Atrofia cerebrale

Mia madre -86 anni e finora sempre molto lucida- ha avuto un crollo cognitivo, e della memoria a breve termine nell'ultimo anno. Questo il referto della Tac:

Esame diretto che mostra un quadro di IMA destra atrofia cerebrale prevalente a sede sottocorticale con ipodensità diffusa della sostanza bianca. Millimetrici esiti lacunari sono presenti in sede talamo-capsulare bilateralmente. Calcificazioni dei nuclei della base a sinistra. Simmetrica ectasia dei ventricoli laterali. Strutture mediane di riferimento in asse.

Mi potete dire quale è la situazione e le probabili prospettive? Grazie.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

alla TC encefalo è stato riscontrato un duplice problema, cellulare (atrofia) e vascolare ("ipodensità diffusa della sostanza bianca. Millimetrici esiti lacunari sono presenti in sede talamo-capsulare bilateralmente"), quest'ultimo si potrebbe pure considerare quasi "normale" in relazione all'età.
L'atrofia invece è indice di sofferenza cellulare per cui il neurone perde la sua funzione.
Cosa aspettarsi? Il decorso è variabile da un soggetto all'altro e non è possibile predirlo, faccia seguire la Mamma da un neurologo, esistono farmaci che possono migliorare la circolazione (antiaggreganti) e farmaci che possono aiutare la sintomatologia cognitiva o rallentarne il decorso, come Le dicevo, però, la risposta è altamente individuale.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto, anche per la grande celerità.
Cordiali saluti
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Di nulla.

Buona serata ed un caro saluto alla Mamma

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio