Utente 469XXX
Buongiorno cari dottori

Il 20/12 mi sono sottoposto a rm encefalo senza e con contrasto

Motivo dell’ indagine: aura atipica, cefalea occipito temporale e zigomatica bilaterale associata a nausea (circa 4 episodi in 7 giorni, ultimo avvenuto il 20/10)

Riporto il referto di seguito:

“SIstema ventricolare normale per morfologia e dimensioni.
Normale ampiezza degi spazi liquorali periferici.
Normale spessore del corpo calloso.
Alcuni focolai di iperintensita di segnale nelle frequenze flair e t2 dipendenti riguardano la sostanza bianca peri ventricolare, delle corone radiate e dei centri semiovali, i maggiori dei quali in sede sopraventricolare bilaterale (diam max 5 mm), reperti dal carattere aspecifico e di non univoca interpretazione.
Essi non mostrano captazione contrastografica ne determinano restrinzione della diffusivita molecolare dell acqua nelle sequenze di diffusione.
Essi potrebbero essere espressione di malattia infiammatoria o in aternativa di esiti di danno assonale post traumatico.
Non si apprezzano aree di restrinzIone della diffusivita molecolare dell acqua nelle sequenze di diffusione.
Normale l intensita di segnale del restante parenchima cerebrale e delle strutture della fossa cranica posteriore.
Non si rilevano enhancement a carattere patologico.”

Aggiungo io che non ho preso colpi alla testa almeno 2/3 mesi prima dell esame e che in passato per sport di combattimento ne ho prese molte (circa 8 anni fa)

Grazie e auguri di buone feste

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la prima cosa da fare è fare visionare le immagini dell'esame al neurologo, poi sarà il collega a dirLe come procedere.
Dalla descrizione del referto queste alterazioni del segnale sono definite "aspecifiche", cioè non tipiche di determinate condizioni, per cui è corretto approfondire il caso per escludere o meno la natura infiammatoria.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 469XXX

Buongiorno dottore,
Ho effettuato la visita nerulogica oggi.
Il neurologo mi ha detto che i mal di testa non erano legati a ciò che era riportato nel referto della rm, probabilmente cefalea muscolo tensiva.
Mi ha prescritto un altra rm con contrasto tra 6/7 mesi.
Ha detto che non riesce a interpretare il referto correttamente.
Detto ciò, io sto bene.
Ho fatto vedere il referto ad un neurologo amico di famiglia, lui non escluderebbe esami per possibile sclerosi multipla.
È possibile?
Grazie
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Nel referto è riportato "Potrebbero essere espressione di malattia infiammatoria" indica proprio questa ipotesi e la mia risposta è stata "è corretto approfondire il caso per escludere o meno la natura infiammatoria" per cui concordo col consiglio del neurologo amico di famiglia.
Faccia tutto senza preoccupazioni però, essendo asintomatico e, presumo, con esito negativo della visita neurologica.
In tal senso è consigliabile chiedere un altro parere presso un centro per le malattie demielinizzanti, avendo i colleghi molta esperienza in materia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 469XXX

Ok grazie
Le pongo qualche ultimo quesito per mia curiosità;
Puo esserci correlazione tra danno assonale post traumatico e lo sviluppo della sm? Ho visto che molto spesso sono correlati.
Il neurologo che mi ha visitato pre e post rm mi ha fatto molti test motori, tutto perfetto.
Unica cosa riscontrato in entrambe era un maggior sensibilità al colpo di martello nelle ginocchia.
Il neurologo che mi ha vistato ha detto di stare molto tranquillo e di fare un altra rm perchè quest’ ultima di dubbia interpretazione ( non ha nemmeno guardato le immagini au cd )

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la causa o le cause della SM non si conoscono ma una correlazione tra danno assonale post-traumatico e la SM potrebbe esserci, consideri infatti che la malattia in questione è una malattia demielinizzante dell'assone, cioè della guaina (mielina) che avvolge l'assone.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro