x

x

Daparox e secchezza vaginale

Da Gennaio assumo 15 gocce di Daparox al giorno per sindrome depressiva e ho riscontrato secchezza vaginale e difficoltà nel raggiungere l'orgasmo è possibile? C'è in farmaco equivalente che non dia questi problemi? Sono seguita dal CPS della mia zona, il colloquio non dura mai più di 10 minuti e il prossimo controllo l'avrò tra un paio di mesi
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

Sono sintomi possibili e comuni come effetti collaterali del daparox. Non le è stato detto ? E' cosa, ripeto, frequente. Di molecola alternative ce ne sono svariate, bisogna poi vedere che diagnosi specifica ha.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
No non mi è stato detto nient'altro se non di prendere il suddetto farmaco. Ho avuto un episodio di depressione maggiore nel 2012 trattato con Daparox 40gt al giorno e Xanax 20 gt al giorno per arrivare allo scorso settembre a 20 gt di Daparox, ho ridotto su consiglio dello psichiatra una goccia ogni 5 giorni ma quando sono arrivata a 5 gocce stavo molto male e a Gennaio mi ha aumentato le gocce a 10 e poi 15. I disturbi che ho citato sopra li ho sempre avuti, nel periodo di riduzione del farmaco si erano ridotti praticamente a zero per questo ho pensato fosse un effetto collaterale del Daparox. Adesso sto relativamente bene, sono seguita una volta la settimana da una psicologa ma non sono disposta a tollerare ancora il disturbo visto che è dal 2012 che prendo questi farmaci. Il mio psichiatra è particolarmente "fissato" con il Daparox perché dice che su di me è una molecola che funziona, per questo volevo sapere se esistono alternative
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

D'accordo, magari rimane una molecola di riferimento, ma non vedo perché non valutare alternative. D'altra parte finché si sta malissimo sono effetti anche tollerabili, nel pensare ad una cura a lungo termine o preventiva, ovviamente hanno un peso del tutto diverso, e infatti sono spesso motivo di interruzione della cura.