x

x

Intossicazione, psicosi, depressione, disturbo ossessivo

Salve,
mi rivolgo al dottor Pacini con il quale ho discusso precedentemente gli argomenti nel titolo.
Dottore, ho smesso di fumare, adesso sono due mesi, e per certi versi sono più stabile da un punto di vista dell'umore, ma direi stabile in senso depressivo, sono apatico e continuo ad avere grosse difficoltà a far fronte agli impegni, e ho ancora molta paura di avere a che fare con gli altri, e ho paura di farmi visitare anche se ho trovato qualche specialista nella mia città che effettua la prima visita gratuitamente, ma anche a fronte di questo la cosa mi terrorizza, fatico a spiegarlo, ma ho paura di perdere il controllo della situazione e di ritrovarmi in una situazione di "scompenso acuto", non so spiegarlo meglio, ma immagino una situazione di quel tipo, in cui mi ritrovo solo e privo di risorse, e questo mi porta ad impazzire definitivamente. In realtà mi sembra di vivere sempre sull'orlo di quel tipo di catastrofe, mi sento sempre a un passo dalla follia. È un sintomo psicotico questo? Se ci penso mi manca il respiro. Non so, se ritiene mi risponda, non so che altro dire o chiedere. Ho bisogno di capire che problema ho.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,8k 873 56
Deve prendere la decisione di farsi visitare da uno psichiatra.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#2]
dopo
Attivo dal 2016 al 2018
Ex utente
Grazie per la risposta, ma è proprio quello che non riesco a fare, come ho spiegato. Non può dirmi altro a commento di quello che ho raccontato? A Lei cosa sembra che abbia? Avere un'idea mi aiuterebbe a ridimensionare la paura e il dubbio.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio