x

x

Disturbo borderline di personalità

Salve,avrei bisogno di un aiuto nel capire se esiste una possibilità che io soffra di disturbo borderline della personalità. Sono una ragazza di 17 anni. Sono perfettamente cosciente del fatto che sia necessario un incontro con uno psicologo per svolgere una diagnosi e che qui,online, la cosa è completamente diversa. I miei sintomi sono iniziati quando ho sofferto di un disturbo alimentare. L'anoressia. Essa mi ha portata, oltre che a detestare la mia immagine e il cibo, anche a chiudermi in me stessa. Trovavo ogni scusa per non uscire e così via. Poi piano piano ho cercato di uscirne. Ancora oggi, e sono passati 4/5 anni ci combatto, ma ho preso peso così da essere in salute. Il problema è il mio stato mentale. Ho iniziato a notare che ci sono occasioni nelle quali provo una profonda tristezza senza motivazione che dura dei giorni. Una tristezza immotivata accompagnata a pormi delle domande sulla mia vita, se voglio veramente essere ciò che sono e fare ciò che faccio. Insicurezza accompagnata da pensieri ossessivi sul mio aspetto e preoccupazioni. Ho una tale confusione in testa che mi ha portata a farmi altre domande. Se soffrissi di qualche disturbo mentale? Di conseguenza ho fatto qualche ricerca e ho scoperto il disturbo borderline di personalità. Mi ritrovo in molte caratteristiche descritte come:impulsività, paura di essere soli,rabbia incontrollata, pensieri black or white, nulla nel mezzo, o tutto o niente;molta ansia incontrollata, valutazione e svalutazione delle persone a me care:un giorno le stimo il giorno dopo penso che siano false o che complottino per farmi stare male. Visione della propria immagine molto instabile. Come ho descritto prima, ci sono dei periodi in cui mi chiudo in me stessa e non voglio muovermi di casa e provo una tristezza e una depressione immotivata. Ho osservato inoltre repentini cambiamenti di umore. Durante la mia infanzia ero solita tirarmi i capelli o graffiarmi per gli attacchi di rabbia. Ho certamente omesso varie cose per probabile mancanza di capacità di ricordare del momento e per il sovraffollamento delle cose da riferirLe. Nella speranza di una sua risposta, arrivederci
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
Gentile utente,

Il percorso che ha seguito può essere inteso come sintomatico di un suo stato psichico, che tende a portarla a fare ipotesi, cercare, secondo appunto una modalità che non c'entra niente con una procedura diagnostica.

La diagnosi si fa in altro modo, non riconoscendosi nei sintomi (a volte può significare qualcosa, altre volte no, specie se uno ha tendenza a porsi molte domande, tende a riconoscersi in qualsiasi diagnosi, specie in quelle più particolari, o quelle che comprendendo molti sintomi, si prestano ad essere "calamite" diagnostiche).

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it/wp-admin/install.php
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve, ciò significa che è solo la mia immaginazione o che è probabile la presenza di un disturbo non necessariamente correlato al disturbo borderline?
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39k 913 271
Gentile utente,

Ciò significa che Lei si pone domande e fa ipotesi, e che la diagnosi non significa veriicare le sue ipotesi, ma visitarla e giudicare quel che ha. Il farsi domande e fare ipotesi diagnostiche sicuramente è un sintomo che per lo psichiatra già può significare qualcosa per orientarsi sulla diagnosi. Ci penserà lui.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve, la ringrazio della sua pazienza e disponibilità. Arrivederci

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio