Utente 494XXX
Salve,
Volevo porvi gentilmente qualche domanda riguardanti i miei dubbi: si può definire disturbo ossessivo compulsivo l’incapacità di dimenticare un fatto passato che ci ha leso e rimanerne ossessionati al punto da ripensarci constatemente?

Ripensare ad ogni dettaglio e alla persona che mi ha fatto male seppur sconosciuta, sperando di vederla quando esco di casa quasi cercandola.

Sono già in cura con Anafranil 75 mg 1 compressa al mattino da circa 3 mesi, la situazione sembra migliorata ma non del tutto e il mio dubbio è di non essere stata abbastanza chiara con il mio medico in quanto non penso di saper esprimere il mio stato d’animo e ciò che lo provoca al meglio e poi non mi sono state fatte più di tante domande.

Ringrazio in anticipo per ogni risposta.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Disturbo ossessivo è anche avere delle convinzioni per cui si devono compiere delle compulsioni, senza che esse possano avere un reale riscontro, alimentando le stesse collegando tra loro fatti non avvenuti.


Per tale motivo dovrebbe riportare al medico tutti i suoi sintomi.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
http://www.francescoruggiero.it
http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it