Utente 446XXX
Buongiorno,
sono affetto da disturbo ossessivo di personalità e disturbo ossessivo compulsivo, con abuso di alcol e benzodiazepine.

volevo chiedervi se la terapia che mi è stata prescritta è congrua per il mio disturbo

- XANAX 1 mg 3 volte al giorno

- ZOLOFT 100 mg 2 volte al giorno

-ZYPREXA 5mg alla sera

questa cura è potenzialmente efficace nel ridurre le ossessioni ?

grazie.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

L'abuso di alcol e benzodiazepine, se rimane attivo, costituisce un ostacolo al funzionamento delle cure.
La presenza di zyprexa potrebbe essere un tentativo di controllare questo tipo di impulsività, ma non è detto che invece l'antidepressivo non possa accentuarla.
Cosa intende per "abuso" di benzodiazepine di preciso ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 446XXX

buonasera,

ho esagerato col dire abuso di alcol e bdz. in realtà mi limito a bere qualche birra al giorno, e a prendere una 30 ina di gocce di EN al giorno.

lo psichiatra mi ha tassativitamente vietato l'alcol e il delorazepam.

chiedo se i 200 mg di sertralina sono efficaci nel disturbo ossessivo, secondo il mio psichiatra l'olanzapina sarebbe in grado di ridurre l'ossessività dei pensieri.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Capisco, ma il divieto ha senso se la cosa è sotto il suo controllo.
Inoltre, se deve troncare un uso abituale di alcolici, è bene non farlo bruscamente ma con una terapia antiastinenziale, men che meno troncare insieme alcol e benzodiazepine a partire da una condizione di assuefazione, perché si rischia un'astinenza con conseguenze variabili, ma potenzialmente anche serie.
Quindi se deve sospendere l'uso, il che ha ovviamente senso per quanto concerne il funzionamento dei medicinali e la malattia, va fatto sotto guida medica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it