Utente 501XXX
Buona sera Dottori,
Dopo una diagnosi di Nevrosi ossessiva e Depressione clinica,lo psichiatra ha optato per una terapia a base di 200mg Zoloft da raggiungere entro un mese di somministrazione e Olanzapina 5mg da subito.
La perplessità che mi riguarda è il neurolettico,pur avendo avuto chiare disposizioni in merito ad effetti che il neurolettico può avere sia benefici che collaterali,non capisco molto la prescrizione.
Ho letto molti articoli accademici dove riportano effetti paradosso e acatasia dopo un minimo utilizzo del farmaco.
Inoltre 200 mg di Zoloft mi fanno pensare ad una prescrizione eccessiva.
Ho molti dubbi sulla terapia pur avendo capito che da soli non si può nulla,bisogna seguire le terapie.
Egregi dottori è possibile provare solo Zoloft senza Neurolettico o è la combinazione dei due a elimiare o per lo meno migliorare i sintomi?

Grazie,Michele

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

La domanda finale non può essere su cosa è possibile fare, perché su quello deve attenersi all'accordo col medico.

Per il resto, presumo che il medico intenda tamponare eventuali effetti agitanti del farmaco, cosa che se è questo il motivo ha un senso tecnico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 501XXX

Grazie Dottore e molto gentile per la rapida risposta.
Allora Olanzapina sarebbe usata solo come sedativo,senza una vera proprietà curativa?
Avrei preferito delle benziodiazepine rispetto ad antipsicotici,dato che nella diagnosi non si parla di disturbi psicotici.

Michele

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non come sedativo, come freno all'iniziale possibile effetto dell'antiossessivo. Oppure c'è un'altra ragione, cioè quello di potenziare l'altro farmaco, però in questo caso in genere si segue un altro percorso (prima la sertralina, poi l'altro farmaco). Oppure la diagnosi potrebbe comportare anche sbalzi d'umore, e quindi l'olanzapina sta lì a prevenire eventuali "sorprese" in questo senso inserendo la sertralina.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 501XXX

Capisco.
Grazie Dottore.

Michele