Paroxetina effetti collaterali

Gent.le Dottore,
Da tre anni soffro di attacchi di panico. Dal 12 dicembre lo psichiatra mi ha cambiato la terapia passando da citalopram a paroxetina 20 mg prima una pastiglia al giorno e una di lyrica 0,75 mg poi dal 30 dicembre due pastiglie di paroxetina al giorno e due capsule di lyrica 0,75 mg al giorno. Dal 6 gennaio ho cominciato ad accusare fastidiosi effetti collaterali, insonnia, tremori, mancanza di coordinazioni, gambe che cedono, mioclonie, senzo di stordimento. Ho informato lo psichiatra e mi ha consigliato di sospendere il lyrica ma nonostante la sospensione ho ancora questi effetti collaterali. A questo punto credo che il problema non sia il lyrica ma la paroxetina. Non mi sento bene e vorrei sapere se posso sin da oggi scalare la paroxetina da due pastiglie al giorno a una o devo insistere con la terapia? Ho provato a contattare il mio psichiatra ma essendo sabato non risponde. La ringrazio
[#1]
Dr. Giovanni Portuesi Psichiatra, Psicoterapeuta 644 37 1
La paroxetina va scalata con una certa gradualità. Non posso valutare il rapporto costo benefici della attuale terapia. Se è sua intenzione scalare può iniziare togliendo una compressa e mettendosi in contatto lunedì con lo specialista curante . Il rischio nella interruzione della paroxetina, salvo casi particolarissimi, se graduale, è quello del ricomparire della sintomatologia iniziale, eventualmente.

Dr Giovanni Portuesi

[#2]
Utente
Utente
Grazie mille Dottore per la risposta. Buonagiornata
[#3]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.3k 1k 63
non può fare variazioni senza aver sentito il suo psichiatra telefonicamente o aver accordato un qualsiasi variazione possibile preventivamente.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

Insonnia

L'insonnia è un disturbo del sonno che comporta difficoltà ad addormentarsi o rimanere addormentati: tipologie, cause, conseguenze, cure e rimedi naturali.

Leggi tutto