x

x

Lo zoloft, ultimo farmaco scalato 2 anni fa

Egregi dottori, a seguito di una ricaduta depressiva, dopo due anni di benessere, con il mio psichiatra abbiamo deciso di reintrodurre lo Zoloft, ultimo farmaco scalato 2 anni fa e che aveva funzionato.
La mia domanda è semplice: assumo 50mg da 17 giorni ma gli effetti collaterali comuni dello zoloft quale nausea e vomito ancora persistono in modo molto forte.
La cosa strana è che io 3 anni fa ho assunto fino a 200mg di zoloft e non ricordo di aver subito questi effetti collaterali.
Ho introdotto un gastroprotettore e delle gocce di Levobren per attutire questi pesanti effetti che mi stanno bloccando in casa quando prima nonostante il mio stare male riuscivo comunque nei compiti giornalieri.
Purtroppo dopo 17 giorni ancora questa maledetta nausea è fortissima e anzi mi sembra peggiorare ancora di più, mangio poco e sto diminuendo molto di peso.
Quanto tempo devo ancora resistere affinché almeno si tolga la nausea, la cura prevedeva di prendere 100mg ma così non posso aumentare dose.
Secondo voi, quanto tempo mi conviene ancora resistere? C'è un termine massimo su per giů in cui ritenete che sia il caso di cambiare molecola?
Sono molto debole e sconsolato.
Grazie
[#1]
Dr.ssa Franca Scapellato Psichiatra, Psicoterapeuta 3.8k 185 26
Di solito gli effetti indesiderati della sertralina non sono così intensi, ma se lei è particolarmente sensibile è consigliabile iniziare a un dosaggio più ridotto e salire molto gradualmente, si consulti con il suo psichiatra.

Franca Scapellato