Utente 333XXX
Buongiorno medici vorrei chiedere gentilmente un consulto in quanto per 15 giorni ho preso un farmaco sbagliato chiamato INVEGA 6 mg , la domanda è dopo quanto tempo passa il suo effetto nella psiche e nel corpo come effetti collaterali intendo !? Esiste qualche modo naturale per disidratata i più velocemente E perché dopo due mesi ancora sento grossi effetti collaterali se comincio la cura con un anditepressivo a distanza di due mesi potrebbe succedere qualcosa !? Vi ringrazio per una risposta

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Potrebbe succedere che la cura non fosse sbagliata, e che anzi un antidepressivo produca una ricaduta.
Se non fornisce dati ulteriori è difficile capire di che situazione stiamo parlando.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 333XXX

Buongiorno la ringrazio per la tempestiva risposta purtroppo da non crederci ma in giro ci sono medici che prescrivono farmaci sbagliati apposta .. 1) la domanda è molto chiara se ad una persona qualsiasi gli viene prescritto INVEGA 6 mg dopo quanto tempo passano gli effetti una volta sospeso !? 2) Esiste una formula naturale per disidratarsi esempio bere latte acqua? Io da quello che ho capito soffro di un disturbo di personalità ossessivo compulsivo legato alla vita in LP. !? Dai medici statali registrato come disturbo di personalità non specificato...il mio errore più grande è che purtroppo ho usato zoloft 25 mg per 4 anni dai 14 anni fino ai 18 senza nussun controllo e purtroppo da 4 anni sono in giro da medici, mi è stato consigliato un piccolo farmaco per aumentare l'umore è occupare la mente

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"alla vita in LP ?" Che vuol dire ?

Disturbo di personalità ossessivo ed invega non tornano, ma è improbabile come prescrizione. Non ho però capito in che senso prescrivere farmaci sbagliati "apposta".

Avranno fatto una diagnosi sbagliata quindi, secondo il suo ragionamento, e che cosa avevano diagnosticato per scegliere l'invega ? Avevano detto che era psicotico ? Sovraeeccitato ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 333XXX

Allora ricapitolando un'attimo io sono finito in Prontosoccorso dove la psicologa dell'ospedale mi ha fatto diversi test per due settimane di fila giungendo ad una conclusione che sono in un grande circolo vizioso e sono meno malato di quello che credo e che ho bisogno di un piccolo farmaco per aumentare l'umore non di farmaci forti come lo zoloft è occupare la mente e di un'auto psicologico ora io sono stato dimesso e quando mi sono presentato dopo due incontri che ho fatto con la dottoressa mi ha prescritto INVEGA 6 mg preso da me in buona feda .La diagnosi è stata Disturbo di personalità ossessivo compulsivo legato alla vita fatta due anni fa da un medico,... (LP vuol dire da un medico privato libera professioone) dopo 14 giorni avevo capito che c'era qualcosa che non andava e mi sono presentato di nuovo e la stessa dottoressa mi ha prescritto IMPROMEN 5 mg non preso e ho capito che sta tipa ha cercato di assasinarmi questo vuol dire apposta perché lo abbia fatto non lo ho capito ancora !! Ora ho raccolto i le ricette e messo tutto per iscritto non so tanto come muovermi mi è stato consigliato dal medico di base di presentarmi in un'altro ospedale ,.. così è successo più o meno ora la preoccupazione sta nel fatto che questi farmaci Invega solo vada via al più presto !!!

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

C'è un po' di confusione. Allora Invega le è stato prescritto non in rapporto ad una diagnosi fatta da un altro medico due anni prima, ma evidentemente rispetto alla diagnosi fatta dalla dottoressa in quell'occasione.
Impromen e Invega sono due antipsicotici. Il primo discorso non ha molto senso (farmaci forti come lo zoloft...zoloft è un farmaco forte ? Cosa vuol dire poi forte ?... occupare la mente, etc.

A mio avviso andrebbe chiarita una cosa: è stato diagnosticato come psicotico ma non glielo dicono esplicitamente, oppure no ? Perché se fosse, non è qualcosa di cui si renderebbe conto, e forse anche per questo non le viene comunicato esplicitamente.
Però dubito che due cure uguali come indicazione siano state date senza un qualche criterio.

Se c'è un errore, uno sbaglio, chiarisca meglio cosa è stato equivocato, perché dalla descrizione non si capisce quale possa essere stato l'equivoco.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 333XXX

Allora la ringrazio molto per la sua disponibilità mi sta aiutando a mettere ordine, anche indirettamente, Non sono psicotici e nessuno me lo sta nascondendo però capisco che ci sono stati dei disguidi e incomprensioni , un fattore scatenante è stato il fatto che io non sono italiano e qui nella zona dove io vivo dall'età di tre anni sono tutti leghisti e ignorantoni per farle capire un po' il clima, Cmq che arrivassero a dare farmaci sbagliati non lo avrei mai creduto ,.. Zoloft l'ho usato per 4 anni e quando l'ho smesso è stata molto dura ... (Forte intendo che sicuramente non è acqua fresca e poi esistono altri antidepressivi probabilmente con meno potenza che) ,.. per quanto riguarda questo dell'occupare la mente le do pienamente ragione non l'ho capita neanche io . Cmq la mia richiesta è abbastanza chiara una volta sospeso questo INVEGA spariscono anche i suoi effetti psichici e collaterali saranno 3 mesi che non lo prendo ma sento molto effetti collaterali e fastidiosi ,.. ora sono seguito da una psicologa e un medico che mi ha prescritto Mirtazapina 15 mg da 1 mese la sera ma a dire la verità non sento gran che probabilmente sento il bisogno di zoloft che un po' di dipendenza la crea !?

