x

x

Sindrome depressiva

Buongiorno,
mi è stata diagnosticata "deflessione timica su base reattiva, accompagnata da ansia generalizzata e cronico disagio esistenziale". Da gennaio 2017 sto seguendo una terapia farmacologica composta da "Cipralex" 20 mg/die e "Trittico contramid" 150 mg/die. In passato sono stato trattato con altri antidepressivi.
Attualmente l'ansia è decisamente migliorata e anche il tono dell'umore ha avuto benefici anche se a volte non mancano momenti di malinconia.
Vi chiedo se è possibile associare a questi farmaci un integratore alimentare, teoricamente coadiuvante il trattamento farmacologico, tra i seguenti: Samefast complete o DDM metile. Ho anche letto della "fenilalanina", precursore della tirosina a sua volta trasformata in catecolamine, che potrebbe essere utile anche per un possibile effetto anoressizzante.
Vorrei sapere quali sono le differenze a livello farmacodinamico tra le molecole sopra citate, se potrebbero portare benefici, e se sono compatibili con la terapia in atto.
Grazie, buona giornata.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Gentile utente,

Non vedo alcuna necessità di intervenire con altre componenti su una cura che il suo medico ha voluto così.
Se la cura non è sufficiente, o può essere migliorata, provvederà il suo medico scegliendo tra i prodotti indicati.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,
Durante il colloquio il curante ha riscontrato un miglioramento del tono dell'umore e dell'ansia, pur notando ancora mancanza di energia e motivazione. Anche uscendo con amici, pur stando abbastanza bene, è come se mi sentissi un po' spento e apatico.
Il medico ha quindi modificato la cura in tal modo:
- Cipralex 20 mg/die (pomeriggio)
- Trittico 50 mg/die (sera)
- Elontril 150 mg/die (mattino)

Vi chiedo gentilmente un parere e domando se l'inserimento di "bupropione" possa peggiorare la sintomatologia ansiosa e causare insonnia, e in caso affermativo se l'aumento di dosaggio di "trazodone" possa essere razionale e portare miglioramento. (Probabilmente questa domanda è essa stessa ansiosa, mi rendo conto).
Grazie,
Buona giornata.
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 40.3k 930 271
Sì, la matrice delle domande è ansiosa. Anche perché le risposte variano dal fatto che evidentemente il medico prevede un miglioramento, e quindi che peggiori non è il suo scopo, alla risposta che alcuni sintomi potranno anche peggiorare per effetto del nuovo farmaco, specie all'inizio, ma questo evidentemente è vero con qualsiasi medicinale.
[#4]
dopo
Utente
Utente
La aggiornerò se vi dovessero essere novità. Intanto grazie.