati allucinazioni e deliri, allora la diagnosi NON è quella. Se ci sono stati e non ci sono con la cura, è un altro discorso.

Preciso che non è che chi ha avuto questi sintomi riesca sempre ad esserne consapevole e a comprendere cosa fossero, però sta di fatto che il medico glielo può chiarire se lui ritiene che li abbia avuti o no.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it