Utente cancellato
Buongiorno ho 39 anni e ho cominciato a circa 23 anni a soffrire di depressione e ansia. Mi è stata riscontrata una deficienza nella produzione della serotonina e sono stato curato con inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina. I risultati sono stati buoni nel senso che ci sono state ricadute ma a distanza di anni (7 o 8 anni). Oggi non sono in cura ma ho notato la ricomparsa dell ansia.La mia domanda e curiosità scientifica è ora questa: il soggetto che soffre di depressione, ansia nel mio caso più che depressione, dovuto ad una organica incapacità di produrre serotonina, sempre sarà soggetto a ricadute, più o meno dilazionate negli anni? Oppure esistono nuovi farmaci in grado di stroncare una volta per tutte questa deficienza organica. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
"Mi è stata riscontrata una deficienza nella produzione della serotonina "

No, è un modo di dire. La diagnosi riguarda il quadro clinico e non comprende alcuna misurazione della serotonina come tale, né in ricerca è questo il dato secco con cui poter "rappresentare" alcuna malattia.

La predisposizione alle ricadute ha una base biologica, non sintetizzabile come "carenza" di qualcosa al momento.
Non esistono farmaci eradicanti al momento, solo risolutivi della fase e curativi del rischio e della gravità nel lungo termine.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it