Utente 414XXX
Buongiorno dottori,

ieri sono andata in Pronto Soccorso per altri motivi e mi hanno fatto una Tac senza mezzo di contrasto. (e il prelievo e l'elettrocardiogramma)

Referto TAC:
TC encefalo di base.
Non si evidenziano aree parenchimali di alterata intensità nè in fossa posteriore nè inn sede sopratentoriale. Le cavità ventricolari sono di normale morfologia e dimensioni nei limiti della nrma senza impronte o dislocazini i significato patologico. Normali gli spazi subaracnoidei periencefalici. Non ematomi nè emorragie intracraniche. Iperostosi frontale interna.
Ho capito che è un ispessimento dell'osso, ma cosa può causare, è possibile che sia la causa di sogni agitati e ripetitivi?

Non voglio leggere niente su internet perchè sono già agitata alle stelle.

Quello che segue glielo scrivo per completare il quadro.

Gli altri motivi per cui ero andata al P.S. sono che domenica 17 ho preso come tante altre volte una compressa di auradol perchè soffro di emicrania da una vita, dai 24 anni, ne ho 61, alle 4 di mattina mi sono svegliata cono forti pulsazioni alla testa, poi sono andata in ufficio e ho provato la pressione, era 154/105, il medico di base, che sono riuscita a rintracciare mi ha detto di aggiungere una cp di diuresix, che porto in borsa per precauzione.

Martedì sera ho chimato l'ambulanza perchè avevo sempre la minima alta e tachicardia, in ambulanza avevo scombussolamento e ho cominciato a vomitare solo schiuma, poi in ospedale, con i conati che non si fermavano anche bile.
Mi hanno fatto in flebo tachipirina, ma non avevo febbre, (solo mi sentivo ghiacciata dentro , sensazione che per altro continua, in maniera a volte lieve, a volte piu' sentita) zantac e limican, poi mi hanno messo l'idratazione e mi hanno tenuto lì la notte in osservazione.

L'elettrocardiogramma era normale.
Ieri mattina mi hanno dimessa, dopo mezz'ora, ero ancora nei paraggi, sono tornata per tachicardia, mi hanno rifatto l'elettrocardiogramma e risultava tachicardia, 110, mi hanno dato 10 gocce di valium.
A casa avevo sempre il cuore in gola e in giornata ho preso altre gocce di valium, prima 15 e la sera 10, mi sono riposata e al risveglio verso sera sentivo il cuore pulsare fortino, ho cercato di stare calma.
Stamattina avevo 145/90 con pulsazioni 79 e dopo 10 minuti 132-85 con pulsazioni 79, ma sempre mi sento questo battito in gola.
Mi hanno detto anche di fare Holter, ecocardiogramma e tsh, sono tutti esami che ho fatto in passato ed erano normali, ho fatto la tiroidite acuta, ma non ho noduli.

Vi ringrazio in anticipo.

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

è corretto effettuare gli esami che Le hanno prescritto per escludere cause cardiologiche, anche se la sintomatologia tachicardica ed ipertensiva potrebbe avere un'origine ansiosa.
Escluse cause cardiache, la terapia potrebbe indirizzarsi sul versante ansioso.
Riguardo l'iperostosi interna frontale, deve fare visionare le immagini dell'esame ad un neurologo per valutare l'entità di questo ispessimento, entità che è fondamentale valutare perché da questa dipende l'eventuale sintomatologia che è rappresentata essenzialmente da cefalea spesso resistente ai comuni antidolorifici e ai farmaci di prevenzione.
Si rassereni e si rivolga ad un collega esperto in cefalee.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 414XXX

Grazie per la sollecita risposta.

Già mi dice una cosa diversa di quello che ha dello il miomedico di base ieri e cioè che l'osso non è sempre uguale perchè è vivo, che non devo fare nulla e che non si ingrosserà.

Quindi dovrò richiedere le immagini in archivio, ma Le chiedo: in caso di molto ispessimento, che si fa? si opera? e si fanno altri accertamenti per vedere non so, dico a caso, il metabolismo osseo o altro? Ho sparato così.
Questo cambiamento può avere a che fare con eventuali altre patologie? O con l'età?

In quanto all'emicrania, che ho da 40 anni, non è la prima volta che nonn risponde alle cure, per la verità alle cure cosiddette preventive, non ha mai risposto, ho subito solo gli effetti collaterali ai farmaci

Grazie e buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

in caso di iperostosi sintomatica ovvero con sintomi invalidanti si può prendere in considerazione l'eventualità dell'intervento chirurgico.
Il consiglio che Le posso dare è di rivolgersi ad un neurologo esperto in cefalee che, vedendo le immagini della TC e valutandoLa clinicamente (visita e sintomatologia) Le indicherà come procedere.
Consideri che è anche possibile che l'iperostosi sia lieve e non causi alcun sintomo, cioè la cefalea non è correlata con questa condizione, in tal caso non deve fare nulla se non controlli strumentali periodici.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 414XXX

Buonasera dottore,

farò come dice.

La ringrazio per il servizio che svolge, lo trovo molto utile.

La saluto cordialmente e auguro a Lei e Famiglia serene festività.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla, Signora.

Grazie e auguri anche a Lei di buone feste, da estendere a tutti i Suoi cari
Dr. Antonio Ferraloro