Utente 450XXX
Buonasera per circa L’
Ultimo anno ho sofferto di ansia e ipocondria fino a poco tempo fa. Sto ancora facendo comunque psicoterapia.
Come farmaci ho preso xanax per qualche mese a 1 mg al giorno e poi solo al bisogno ma mai più di 0,5 al giorno. Da mesi non prendo più nulla. Ho avuto mal di testa e vertigini per mesi, ho fatto visita neurologica ed è risultata negativa. Mi è stato consigliato integratore quetidia.
Dopo un periodo in cui il mal di testa è
Cessato da circa un venti giorni ho di nuovo mal di testa 4 giorni a settimana sopratutto zona sopracciglia interna vicina al naso.
Oltre a questo ho problemi alla gola con senso di costrizione, bolo faringeo,sensazione cibo bloccato tosse stizzosa, catarrino e raclage, sopratutto poco dopo i pasti.
Cosa può essere è che rimedio per il mal di testa ?
I problemi alla gola sono da attribuire a disfagia o acalasia magari di tipo neurologica ?
Ho molto paura

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sintomatologia sembrerebbe di origine ansiosa, compresi i disturbi della deglutizione.
Probabilmente siamo di fronte ad una recidiva che va curata precocemente. La cefalea potrebbe essere di tipo tensivo e correlata pure allo stato ansioso. Si rivolga al Suo specialista di fiducia considerando che solo lo xanax è insufficiente, potrebbe servire anche un farmaco di un'altra tipologia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 450XXX

Grazie dottore
Però io non mi sento ne ansioso ne depresso... sento solo quei sintomi fisici che le ho descritto. Sono spaventato dai sintomi fisici non dalla ansia.
Grazie mille .
Anche perché il mio medico di base visitandomi la gola mi ha detto che e arrossata da un reflusso laringo faringeo, quindi segni fisici ci sono.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è ovviamente possibile che ci sia un reflusso, in tal caso esistono delle terapie adeguate.
Riguardo l'ansia, è solo un'ipotesi a distanza considerato quanto Lei ha scritto precedentemente. Su consiglio del medico curante può prendere in considerazione un altro ciclo dell'integratore che aveva già assunto con buoni risultati.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 450XXX

Grazie ddottorej
il
Mio medico per il possibile reflusso mi ha dato Gaviscon ma sto peggio che non prenderlo.
Dopo che lo assunto ho la sensazione di gola gonfia e non lo prendo più.
non bevo non fumo non bevo caffè. Mai fatto nella
Mia vita dubito un reflusso.
Poi mi dica lei se è possibile che un ragazzo giovane astemio non fumatore in peso forma possa avere reflusso.
Proverò un altro ciclo di quetidia. Vediamo
Come va .

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

può fare anche una visita otorino.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 450XXX

Buongiorno dotttore,
Ma il fatto che io senta come se mi stringessero la gola come se mi strangolassero ma senza sentire un problema a respirare. Come se avessi il collo della camicia stretto e se tossisco più volte mi vengono quasi i conati di vomito.
Secondo lei cosa può essere ?
Io L ansia dal punto di vista emotivo non la sento, mi sento sereno e tranquillo ...
Un suo parere ?

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una sintomatologia di questo tipo è molto spesso di origine psicosomatica, Le ricordo che per l'insorgenza di un sintomo psicosomatico non necessariamente il soggetto deve essere consapevole della sua ansia o avvertirla come tale.
Detto questo, la visita specialistica è sempre raccomandata.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 450XXX

Buonasera dottore
Oggi ho preso uno xanax 0,5 mg è la sintomatologia da reflusso laringeo con tutti i commessi sintomi di catarro disfagia eccetera si sono attenuati. Secondo lei come mai?
Ma come è possibile che un problema di reflusso laringeo possa essere alleviato da ansiolitici ?
Il reflusso non è un problema di valvole che non si chiudono bene nell esofago ?
Può lo xanax nascondere durante il suo effetto problemi di disfagia o acalasia maagari dovuta a problemi neurogici?
Io
Ho molta paura di sclerosi mutipla, sla e acalasia espfagea.
Mi poi dare un giudizio su tutti i miei quesiti .
Grazie è gentilissimo è un super medico preparato

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

probabilmente il problema è psicosomatico, pertanto l'ansiolitico dimostra la sua efficacia.
In presenza di problematiche organiche importanti l'ansiolitico non ne maschera la sintomatologia. Per es., in caso di SLA l'ansiolitico non migliora i sintomi.
Alla risposta #7 avevo ipotizzato una possibile origine psicosomatica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 450XXX

Quindi come lo curo
Con gli antiacidi o ansiolitici ?

