Utente 439XXX
Salve a tutti e buona domenica
Premetto che già ho fatto diverse richieste in cardiologia dove mi hanno più volte risposto che non ho nulla da quel punto di vista(fortunatamente)
Per farla breve ho iniziato con attacchi di panico una decina di anni fa,
Nel tempo ho fatto varie terapia, percorsi da tre diverse psicologi e terapia con farmaci. Attualmente l'ultimo psichiatra che mo sta seguendo da un paio d'anni mi ha dato come diagnosi DAP(se non ricordo male) e ipocondria, ero seguito anche da psicologa. Da maggio mi sobo trasferito lontano dal nido, ho iniziato a lavorare e a vivere da solo.
Sto continuando terapia in accordo con psichiatra con rivotril x3 2 mg + eutimil 20 1 al mattino mezza la sera (dovrei diminuirla in accordo col medico non so se è x cambiarla).
Fatta questa introduzione arrivo al punto. Sono ossessionato dal cuore e dalle patologie a esso associate. In particolare è da più di un anno che avverto extrasisitoli che sono aumentate(questo già prima di allontanarmi da casa). Oramai penso sia un ossessoone, vivo malissimo sempre ad auscultarmi tra polso e fonendoscopio, e ne trovo sempre di più. Sono arrivato al punto che quando sto disteso sul letto me ne viene una ogni 30 sec(mi metto lì diateso mi ausculto col fonendo e ne trovo un sacco).
Può essere che nonostante i farmaci sono così ossessionato da farmi venire queste extrasisitoli?
È una cosa di cui non riesco a convincermi. Non rieaco a posare il fonendo e a non auscultarmi, la mente continua a dirmi "e se poi ci sono, e chissà quante ce ne sono" etc. Circolo vizioso senza fine.
Poi capitano quei casi in cui mi metto disteso e ne trovo di meno, e lì la mente vaga ancora di più, perché penso prima mi venivano sempre mo perché non mi vengono etc...

Non so cosa fare, scusate la prolissità. Grazie mille in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
È possibile che la sua terapia psichiatrica non sia completamente efficace sui suoi sintomi.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 439XXX

Quindi è possibile che l'ipocondria(ossessione) sul cuore somatizzi sempre peggio? (Cioè che nel mio caso aumentino le extrasistoli).
Sia quando facevo la cura completa chr ora queste somatizzazioni c'erano sempre. cura completa intendo il max dosaggio a cui sono arrivato rivotril 2mgx3 e eutimil 20x2.
Inoltre vorrei sapere se il "compito" di questi farmaci è cancellare le somatizzazioni o dare diciamo un aiuto per superarle, cioè nel mio caso la lotta contro questa ossessione di prendere fonendo e auscultarmi è una cosa che devo superare comunque da solo o il farmaco ti aiuta in qualche modo?

Grazie mille per la rusposta