Utente 424XXX
Salve ho 40 anni e ho iniziato ha togliere il daparox da circa 2 settimane dopo aver gradatamente abbassato le dosi fino ad arrivare ad un quarto di pasticca circa 10 gocce , i miei sintomi sono tipo Blak out parziale, capogiro , disorientamento quando guardo da una parte all'altra e anche a sguardo fisso è tutto questo mi rende veramente nervoso fino ad atteggiamenti a volte vergognosi, vorrei cortesemente sapere quanto possono durare questi sintomi, se è normale ,e se è possibile che un farmaco può provocare un fastidio così. Sarà astinenza? Io prendo anche dello xanan da 0,50 rp. È circa 2 anni e mezzo che assumo paroxetina causa attacchi di panico vi prego fatemi dei consigli utili e validi perché non so più cosa fare , se riprendere il quarto di pasticca oppure aspettare ancora o che effetti può ridare a prendere di nuovo il farmaco. Grazie.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Riferisca al suo psichiatra i sintomi della sospensione e deciderà in merito a possibilità terapeutiche alternative.

Due settimane per la riduzione sembrano piuttosto veloci.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 424XXX

Buon giorno e grazie per la risposta, forse mi sono spiegato male , il daparox da 20mg ho iniziato a diminuirlo da tanto tempo, e l'ultima dose di un quarto di pasticca l'ho assunta per 2 mesi circa, e poi 2 settimane fa l'ho tolto del tutto. i primi sintomi da me sopra citati sono apparsi dopo circa 3 giorni dalla sospensione, a dire la verita' sono un tipo nervoso di suo.
con il daparox assumevo lo xanax da 0,50 rp che tutt'ora prendo. mi pare ma non mi voglio sbilanciare ancora , che oggi sembra che le sensazioni sopra descritte siano abbassate.
la decisione di togliere il farmaco è stata presa con il mio medico di condotta.

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Se avverte ancora sintomi vuol dire che la patologia per cui assumeva il farmaco è tuttora presente. Un quarto di compressa è inefficace, in pratica non ha assunto niente per mesi, ma ora i sintomi sono tornati. Sarebbe opportuno ricontattare lo psichiatra. Anche la psicoterapia, in particolare quella cognitiva, è utile per questi disturbi, da sola o associata alla farmacoterapia.
Franca Scapellato

[#4] dopo  
Utente 424XXX

grazie ancora per le risposte, volevo aggiungere che prima di iniziare ad assumere paroxetina non avevo i disturbi scritti nel primo messaggio, appunto sto pensando che puo' essere una dipendenza come la sigaretta, per la cronaca 5 mesi fa ho anche smesso di fumare, comunque in ogni caso esiste una dipendenza da paroxetina oppure no?

[#5]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
I disturbi d'ansia possono variare nel tempo, se ha iniziato con attacchi di panico e ora ha disturbi somatici è sempre un problema di ansia. Gli inibitori della ricaptazione della serotonina, come la paroxetina, non danno dipendenza. Se ci sono problemi, si manifestano già dopo 3-4 giorni dal dimezzamento, e vuol dire che non è ancora il caso di sospendere.
Franca Scapellato

[#6] dopo  
Utente 424XXX

Allora che succede se ritorno alla mio classico quarto di pasticca di daparox, ci saranno conseguenze?

[#7]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Le abbiamo consigliato di tornare dallo specialista.
Franca Scapellato