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se il disturbo è psicosomatico gli antiacidi sarebbero poco efficaci. La cura deve essere a base di farmaci che agiscano in tal senso. Ne parli innanzitutto col medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 450XXX

Le faccio una domanda
Visto che succede dopo i pasti, mal di gola, sensazione di gola ostruita e senso di muco in gola, raschio sempre la gola, catarro.
Se fosse psicosomatico non dovrebbe essere a prescindere dai pasti?
Perché succede dopo mangiato ?
Io ho paura fosse un problema di acalasia...
Grazie la prego mi risponda

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come Lei ben capisce, non è possibile a distanza stabilire la reale natura del problema, la precedentemente ipotesi psicosomatica si basa sull'efficacia dell'ansiolitico che migliora la sintomatologia, nulla vieta però che un disturbo psicosomatico possa essere associato ad un problema organico, per es. un reflusso gastroesofageo.
Per escludere un problema organico faccia una esofagogastroduodenoscopia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 450XXX

Mi scuso dottore
Per essere precisi io non sento ne acidità ne mal di stomaco.
Sento solo un blocco in gola come se mi strangolassero come se avessi una massa collosa bloccata in gola che cerco di smuovere con movimenti di lingua e palato e raschiando la gola.
Premetto che il cibo non mi va di traverso e che mangio tutto.
Cosa ne pensa per favore sono preoccupato ?

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

faccia una visita otorino se ancora non l'ha effettuata.
Spesso una sintomatologia di questo tipo è di origine psicosomatica. Altro a distanza non è possibile aggiungere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 450XXX

Grazie dottore
Ma perche questa sintomatologia si verifica maggiormente dopo i pasti.
Se fosse psicosomatica non dovrebbe essere influenzata dai pasti o sbaglio ?
Grazie mille

[#17] dopo  
Utente 450XXX

Buongiorno dottore, Non so più dove sbattere la testa. Da due mesi soffro di nodo in gola fortissimo accentuato molto dopo i pasti. non fumo. Non bevo ne caffè ne nulla. Normopeso e ho 28 anni. A questa sensazione di nodo alla gola forte si associa anche ogni tanto senso di catarro in gola e retronasale. per quasi un anno ho sofferto di ansia e ipocondria che facendo psicoterapia sto curando con ottimi risultati. Non ci capisco più nulla perché non sento più ansia emotiva, ne evitamento fobico. Quindi non riesco a capire se sono somatizzazioni o chissà cosa??? Problemi neurologici?
Può essere sclerosi multipla ?
Mi risponde per favore grazie

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le ho già detto che questo sintomo è nella maggioranza dei casi di natura psicosomatica, non necessariamente bisogna essere consapevoli di essere ansiosi. Tale ipotesi sarebbe avvalorata da ciò che scrive "per quasi un anno ho sofferto di ansia e ipocondria che facendo psicoterapia sto curando con ottimi risultati", ma se la sintomatologia descritta fosse psicosomatica non parlerei di ottimi risultati.
Detto questo, Le avevo consigliato una visita otorino per escludere problematiche organiche considerato che a distanza non è possibile dare certezze.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 450XXX

Capisco dottore andrò dall otorino prossima settimana,
Problemi neurologici li esclude tipo sm?
fino a due mesi non avevo nulla come mai improvvisamente di nuovo somatizzo in gola secondo lei ?
come mai essendo psicosomatici vengono dopo i pasti qualsiasi cosa mangio ?
GraZie dottore se per favore può rispondermi

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le ho appena scritto che a distanza non si possono dare certezze, quindi non posso sapere esattamente la natura del Suo problema. Perché dopo i pasti? Se è un sintomo ansioso è normale che il cervello somatizzi sulla gola proprio quando mangia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente 450XXX

Un ultima domanda come mai il cervello somatizza proprio dopo i pasti ? Che meccanismo si innesca?
Grazie scusi la domanda

[#22] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Lei teme la deglutizione, ha paura di avere un problema neurologico, quindi è normale somatizzare proprio quando mangia.
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Utente 450XXX

