Utente cancellato
Salve, mi presento ho 29 anni e ho da sempre (primi ricordi verso i 4/5 anni) diverse parafilie di sottomissione e feticiste che costituiscono attrazione esclusiva nei confronti di una donna, o comunque di gran lunga la principale, senza le quali fatico moltissimo ad avere un'erezione e sono costretto almeno ad immaginarmi una di queste situazioni. Non so se definirmi dipendente da queste parafilie, diciamo che nel mio tempo libero navigo su siti a tema quotidianamente, è una cosa che mi piace molto fare e della quale sento il bisogno. Ciò nonostante, mantengo sotto controllo la spesa in pornografia, non mi impedisce di lavorare e di svolgere una vita normale, nè di avere relazioni sentimentali e rapporti sessuali con ragazze una volta che sanno cosa mi piace e, in genere, lo assecondano. Purtroppo non è finita qui, nel senso che il vero problema, oltre all'imbarazzo che mi porto dietro nei rapporti intimi per dover fare ogni volta robe strambe e all'estrema difficoltà fisica nell'avere rapporti sessuali con una persona nuova prima di aprirmi completamente, è che una volta che inizio a fare queste pratiche con una persona come una fidanzata entro in una sorta di loop, dove mi eccito facendole e anche dopo al pensiero di averle fatte, sviluppando una sorta di ossessione, positiva per la coppia forse, ma dalla quale mi risulta poi estremamente difficile uscire. Pratico ad oggi masturbazione al pensiero di situazioni avvenute con ex ragazze addirittura 11 anni fa, e conservo con grande cura il materiale foto / video relativo a questi momenti, perchè tutt'ora mi da molto più piacere della normale pornografia. Aggiungendo il fatto della sottomissione, in caso mi separi con una ragazza, sentendomi per esempio rifiutato, tradito o trattato male, la cosa mi fa soffrire sentimentalmente ma incredibilmente mi eccita sessualmente! quindi mi risulta facile trascinare i rapporti infliggendomi sofferenze, e mi risulta difficile separarmi da una persona con cui ho sviluppato questo loop sessuale perchè so già che mi verranno a mancare questi momenti e dovrò impulsivamente masturbarmi al pensiero e desiderare di riaverla. Al momento sono fidanzato con una ragazza da anni, è da almeno un anno che vorrei francamente troncare il rapporto per varie divergenze e perchè l'intesa tra di noi è al minimo, però la paura di questa cosa mi blocca e al contrario del resto l'intesa sessuale grazie a queste pratiche e alla sua capacità nel farle conoscendomi così bene è enorme. Premetto che sono stato in terapia psicologica per circa 6 mesi senza vedere ahimé risultati, credo che i miei gusti non cambieranno, e al momento non ho disponibilità economica per avviare una nuova terapia, cercando in internet non sono riuscito a trovare una situazione analoga alla mia, quindi chiedo qui se qualcuno ha qualche consiglio, suggerimento, tutto è ben accetto. Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Non è chiaro se ritiene che la cosa sia per lei un problema oppure vive la sessualità in modo sereno.

Nel caso in cui queste situazioni le possono creare problematiche relazionali può fare riferimento ad uno specialista.

Ritengo comunque che l'approccio verso un "cambiamento" non sia appropriato.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
494997

dal 2018
Buongiorno dottore, grazie per la celere risposta. Ritengo che sia un problema, non tanto la parafilia in sé con la quale posso convivere, quanto l'ossessione che sviluppo e il fatto che questa mi impedisca di separarmi da una persona dalla quale vorrei separarmi o dalla quale eventualmente debba forzatamente separarmi per sua decisione, e mi tenga legato sessualmente ad essa, addirittura a distanza di anni.