Utente 514XXX
Buonasera,
Avevo una domanda riguardante la prescrizione di due psicofarmaci "Cipralex" e "Xanax" dopo un solo esame da parte di un neurologo, avvenuto in un'oretta, senza che la persona in causa abbia fatto terapie o sia sotto visione da uno psicologo o uno psichiatra.

Mi chiedevo appunto se fosse una cosa normale prescrivere psicofarmaci direttamente in questo modo senza prima aver identificato a livello psichiatrico il problema in questione, e appunto essere sotto terapia.

La persona in questione ha fatto solo 5 sedute con una psicologa in estate per ottenere una diagnosi che al momento era genericamente "depressione e ansia" e le era stato già accennato allora che il neurologo in questione(conoscente della psicologa) le avrebbe probabilmente prescritto lo xanax.

Onestamente ho paura per questa situazione, perché non mi sembra un approccio professionale rispetto ad una persona che ha dei problemi(18 enne) e che al posto di cercare di risolvere la causa di questi problemi, mi sembra se ne stiano lavando le mani e curandole i sintomi, per cui cercavo un'opinione esterna.

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Se la prescrizione è scaturita effettivamente da una visita non c’è motivo di dubitare di essa.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.framcescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it