Utente 461XXX
sto assumendo sertralina dal 15/08/2017 quindi piu' di un mese e mezzo attualmente alla dose di mg 75 a causa di ansia molto forte e costante

un pochino meglio mi sento meglio in generale ..... l'ansia mi pare sia leggermente diminuita, ma comunque avverto sempre molta tensione alla bocca , tipo stringere i denti ... un peso , forse tensione nella zona dello sterno, purtroppo con questa ansia ho anche accusato insonnia, e le notti che non riesco a dormire l'ansia aumenta molto

ho letto che la dose puo' essere aumentata fino a 200 mg.....

che sia ancora troppo bassa la dose di 75 mg ?

grazie

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La dose di 75 mg è inferiore a quella media efficace. La diagnosi non è chiara, dice genericamente ansia, ma sia sulla depressione che sui disturbi d'ansia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 461XXX

un disturbo di ansia .... che mi è iniziato mesi fa e poi acutizzato da circa due mesi .... ansia molto forte , insonnia, una sindrome ansiosa depressiva.....

di solito quale e' la media efficace per questo problema?

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
La dose media è sui 100, ma appunto la diagnosi andrebbe definita un po' meglio, così è vaga.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 461XXX

somatizzazione d'ansia ..... questo ha scritto il neurologo a cui mi sono rivolta quest'inverno.
la psichiatra non ha dato una diagnosi piu' definita..... sindrome ansioso depressivo non è una diagnosi?
ho molta ansia , costante ..... tale da impedirmi di svolgere le mansioni quotidiane ... anche il lavoro.... sono come bloccata ... adesso un po' meglio mi pare rispetto a tempo fa.....

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sono diagnosi che fanno capire il tipo di sintomi, ma non basta a chiarire di cosa si tratti di preciso. Magari le cure alla fine possono essere uguali, ma per prevedere meglio dosaggi e decorso sarebbe meglio almeno capire se siamo nell'ambito dei disturbi depressivi, del panico, dell'ansia generalizzata, del doc o altro.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 461XXX

di preciso la diagnosi esatta non la so. probabilmente ansia generalizzata.
mi sono rivolta presso l'ospedale al centro delle medicine delle dipendenze due mesi fa circa perchè l'ansia che mi era iniziata quest'inveno probabilmente per un insieme di cose spiacevoli mi sono successe , che inizialmente tenevo a bado con una dose minima di benzodiazepina non la gestivo piu ed è subentrata anche insonnia , della quale non ero mai stata soggetta.
praticamente ho avuto un crollo quest'estate.
cosi ho iniziato sertralina, ora come le ho detto a 75mg
e l'altro giono mi ha aggiunto quetiapina 25mg per l'insonnia e tolto benzodiazepina.
la quetiapina non ho ancora iniziata a prenderla , perche'
speravo di risolvere solo con la sertralina , ma fin'ora i risultati sono molto scarsi.

sono sfiduciata perche' mi rendo conto che non ottengo i risultati sperati , e sinceramente ho molta paura ad aggiungere altri psicofarmaci. forse ho una fobia riguardo ai farmaci , ho il terrore di prenderli ....
mi sento catapultata in questo tunnel nero...non riesco ad uscirne. vorrei tornare ad essere quella di prima ....
Condivide questa terapia ?

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Perché il centro di medicina delle dipendenze ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 461XXX

mi sono rivolta lì perchè pensavo il mio fosse un problema legato alla dipendenza da benzodiazepina , e li curano anche persone che abusano di bensodiazepine , visto erano 6 mesi che la stavo prendendo, come le ho detto probabilmente ho terrore di prendere psicofarmaci e so che questi farmaci vanno presi per periodi brevi altrimenti creano assuefazione e non curano.
la psichiatra mi ha detto non avevo una grossa dipendenza visto la dose e mi ha presa in carico per risolvere il problema , secondo lei con sertralina avrei dovuto risprendermi. invece non è cosi. non mi ha fatto una diagnosi precisa .. mi lascia sertralina alla stessa dose anche se non sento grandi benefici... mi ha fatto togliere benzodazepina senza uno scalaggio , perchè dice la dose era minima ... prendevo 10 mg di prazene ... e al bisogno alri 10 mg...
e adesso mi aggiuge quetiapina 25 mg, che non ho ancora preso ... ho preso della melatonina per dormire... ho fatto un sonno interrotto e disturbato svegliandomi con ansia
adesso è il secondo giorno senza prazene e non so se è la mia paura di possibili controindicazioni x la sospensione ma mi sento come un formicolio generale.
non so .....

può essere una cura valida secondo lei.... per questa ansia generalizzata che ho...?.o forse ho sbagliato centro medico anche se la dottoressa è una psichiatra?
non so più cosa fare per uscire da questo tunnel ...mi sembra di vivere un incubo...

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non è una terapia strana, però mi pare che si vada più a sintomi. Io fare definire meglio la diagnosi, e sicuramente se non è utilizzabile la sertralina oltre questa dose, perché la agita, farei piuttosto cambiare il farmaco, altrimenti così si rischia che non le faccia effetto perché sottodosata.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#10] dopo  
Utente 461XXX

l'agitazione ce l'avevo anche prima, infatti ho chiesto se non sia il farmaco giusto per me....lei dice è un buon farmaco e non mi ha proposto un aumento della dose.. ma se voglio me lo cambia... DEVO ESSERE IO A VOLER CAMBIARLO? .non so .... non me ne intendo ...non sono un medico non avevo mai preso prima farmaci di questo tipo, nemmeno altri veramente in 50 anni .

inoltre con la sospensione cosi senza scalaggio del prazene posso avere effetti collaterali? lei dice di no.... ma io mi sento tutti brividi , formicolio alla bocca ..... forse è la paura di non prenderli più ? o una reale reazione alla sospensione?

[#11] dopo  
Utente 461XXX

volevo anche chiedere la quetiapina crea dipendenza come le benzodiazepine o no ?

[#12]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Direi che in generale è il medico che fa proposte su cosa usare, Lei riferisce i problemi e può ovviamente manifestare i suoi dubbi o chiedere delucidazioni.

La quetiapina non è una benzodiazepina, ha un meccanismo diverso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it