Utente 152XXX
Egregi dottori, da 12 giorni dopo colazione sto assumendo 10 mg di vortioxetina (senza passare dai 5 mg) e non ho avuto nausea ne altro,
il problema però è che ho avuto un aggravamento dei sintomi depressivi e ansiosi,
rientra nella norma anche con questa nuova molecola o devo preoccuparmi?
Continuando la cura, probabilmente, questo aggravamento inizierà a venir meno di giorno in giorno e al suo posto dovrebbero presentarsi i miglioramenti?

.............. ma poi, ok che il farmaco vuole il suo tempo per fare effetto ma i peggioramenti perchè invece arrivano e arrivano anche velocemente? si è quasi tentati a mollare ..........

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Tutti i farmaci di questo tipo hanno una risposta che arriva in ritardo dopo un possibile iniziale peggioramento, il tutto di norma in un mesetto.
Non c'è un senso morale in questo, e cioè che va bene aspettare. Sarebbe molto meglio star bene da subito.
Il meccanismo con cui queste molecole producono il loro effetto consiste in una sollecitazione di un cambiamento nel cervello, e la sollecitazione coincide con il meccanismo che corrisponde ai sintomi, pertanto la prima parte dell'impatto del farmaco è una sollecitaizone dei sintomi, a volte non sensibile, altre sì, prima di una risposta.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 152XXX

Ok gentile Dr. Pacini,
il nostro complicatissimo cervello .........................

Pensavo che essendo un multimodale magari agiva diversamente ma se mi tocca sopportare il peggioramento non mi rimane che stringere i denti e tenere duro nella speranza che la risposta benefica del farmaco si presenti quanto prima.

Riguardo la sfera sessuale invece, volevo dirle che ad oggi (ma forse è ancora troppo presto per parlarne) sulla libido non sembra ci siano stati peggioramenti,
mi è però parso che una leggera difficoltà ad eiaculare (rispetto a prima dell'assunzione) ci sia e a tal riguardo volevo domandarle: se è causata dalla molecola, proseguendo la cura è probabile che questo problema (del quale ancora non ne sono sicuro) vada pian piano scomparendo per effetto della tollerabilità al farmaco che si va instaurando?
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Il farmaco in questione non dovrebbe dare gli effetti che sta lamentando.

In realtà andava titolato allo stesso modo degli altri e deve avere l'indicazione al trattamento che attualmente è solo la depressione.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 152XXX

Mi scusi Dr. Ruggiero,
quando lei dice che non dovrebbe dare gli effetti che sto lamentando,
intende dire che con il brintellix i peggioramenti depressivi iniziali non dovrebbero esserci?

Oppure si riferisce alla leggera difficoltà ad eiaculare (che ancora non so se effettivamente ci sia realmente)?

la causa può essere stata che non si è partiti con 5 mg per i primi 7 - 10 giorni?

Cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gli studi di presentazione attuale, indicano che questi effetti collaterali non sono contemplati.

La titolazione sarebbe stata utile nell'evitare alcuni effetti (ansia).

Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#6] dopo  
Utente 152XXX

Io sapevo che per questo farmaco non erano contemplati gli effetti collaterali sulla sessualità,
riguardo gli altri effetti che ho lamentato (peggioramento sintomi depressivi), andando a leggere il "bugiardino" vedo invece che sono riportati.

Quindi credo posso ipotizzare che gli effetti collaterali non contemplati che lei dice, gentile Dr. Ruggiero, si riferiscano alla sfera sessuale ma non al possibili peggioramento iniziale.
Ho capito bene?

Ho cercato anche qualche testimonianza di pazienti (italiani) che prima di me hanno iniziato ad assumere questa molecola e in un forum ho letto di alcuni che dopo due - tre mesi hanno cambiato farmaco (passando ad esempio al bupropione) perchè non hanno avuto benefici o non si trovano "a loro agio".
Alcuni osano addirittura sostenere che questa molecola non serve a nulla ed è inutile continuare a discutere del brintellix (su quel forum) ma aspettare e concentrarsi sulla ketamina,
mentre c'è invece qualcuno che con la vortioxetina ha avuto tanti benefici ma scrivono che i miglioramenti li hanno avuto dopo il primo mese.

Da notare inoltre che sempre nel forum sembra che il dosaggio ideale sia 20 mg mentre quando io ne ho discusso col mio psichiatra mi aveva sommariamente detto che la dose standard di trattamento e mantenimento è di 10 mg, potendo andare sui 15 mg se non ci sono benefici apprezzabili mentre i 20 mg sono destinati a chi sta davvero molto ma molto male (mentre nel forum ho letto che molti sono in cura con i 20 mg e non pochi addirittura con 25 mg).

