Utente 438XXX
Gentili dottori,sono un ragazzo di 24 anni che soffre di ansia e attacchi di panico e di emicrania con aura da tanti anni, ho preso diversi farmaci ho girato diversi specialisti ma non ho concluso nulla, ho effettuato visita neurologica (risultata negativa ) Rm e angio Rm encefalo (Risultata negativa) , Tac encefalo (risultata negativa ) elettroencefalogramma (risultata negativa )visita oculista e campo visivo risultati negativi, analisi del sangue risultati negativi elettrocardiogramma risultata negativa, la sintomatologia è la seguente : senso di svenimento, confusione mentale, cefalea, vertigini, disturbi visivi (scontomi scintillanti )senso di afasianausea, tachicardia, palpitazioni, dispnea i disturbi non si presentano tutti in una volta ma in modo casuale. Alcuni giorni fa ho effettuato una nuova visita neurologica e mi è stato prescritto xanax a rilascio prolungato da 1 mg per due volte al giorno, relpax quando ho l'emicrania e dropaxin gocce per tre volte al giorno,vi scrivo perché da un mese a questa parte ho farmicolii agli arti tutti i giorni soprattutto alle dita delle mani, questo sintomo può essere un problema di circolazione del sangue? Oppure una cosa legata all'ansia?
Vi ringrazio in anticipo per la risposta Cordiali saluti Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Data la cura, e la diagnosi che riportava all'inizio, direi che semplicemente le è stata data una cura per il panico, che prima mancava.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 438XXX

Gentile dottore, la ringrazio per la risposta, le volevo chiedere , lo xanax a rilascio prolungato può essere assunto per due volte al giorno visto che nel foglietto illustrativo c'è scritto che si consiglia di assumere una sola compressa? Il neurologo me ne a prescritto 1 compressa da un 1 mg per 2 volte al giorno, e poi impiega di piu' rispetto a quello tradizionale a far effetto? Riguardo il dropaxin mi è stato prescritto per 3 volte al giorno 5 gocce dopo quanto tempo dovrebbe iniziare a fare effetto? Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La modalità di assunzione è riferita al fatto che il rilascio prolungato è legato all'assunzione della compressa integra.
La dose invece può ovviamente corrispondere a più compresse (il taglio da 1 mg è il massimo). Il rilascio è lento e quindi impiega di più a fare l'effetto alla prima dose, poi ovviamente non è questione di momento di assunzione.

Il dropaxin agisce da subito ma l'effetto terapeutico compare a 3-4 settimane, non so se a questa dose, forse il medico intende poi salire nel tempo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 438XXX

Gentile dottore, quindi da quanto ho capito 2 compresse di xanax a rilascio prolungato si possono assumere, quindi il farmaco(xanax) in questo caso potrebbe impiegare qualche giorno a fare effetto? Riguardo il dropaxin il medico curante mi ha detto che gradualmente il dosaggio può essere aumentato perché lui lo ritiene un po basso, è così veramente? Un'ultima cosa il neurologo mi ha prescritto per l'emicrania al bisogno cioè solo quando ho l'aura visiva il relpax da 40 mg e io ho letto che c'è il rischio di iterazione con gli antidepressivi cioè si rischia una sindrome serontoninergica, è così veramente?
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Mi pare che ci sia un punto da chiarire. Se i medici le danno alcune indicazioni, si spera che sappiano quello che fanno tecnicamente.
Idem per i dosaggi, è corretto iniziare con dosaggi anche non normali da subito, ma più bassi.
Idem per il relpax: se c'è scritto, evidentemente un rischio c'è.

L'importante è che i medici sappiano, quando le prescrivono le cose, le medicine che prende o deve prendere, o altrimenti li informa e chiede conferma.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 438XXX

Gentile dottore, mi perdoni ma forse mi sono espresso male io , riguardo lo xanax a rilascio prolungato a differenza di quello standard può impiegare più tempo a fare effetto? Cioè impiega qualche ora oppure se si inizia una terapia i benefici si vedono dopo qualche giorno?
Cordialmente

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

L'effetto è una cosa, i benefici sono un'altra, non si esauriscono solo con l'effetto immediato.
Che l'effetto immediato sia più lento lo abbiamo detto, sì.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 438XXX

Gentile dottore, la ringrazio per la risposta un'ultimissima cosa la paroxetina ai primi giorni di assunzione può causare ansia?
Cordialmente

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
[#10] dopo  
Utente 438XXX

Gentile dottore, mi perdoni se la disturbo ancora una volta ma le volevo chiedere solo una cosa, a quante gocce equivalgono 1 mg di xanax a rilascio prolungato? Lo specialista se vuole può aumentare il dosaggio? Visto che ne assumo 2 mg al giorno
Cordiali saluti

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

E' ancora alla prese con questo dubbio sullo xanax, non vedo il costrutto francamente. Lo specialista decide quel che crede, se vorrà aumentarlo glielo comunicherà.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#12] dopo  
Utente 438XXX

Gentile dottore, mi scusi se la disturbo ancora, ma le volevo chiedere un consulto, come le avevo detto nei precedenti consulti sto assumendo il dropaxin che mi ha prescritto il neurologo, un mese fa ho iniziato con 15 gocce suddivisi in 3 somministrazioni che poi sono diventate 2 cioè ho preso lo stesso dosaggio però in 2 somministrazioni su parere del medico curante per una questione di comodità perché mi veniva male , ho iniziato la cura da 32 giorni circa e il dosaggio di base di 20 mg cioè 40 gocce l'ho raggiunto 4 giorni fa , secondo lei è per questo motivo che non sento ancora l'effetto? Può essere perché lo prendo in 2 somministrazioni? O una questione di dosaggio?
La ringrazio in anticipo per la risposta Cordiali saluti

[#13]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Stiamo ripetendo il concetto che ci vogliono dei tempi per l'effetto, la domanda ripete sempre dubbi vari su questo semplice fatto. Ha appena raggiunto un dosaggio efficace ed è passato un mese. Non è costruttivo porsi dubbi del genere.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#14] dopo  
Utente 438XXX

Gentile dottore, i dubbi sono sul fatto che ancora il farmaco non ha fatto effetto e chiedevo se poteva essere un problema di dosaggio visto che i 20 mg sono stati raggiunti pochi giorni fa e che il farmaco lo prendo in 2 somministrazioni Cordiali saluti

[#15]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Lei esprime un dubbio che contiene già in sé la risposta, tutto ciò quindi esprime qualcosa che sa già, non le dà elementi per decidere oltre (cosa che oltretutto farà il medico quando la rivaluta).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it