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Come è arrivato dall'assumere zoloft per 4 anni al passare ad una cura totalmente diversa ? Come le è stato spiegato questo cambiamento del tipo di cura, così netto ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 333XXX

La domanda è stata molto centrata, allora da un'episodio accaduto all'età di 14 fine prima superiore mi è stato prescritto zoloft 25 mg che fino alla 5 superiore io ho usato solo sotto prescrizione del medico di base non riferendomi più alla neuro psichiatria infantile errore mio e dei miei genitori ora in 5 superiore ho cominciato ad avere piccoli sintomi di dissociazione angoscia a Causa dell'uso di zoloft è quindi il medico di base mi ha consigliato di riferimento allo psichiatra del distretto in quanto non ero più minorenne , ora il medico del distretto mi disse che questi effetti derivano dall'uso di zoloft oltre il bisogno e quindi me lo ha tolto ma dopo poco tempo non mi sentivo più come prima non stavo bene ero arrivato a perdere peso e in mancanza di risultati ho chiesto se potevo essere seguito privatamente da uno bravo psichiatra il quale mi diede di nuovo cipralex è mi fece questa diagnosi Disturbo di personalità ossessivo compulsivo legato alla vita la mia rigidità però si manifesta a anche nei farmaci e così non mi misi tanto d'accordo con con questo medico e dopo poco tempo tornai al distretto seguito da un'altra dottoressa la 3' che mi segui per poco tempo che amica del primo fece in modo da cacciati dal centro così conttattai un altro medico privatamente che dopo un bel po' di sedute mi prescrisse maveral e risperdal la sera ma dopo solo due settimane mi sentii molto male robe del tipo parlavo a vanvera e chiesi ai miei genitori di accompagnarmi in prontosoccorso dove il medico di guardia chiede il ricovero durante il ricovero questo avvenuto a novembre di quest'anno mi sono stati fatti diversi test psicologici e notavo una certa disponibilità tranne da alcuni medici che con atteggiamenti poco congruo per il ruolo che rivestono e con domande quasi a sfondo razzista mi fecero capire che non ero tanto gradito , comunque uscito dal ricovero feci una visita e poi mi furono spostate le visite per ben tre volte fino al 26 Gennaio dove mi presentai al distretto e la dottoressa che avevo conosciuto durante il ricovero e che mi visitava con una manovra astuta mi prescrisse invega la mattina e xanax che usavo come terapia di dimissioni dal ricovero ora io in buona fede l'ho preso e dopo 15 gg di uso cominciai a capire che c'era qualcosa di strano e mi presentai al distretto dove mi ricoverato li ho capito che c'era qualcosa che non andava io invece di migliorare peggioravo , dopo uscito dal secondo ricovero mi vedo sempre sta tipa che mi prescrive di nuovo IMPROMEN 5 farmaco che conosco e che fortunatamente non ho preso se no finisci molto male oramai questo è il 4 anno che sono in giro da medici e non trovo pace ,.. ora sono seguito solo da una psicologa privatamente che mi ha invitato a mettere tutto per iscritto e conservare le ricette,.. però la cosa che mi fa più preoccupare è che dopo così tanto mesi sento ancora i suoi effetti collaterali se posso chiamarli così e non so quando passeranno o se a questo punto riuscirò a guarire la ringrazio molto avrei voluto conoscerla molto prima ,... Ora ho 23 anni e vivo a Treviso Veneto e sono di origine Kosovare ora sono un po' perso in quanto non pensavo esistessero persone così crudeli nella sanità .. sembra quasi uno scherzo

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, ora nella lettera di dimissione del ricovero quale diagnosi è riportata ?
Perché da questo racconto si potrebbe pensare che abbia avuto un episodio psicotico, o agitato, e da lì sia avvenuto il cambiamento di cura.
E se fosse così, non è escluso che Lei non si renda conto dei sintomi, perché chi delira non vive il delirio come tale, ma come una realtà.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 333XXX

Ho capito cosa intende, nella lettera di dimissioni c'è scritto disturbo di personalità non specificato !!!

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Una diagnosi decisamente vaga....che purtroppo non fa capire niente di preciso. Non di rado si vedono queste diagnosi messe come diagnosi provvisorie, però la cura è una cura antipsicotica, per cui si suppone che per essere scelta vi siano stati dei sintomi di quel tipo, o in generale uno stato di agitazione/aggressività.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it