Utente 468XXX
Buongiorno,
il neurologo mi ha prescritto profilassi per emicrania frequente grave, un mese con levopraid e successivamente dal 1° dicembre escitalopram 20 mg. Lo avevo già assunto tempo fa in abbinamento ad alprazolam per depressione e non mi aveva dato gli effetti collaterali che sto vivendo invece ora. Dopo le prime 2 settimane terribili con ansia fortissima, ora ormai da prima di Natale soffro di sonnolenza cronica, dormo 10 ore la notte addormentandomi molto presto e di giorno ho sempre sonno. Assumendolo ormai da più di un mese mi sembra molto strano stare così. Mi si chiudono letteralmente gli occhi davanti al computer! Devo cercare di avere ancora un po' di pazienza o meglio chieda lumi al neurologo del Besta? Grazie mille in anticipo

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Adesso è l'unico farmaco che assume ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 468XXX

Buongiorno e grazie per celere risposta,
sì il levopraid l'ho sospeso a fine novembre. Unico altro medicinale che prendo è zoely pillola anticoncezionale, obbligatoria perché ho endometriosi.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
In effetti è strano, anche se in linea generae è uno dei possibili effetti iniziali del farmaco.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 468XXX

Sì l'ho pensato, ma lo sto assumendo ormai da più di 4 settimane :( In più mi ricordo quando lo avevo assunto in passato che dopo un paio di settimane aveva migliorato notevolmente umore, mentre stavolta è persino aumentata depressione, che in aggiunta a sonnolenza mi rende davvero faticoso vivere. Crisi di emicrania sporadiche e di breve durata, rispetto agli attacchi pesanti di prima della cura.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Dal decorso sembra quindi che stia funzionando, resta l'effetto collaterale che al primo ciclo di trattamento non aveva avuto, ma si tratta comunque di un effetto previsto con il farmaco.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 468XXX

il consiglio quindi è di avere pazienza e attendere che effetti collatterali si mitighino, prima di allarmare specialista? Grazie mille

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, questo comunque deve valutarlo Lei, altrimenti l'unico consiglio è che lo comunichi allo specialista e sentirà cosa dice lui.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it