Utente 479XXX
Soffro di distimia e mi è stata consigliata e prescritta una cura con 5 mg di vortioxetina che sto assumendo da oltre tre mesi e che sta facendo effetto;
quello che mi lascia perplesso è che dopo l'atto sessuale con la mia compagna, spesso mi sento (e lo sono) decisamente più depresso.
Dopo circa un'ora questo innalzamento di depressione inizia a diminuire.
C'è una spiegazione a questo ed eventualmente si può intervenire o vuol dire che io sono fatto così, posso solo accettare il dato di fatto e non posso farci niente?
La cosa mi sembra paradossale perchè per logica dovrei essere più contento, o no ?
Oppure può voler dire che a livello inconscio "rifiuto" la mia compagna ?

Spero possiate delucidarmi e magari anche aiutarmi, pure con un consiglio su come muovermi.
Grazie e cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Non vanno ricercate motivazioni inconsce.

In alcune persone questo fenomeno è noto ed è legato ad una particolare azione dei neurotrasmettitori.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#2] dopo  
Utente 479XXX

Grazie per la risposta gent. Dr Ruggiero,
mi scusi, questo significa che dopo l'atto sessuale i miei neurotrasmettitori subiscono una diminuzione tale che mi causano un innalzamento delle depressione?
nota: io però ho letto che dopo l'orgasmo il cervello libera più serotonina, dunque non dovrei stare addirittura meglio?

Ma, soprattutto, l'unica cosa che posso fare è accettare e convivere con questo problema a tempo indeterminato?

[#3] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Non tutte le persone reagiscono allo stesso modo. Alcune persone hanno questi fenomeni che possono presentarsi anche per un periodo di tempo limitato.
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

[#4] dopo  
Utente 479XXX

Grazie Dr. Ruggiero, quindi, se ho capito bene, dato che 5 mg di vortioxetina per me sono un dosaggio terapeutico sufficiente (per quello che concerne la mia vita in generale e la mia distimia) non sarebbe neanche il caso di chiedere al mio psichiatra di valutare un aumento di dosaggio a 10 mg di molecola per "avere più neurotrasmettitori in circolo" e contrastare così questo mio brutto "effetto collaterale da atto sessuale" ?

O paradossalmente, per quanto riguarda questo brutto fenomeno, ne soffrirei di meno non assumendo nemmeno 5 mg di molecola ?