Utente 433XXX
Assumo paroxetina da 11 giorni e temo, come effetto collaterale, l'aumento di peso. Siccome sono una persona sportiva (faccio pesi e attività aerobica) e vado in palestra 3/4 volte a settimana, potrei contrastare con l'attività aerobica, e abbinando ovviamente sempre una dieta bilanciata, un presunto aumento di peso? Grazie infinite.

PS Quando si effettua il passaggio da un tipo di antidepressivo a un altro? Per esempio il passaggio da "Seroxat" a "Sereupin"? E quando questo passaggio viene effettuato, deve essere attuato sempre con un antidepressivo della stessa "famiglia" dell'antidepressivo sostituito? Oppure con un antidepressivo di un'altra famiglia? Esempio: passaggio da Seroxat a Sereupin (stessa molecola/famiglia cioè "Paroxetina") oppure da Seroxat a Maveral o Cipralex o Elopram (diversa molecola/famiglia cioè "Fluvoxamina/Escitalopram/Citalopram"). Grazie mille.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Non si è capito. Aumento presunto o è aumentato, e di quanto ?

Seroxat e Sereupin non sono terapie diverse, è la stessa molecola con le stesse caratteristiche di preparazione.
Il cambiamento di un antidepressivo quando si effettua ? Ma, così genericamente, per i soliti motivi di qualsiasi cambiamento di cura. Efficacia e tollerabilità.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 433XXX

Aumento presunto, perché non ho appurato un ipotetico aumento, ma siccome l'aumento di peso è un effetto collaterale molto comune allora mi aspetto che accadrà.

Comunque grazie per la risposta inerente i motivi di un cambiamento di cura. Grazie, come sempre, dottor Pacini.

[#3] dopo  
Utente 433XXX

Ma per un eventuale aumento di peso, riuscirei a contrastarlo facendo attività aerobica? Grazie ancora.

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Deve attendere che eventualmente si manifesti per poi far stabilire io da farsi, non è detto che si presenti ma, comunque, se questa era una sua paura poteva rappresentarla al momento della prescrizione per capire se fosse possibile prescrivere un farmaco con minore impatto sul peso corporeo.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#5] dopo  
Utente 433XXX

Grazie infinite per la risposta dottor Ruggiero. Vedrò che succede. Grazie ancora.

[#6] dopo  
Utente 433XXX

In effetti con Fevarin a 200 mg dopo un mese e mezzo circa sono aumentato un 2 kg tutto sommato, ma più che altro è un po' la pancia ad essere più gonfia ma niente di chissà che di spaventevole. Molte persone sbagliano a farsi spaventare dall'uso di questo tipo di medicinali. C'è comunque una sorta di pregiudizio chiamandoli "psicofarmaci". Meglio curarsi o star male? Del resto questi chissà quali effetti spiacevoli sono controllabilissimi.

Volevo chiedere solo se l'aumento, limitato, di peso, tenda a fermarsi o proseguire fino alla fine della terapia.

Grazie a tutti.

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Il peso, se interessa controllarlo, è controllabile con banali misurazioni, o preventivamente controllando gli eccessi alimentari o il grado di attività fisica. Ragion per cui, non si tratta di qualcosa che si scopre tutto insieme.
Invece, riportare delle statistiche o parlare in termini di "può essere" non ha senso. Quindi secondo me questo tipo di domande esprime semplicemente un bisogno di controllo su ciò che accadrà, al di là (e qui è l'errore dell'esperienza personale e della statistica).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 433XXX

Quindi carissimo dottore sta dicendo che in realtà il peso non aumenterà perché delle statistiche lo affermano, ma in realtà controllandolo attraverso l'attività fisica e la dieta lo si può controllare benissimo.
Grazie infinite, come sempre.

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

No, questo è un suo adattamento per avere una risposta. Sto dicendo che nessuna sa se un effetto comparirà in nessun caso singolo, poiché il dato è statistico. Altrimenti è una previsione del futuro.
Lei ha già tradotto in un significato "di controllo", ovvero che c'è il modo di non aumentare di peso. Nessuno ha detto questo.
Si è detto che se uno preoccupato di aumentare di peso non è difficile saperlo mentre ciò avviene.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 433XXX

In effetti l'ho tradotto così ciò che ha asserito, cioè in controllo, ha ragione. Avevo ben compreso ciò che intendeva dire. Mi perdoni. Ciò che ha detto ha la sua logica.
Grazie come sempre delle sue risposte.
La aggiornerò.

[#11]  
Dr. Francesco Botti

20% attività
0% attualità
0% socialità
LA SPEZIA (SP)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
L'esercizio fisico e una buona alimentazione sono sempre raccomandabili.
Potrebbe essere opportuno cambiare molecola e passare alla venlafaxina o alla sertralina.
Non è detto che quando si cambia l'antidepressivo si debba rimanere sempre e comunque nella stessa classe, ma generalmente si resta nella classe efficace, magari minimizzando gli effetti collaterali
Dr. Francesco Botti
Spec. in Psichiatria

[#12] dopo  
Utente 433XXX

Grazie infinite per la sua risposta dottore.

[#13] dopo  
Utente 433XXX

Dottor Botti, ma la venlafaxina e la sertralina sono molecole efficaci contro il DOC ? <br />
Grazie infinite.

[#14]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Vede anche questa domanda, prende una cosa ovviamente detta in un senso che non è difficile capire, e poi ripropone la domanda a partire da zero.
Quindi il collega avrebbe indicato dei medicinali non indicati nel doc ?
Ragio sull'esistente, il resto sono commenti da tener lì, e per fortuna in tutto questo ci sono medici che decidono.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#15] dopo  
Utente 433XXX

Scusate cari dottori e grazie infinite, come sempre. Il vostro aiuto è prezioso.

[#16]  
Dr. Francesco Botti

20% attività
0% attualità
0% socialità
LA SPEZIA (SP)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
Sertralina e Venlafaxina sono, in astratto, efficaci nel DOC.
Deve comunque essere valutata clinicamente la scelta del farmaco
Dr. Francesco Botti
Spec. in Psichiatria

[#17] dopo  
Utente 433XXX

Grazie mille dottore.