Mi scuso dottore forse non le ho spiegato bene.
Io non temo la deglutizione e mangio di tutto ...
Io ho il problema che dopo i pasti circa venti minuti mezz’ora dopo mi viene un senso di forte nodo in gola e senso di catarro.
Muovendo il collo ad esempio verso L alto e quindi inarcando il
Mento verso L alto questo nodo lo sento di più.
Grazie mille di tutto e gentilissimo

[#24] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

fermo restando la possibilità dell'origine psicosomatica, faccia, come Le dicevo, la visita otorino, poi si vedrà come e se procedere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
Utente 450XXX

Caro dottore ,
Ho eseguito visita otorino.
Faringe iperemica detersa
Deviazione sinistroconvessa del setto nasale
CUE liberi, MMTT nella norma.
Probabile faringolaringite cr.sec. A RGE.
Sospetto volo spastico faringolaringeo.
Terapia:levopraid 10 gocce due volte al di.

Lei cosa ne pensa?
Ho un grosso spasmo laringeo che riflesso del conato di vomito molto accentuato addirittura mi da fastidio la Paletta sulla lingua...
Sono molto preoccupato..
Grazie della risposta

[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

segua la terapia prescritta e vediamo poi i risultati.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#27] dopo  
Utente 450XXX

Cosa
Ne pensa della cura con levopraid??
Cosa significa bolo spastico faringolaringeo?
Grazie mi devo preoccupare
Attendo sue

[#28] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per bolo spastico s'intende quella sensazione di nodo in gola che è causato dalla contrazione dei muscoli faringei, spesso è causato da reflusso gastroesofageo. Il cibo però transita regolarmente.
La terapia prescritta può essere indicata.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
Utente 450XXX

Si sì mentre mangio tutto bene il cibo transita e dopo il problema ...

[#30] dopo  
Utente 450XXX

Scusi
Dottore due domande,
tutto il giorno ho
La sensazione di gola gonfia e piena di catarro anche se non si stacca sto catarro .
È in più sempre booo spastico e grattare la gola...
Cosa ne pensa come sintomi ?
Possono essere tumori o blocchi esofagei?
Meglio aulin o oki per questa pseudo laringite?
Si può prendere con antiacido dopo cena o fa interazione ?
Grazie mille

[#31] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non si possono dare a distanza consigli sui farmaci, è vietato.
Riguardo l'altro problema, bisogna escludere un reflusso, escluso questo il problema diventa di origine psichica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
Utente 450XXX

Credo proprio il reflusso ci sia perché con gli anti acidi trovo sollievo.
Se non fosse reflusso non troverei sollievo giusto ?

[#33] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
In linea di massima è così.
Dr. Antonio Ferraloro

[#34] dopo  
Utente 450XXX

Gli antiacidi ieri sera ha funzionato oggi a pranzo invece no.
Non si capisce bene perché.
Stamattina per circa venti minuti appena messo i piedi giù dal letto fortissimo nodo in gola e sensazione di conati.
Due domande come mai L otorino mi ha prescritto levopraid che non diminuisce L acidità e invece non mi ha
Prescritto InIbitori di pompa?
Esistono patologie alla gola o all esofago che lo restringono tipo stenosi ? Che cure ci sarebbero ?
Grazie infinite

[#35] dopo  
Utente 450XXX

Da quando uso levopraid mi sento un sbandare ... testa vuota e lieve cefalea ?
Come mai?
Devo sospendere il farmaco.
Gentile dottore mi può rispondere anche al quesito precedente
Grazie mille

[#36] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

possono essere effetti indesiderati dei primi giorni di trattamento e col prosieguo della cura potrebbero regredire.
In ogni caso ne parli col medico che ha prescritto il farmaco.

Perché un medico ha prescritto un farmaco invece di un altro? Come faccio a saperlo? Per il resto deve rivolgersi agli specialisti di competenza (otorino e gastroenterologo).

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#37] dopo  
Utente 450XXX

Dottore le faccio una domanda che spero in una sua opinione perché sono tormentato da questo pensiero. I miei sintomi cioè di nodo in gola e catarro e raschiamento gola dopo poco i pasti ma anche a distanza di qualche ora potrebbero ricondursi ad una acalasia o stenosi esofagea ? se il cibo nell immediatezza riesco a deglutirlo ma dopo 10 minuti o dopo un ora si presenta bolo faringeo e catarro si può semrpe trattare di Acalasia? Secondo quale antiacido risulta il Migliore per guarire diciamo da esofagite ? Grazie per la cortese risposta e attenzione La prego mi dia un aiuto