Utente 280XXX

Buongiorno....Vorrei chiederVi alcune informazioni.

Recentemente un gastroenterologo per problemi di reflusso gastroesofageo mi ha prescritto Laroxyl 5gtt/die per almeno 3 mesi dicendo che il farmaco a un cosi basso dosaggio ha una funzione prettamente anticolinergica (???).

Ho iniziato con 3gtt senza problemi per una settimana poi altri 2/3 giorni a 4gtt/die e da una settimana sono passato a 5gtt/die.

Se inizialmente il farmaco non mi aveva dato problemi ora comincio ad accusare sintomi piu o meno infastidenti e piu precisamente nausea, debolezza, senso di affaticamento, torpore.

Le mie domande sono le seguenti:

  1. possibile che un dosaggio cosi basso dia effetti collaterali rilevanti?
  2. anche assumendo 5gtt/die ci vuole il classico periodo di latenza perchè il farmaco funzioni?
  3. puo realmente servire per i miei problemi digestivi a questo dosaggio?
  4. la dismissione dovrà essere graduale come qualsiasi altro antidepressivo?

Grazie infinite a chi mi risponderà.
Saluti Lorenzo

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

E' vero che a questa dose si usa anche in ambito gastroenterologico, però di solito si impiega in situazioni tipo intestino irritabile o "gastrite nervosa", comunque l'effetto anticolinergico è coerente con l'uso contro il reflusso gastroesofageo.
Gli effetti possono comparire anche a questa dose, benché minima, e la tempistica di abitudine a questi primi effetti è quella che dice Lei.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 280XXX

Grazie Dr. tempestivo e esauriente. In effetti in passato ho sofferto di depressione reattiva sconfitta grazie ad anni di Efexor, psicoterapia e viaggi. Probabilmente la "gastrite nervosa" è un evento residuale del mio modo di essere e affrontare le cose ? Mah! Volevo chiederle ancora un paio di cose: la dismissione deve essere fatta gradualmente anche a questo dosaggio? e i tempi di cura devono essere almeno di 3 mesi?? Grazie ancora

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Questo poi glielo dirà meglio il medico. In generale sì, è sempre consigliabile.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 280XXX

Grazie tante dottore, ne approfitterei per un ulteriore richiesta questa volta più tecnica.
In passato piu volte mi è stata riscontrata una laringite da reflusso ed esami strumentali avevano evidenziato pure lievissime esofagiti e periodi di remissione. Avendomi visitato e prescrivendomi il Laroxyl il gastroenetrologo ha supposto che il mio reflusso fosse su base ansiogena?

In che modo quindi 5 gtt di Laroxyl agiscono nella cura del reflusso e in che consiste la sua funzione anticolinergica.
Spero di essere stato chiaro. :-)
Saluti

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

La funzione anticolinergica di per sé riduce la secrezione gastrica acida, anche se non i farmaci più usati usano altri meccanismi. Comunque, no, non è detto che abbia pensato ad un meccanismo "psichiatrico" solo per il tipo di prescrizione.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 280XXX

Lo specialista mi disse che i veri reflussori da trattamento sono coloro che hanno un vero rigurgito acido come i grandi obesi i tabagisti e gli alcolisti, quindi puo essere una diagnosi giusta?

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

E nel suo caso invece in cosa consiste il reflusso se non c'è acido che torna indietro su per il tubo (per dirla in parole povere) ? Perché il discorso a questo punto si fa un po' oscuro
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 280XXX

Mi scusi Dr. in effetti sono stato un pò farraginoso. La mia era una semplice constatazione. Lo specialista mi spiegò che i farmaci di elezione per il reflusso ovviamente sono gli IPP ma che generalemnte si prescrivono ai reflussori cronici come i grandi obesi, gli ulcerosi ecc. cosa credo non fosse riferita a me dato che mi prescrisse il Laroxyl a basso dosaggio. Quindi concludendo volevo chiedere semplicemente questo : il laroxyl a basso dosaggio dovrebbe ridurre di per sè la secrezione acida quindi si presume che il mio reflusso derivi da una anomala ipersecrezione gastrica causa perincipale del reflusso GE?
Costruzione fantasiosa? Cordialmente la saluto

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Sì, può influire, ma poiché ha un'azione che non consiste solo in quello, il suo uso in gastroenterologia è meno chiaro di quanto non sia quello degli IPP. Non è "solo" un antisecretivo, lo è come parte di una serie di effetti.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it