[#7] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Il farmaco ha una buona efficacia solo per l'indicazione contemplata.

I peggioramenti sulla depressione sono possibili, meno quelli sulla sfera sessuale.

L'uso in concomitanza con altre diagnosi in comorbidità sembra non dare effetti terapeutici sebbene il farmaco sia utilizzato attualmente normalmente anche in questo senso.

A mio parere il farmaco non può essere di prima scelta.

I forum di pazienti tendono a fornire consigli che si discostano dalle necessità cliniche del singolo paziente.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#8] dopo  
Utente 152XXX

Chiedo venia gentile Dr. Ruggiero,
ma, quando lei scrive "A mio parere il farmaco non può essere di prima scelta"
significa che in base alla sua esperienza con i suoi pazienti, per trattare una depressione sarebbe preferibile puntare prima su altre molecole e nel caso queste non diano apprezzabili benefici, allora solo dopo puntare sulla vortioxetina? Quindi secondo lei questo multimodale non è .................

Inoltre, "ha una buona efficacia solo per l'indicazione contemplata" vuol dire che aiuta solo per la depressione ma per nulla sull'ansia?

Infine volevo solo precisare che nel forum di cui ho fatto riferimento, gli utenti non danno consigli (o se qualcuno stupidamente lo fa, io non li considero proprio) ma hanno solo riportato la loro esperienza e come dicevo qualcuno dice che dopo due mesi ha avuto benefici e ora sta bene sia sulla depressione che sull'ansia (ad un dosaggio di 20 mg però).

Cordiali saluti e buona domenica

[#9] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Mi pare di aver capito che questo sia un primo tentativo di trattamento, ma non ne sono sicuro.

Sinceramente, non avrei scelto il farmaco come primo tentativo, ma questa è una valutazione del tutto personale, dettata anche dalla esperienza con questo farmaco.

L'indicazione è depressione in tutti i gradi. Per cui l'azione sull'ansia non è primaria e può essere dovuta al miglioramento del sintomo depressivo.

Il farmaco andrebbe titolato, non lentamente però un poco va fatto. 3-4-5 giorni sarebbero stati utili.

il dosaggio medio standard ad oggi è considerato 15mg

Nel suo caso attenderei i tempi di risposta standard, quindi 4 settimane, per vedere se effettivamente i sintomi scompaiono e ci siano miglioramenti per poi far valutare un possibile aumento. Sebbene si riportino miglioramenti dopo due settimane, non andrei di fretta a ricercare i miglioramenti.

Non mi aspetterei adesso miglioramenti sull'ansia che possono anche comparire dopo più settimane di trattamento.

Lasci perdere i forum. Consideri che oggi sta a due settimane per cui tra due settimane potrà far rivalutare la situazione.

Se i risultati sono scarsi allora si deve capire la nuova strategia da tenere.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#10] dopo  
Utente 152XXX

Ok gentile Dr. Ruggiero, grazie.
Non l'ho detto prima ma questo non è il primo tentativo di trattamento e adesso il suo collega ha optato per la vortioxetina perchè in passato altre molecole mi hanno causato disturbi sulla sfera sessuale (mentre si spera che col brintellix non si presentino), aggiungendo che essendo multimodale può anche darsi che mi dia anche maggiori benefici rispetto alle precedenti molecole assunte (ma è stato onesto dicendomi che non possiamo saperlo a priori).

Intanto seguirò i suoi graditi consigli,
aspetterò i tempi di risposta standard di 4 settimane per vedere come evolverà la situazione,
non terrò conto adesso dei non miglioramenti sull'ansia
e lascerò perdere i forum che effettivamente creano solo confusione e cose del genere.

Francamente però mi preoccupa un pò l'esperienza che Lei ha avuto con i suoi pazienti con questa molecola perchè se l'ha portata a non considerarlo un primo tentativo di cura allora mi vien da pensare che la risposta avuta dai suoi "depressi" non sia stata molto "convincente" (diciamo così),
ad ogni modo io ormai "sono in pista" e devo portare a termine il ballo sperando in un "lieto fine" (sperando cioè che così come con altre molecole c'è chi ha molti benefici mentre altri meno o affatto, allora spero che allo stesso modo io rientri in quel gruppo di soggetti a cui il brintellix risulterà un ottimo farmaco antidepressivo pur sapendo che per altri soggetti non da benefici apprezzabili).

La saluto cordialmente ringraziandola nuovamente per la disponibilità e per i consigli.