Utente 491XXX
Buonasera medicitalia. Sono un ragazzo che ultimamente é diventato molto ansioso e di conseguenza stressato. Da dicembre é iniziato questo periodo,con dei giramenti di testa,che però non mi fanno perdere completamente il controllo e mi fanno comunque stare in piedi,diciamo che io tengo tranquillamente l'equilibrio,é più una cosa che mi da fastidio all'interno. Poi verso la metà di aprile ho avuto un attacco di panico in seguito a un aumento di mal di testa e a una conseguente ricerca di sintomi(in questo caso,dato che sono ipocondriaco,avevo cercato l'aneurisma,perché mi ero spaventato molto dato che non ho mai sofferto di problemi nella testa in vita mia,né giramenti né emicranie o simili).Sono andato dall'otorino:un'ototubarite in seguito a una sinusite trascurata. Preso le medicine e il dolore che avevo se ne era andato(sentivo come una pressione nella testa,non dolorosa). Però questi giramenti continuavano e allora ho pensato a qualcosa legato alla cervicale. RX al rachide:presenza di megapofisi bilaterale trasversa in c7 e abbozzo di costa soprannumeraria a destra. Ho fatto altre visite come esami del sangue che sono risultati buoni,a parte un valore della tiroide più alto del 0.50 circa,i linfociti che ho avuto sempre bassi e che anche questa volta erano a 17 e il valore della grandezza dei globuli rossi più alta del 0.10. Ho fatto l'ecocardiogramma e risultava tutto perfetto. Mi provo spesso la pressione ed é sempre con valori buonissimi,circa sempre 120-80. Il fatto é che in questi giorni specialmente,sto sentendo una fiacchezza,una stanchezza un po' più invadente del normale,continuo ad avere questi giramenti di testa,che però sono molto meno frequenti e debolezza alle gambe e a volte anche qualche fitta ben localizzata nella testa,ovvero nella zona tra il lato sinistro della testa e il centro e tra la zona parietale andando verso la zona occipitale che diventano più importanti ad esempio quando salgo le scale. A me fa tantissima paura il fatto che possa magari avere qualche problema al cuore,anche perché ho letto che tenere il cellulare molto tempo al giorno vicino a sé o comunque stare in un ambiente dove ci sono radiazioni(io in una stanza ho cellulare,computer e playstation) può portare ancora di più il rischio di sviluppare un tumore al cuore,che ha tra i vari sintomi anche l'astenia. Il mio fisiatra ha detto che sono tutti disturbi funzionali che possono essere riassunti in una cefalea tensiva dovuta a posizioni scorrette durante la giornata nel corso del tempo( e io ne tengo sempre,purtroppo,tra il cellulare,lo studio,ecc...) e allo stress in seguito a quell attacco di panico e quei sintomi che avevo descritto all'inizio che non avevo mai provato prima e che quindi mi hanno spaventato molto. Potete dirmi se questa stanchezza,ecc.. possono essere dovute allo stress,ansia,ecc... oppure mi devo preoccupare se comunque ho fatto tutti questi esami e andavano bene?

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Una volta esclusa una patologia i suoi sintomi possono essere dovuti all’ansia e vanno tratttai in modo adeguato per il tramite di una visita specialistica.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 491XXX

Ok grazie dottore. Il fatto é che a me pare strano di avere una qualche patologia perché va tutto perfettamente...però allo stesso tempo sento queste cose che non ho mai sentito prima...