Utente 487XXX
buongiorno,
assumo seroquel x depressione e bipolare.
ho letto però che è antagonista del 5ht2a e agonista parziale del 5ht1a.
cosa vuol dire antagonista del 5ht2a? cioe che lo blocca o che lo promuove?
avevo già fatto questa domanda un po di mesi fa ma non ho ricevuto risposta.

grazie mille per risposta.
cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Lei ha nozioni di biologia recettoriale, farmacologia etc ? Presumo di no, altrimenti per lei quelle sigle avrebbero un significato. Esiste un motivo per cui si debba porre problemi tecnici di cui non ha nozioni di base ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 487XXX

non so cosa significhino.. per questo ho fatto questa domanda.
si il motivo per cui lho chiesto non è perché mi faccio problemi tecnici e non sono problemi tecnici.
credo sia lecito chiedere informazioni sul azione di un farmaco.. e soprattutto dal momento che lo assumo..
non capisco che problema c'e a spiegarlo , visto che voi conoscete molto bene il significato. spiegarlo in parole povere.. non credo ci voglia una laurea..
questo sito non è apposta x porre domande di ogni genere su farmaci ecc?
non capisco..
provo a rifare la domanda il seroquel antagonista del recettore 5ht2a significa antidepressivo o depressivo?.
grazie mille per l'attenzione e per una risposta. sempre molto gentilmente..
cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi che facciamo, cominciamo un corso di biologia di base ?
Non crede ci voglia una laurea ? Infatti, noi la prendiamo così, tanto per divertimento.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 487XXX

va be non mi esprimo più.
prendo appuntamento da un psichiatra e chiedo a lui. almeno forse dal vivo avrà la decenza di rispondermi.
che dottori qui.. non ho parole. veramente...sono delusa , faccio una cavolo di domanda e mi sembra di chiedere l'oro x avere una risposta.
sono veramente delusa di questo sito.. medici italia.. meglio chiedere a un dottore non italiano..ah ah.

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cioè Lei va da uno psichiatra per fare questo tipo di domande ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 487XXX

certo! che problema ce? questo ed altro..
la psichiatria è farmacologia e psicoterapia.. se non sbaglio.

[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sbaglia.
La psichiatria è una disciplina medica.
Se vuole andare su un forum di biologia, lo trovi e ponga quesiti. Dopo di che ne saprà quanto prima, o anzi crederà di aver saputo chissà cosa.
Trattandosi di dettagli tecnici, se uno non ha nozioni di base di biologia, di biologia umana, cellulare, farmacologia etc, non ha il minimo senso ragiona su cosa sia un recettore xyz.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 487XXX

avevo scritto ma mi si è cancellato. provo a riscrivere..
la psichiatria è farmacologia e psicoterapia. lo so perche sono stata da diversi psichiatri. e so anche che posso porre domande sui farmaci, infatti a loro facevo domande farmacologiche e mi hanno sempre risposto senza alcun problema.
è come se in un forum di parrucchieri chiedo un consiglio su un taglio e loro mi rispondono eh no guardi non possiamo risponderle perché non ha fatto la scuola parrucchieri..
oppure vado in farmacia e chiedo per il mal di testa va bene l ibuprofene? eh no mi spiace deve fare un corso di farmacologia..io non posso risponderle.
cioè assurdo..
leggo il titolo ora di medicitalia e sotto in piccolo ce scritto : consulti e specialisti online: più informati, più sani!
ma quale informati.. faccio una domanda e mi rispondono di fare un corso in biologia..aha
ho fatto una domanda molto semplice seroquel antagonista recettore 5ht2a se significa antidepressivo o depressivo.. si poteva rispondere: caro utente, il seroquel antagonizza il 5ht2a significa che lo blocca / o che lo attiva.
avevo letto vostri consulti con altri utenti e vedevo vostre risposte molto dettagliate anche di farmacologia. meglio non fidarsi del online.. tanto rispondete in base al vostro umore.. e io becco sempre dottori di mal umore.. aha.
ma non mi costa nulla prendere un appuntamento con un psichiatra come detto prima.. detto ciò ho chiuso con voi perché volete sempre tenervi per voi le risposte.. tenetevele pure..
non mi interessa piu niente delle vostre risposte. ho altri dottori reali da cui andare x ricevere le risposte alle mie domande e so che mi risponderanno senza problemi.
con voi perdo solo tempo.

[#9] dopo  
Utente 487XXX

e non credo che ci voglia una laurea.. nel senso a rispondere a una domanda in parole povere.. a un paziente.
e mica a essere dottore!! x essere dottore lo so ovvio che ci vuole una laurea. ma x rispondere a una domanda di un paziente in modo semplice senza dettagli che capite solo voi, no non ci vuole una laurea.
giustamente i dettagli e parole difficili meglio le tenete x voi. ma a formulare una risposta povera e semplice a un paziente.. non è difficile.

[#10] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Spiegare un recettore con una sigla in parole povere ? No, non c'è modo.
Il paziente non è tenuto a sapere di recettori, né è il tipo di informazione che può comprendere e può essergli utile, per fortuna.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#11] dopo  
Utente 487XXX

a me i recettori interessano.. non interessano solo ai psichiatri.. per fortuna!
si è vero in parole povere non si può spiegare.. si può solo spiegare cosi com'è con i suoi termini difficili.
il paziente certo che è tenuto a sapere se vuole.. ci sono pazienti che non si interessano di nulla e pazienti che magari anche come obby hanno tanti interessi.. ad esempio io non ho studiato biologia ma ho lo stesso interesse...
x fortuna tutti sono liberi di sapere e interessarsi di tutto quello che vogliono.. "non sono tenuti a sapere".
e poi addirittura scrive sono informazioni che non può comprendere? come se fossimo dei lesi mentali? e voi dei dii?.
avere una malattia mentale non significa essere dei deficienti.
io poi assumo un stabilizzatore ho disgnosi di schizofrenia affettiva ma non mi attacco a questa etichetta... può darsi non lo sia nemmeno.. x fortuna. può darsi la mia malattia sia stata confusa con ansia o depressione. schizofrenia non ho mai avuto allucinazioni e voci.. come posso esserlo?. fisse e psicosi nemmeno.. anche se mia mamma diceva al dottore che mi fissavo su certe cose.. essere fissati vuol dire schizofrenia?.

[#12] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se le interessano niente le impedisce di studiare la materia.

Lei sta facendo polemiche inutili a casaccio. Ma che c'entra essere deficienti ? Se uno non sa di economia, qualcuno gli dà del deficiente ? Ha senso andare a chiedere dei dettagli tecnici tanto per credere che tutto si possa spiegare a tutti in due parole ? Non è così.

Lei sta chiedendo sigle le cui spiegazioni implicano che uno sappia altre nozioni di base. Altrimenti ne saprebbe quanto prima.

Schizofrenia affettiva non so cosa sia, forse intende disturbo schizoaffettivo ? Non ha mai avuto allucinazioni ? Ammesso che però le abbia riconosciute, perché alcuni non le riconoscono come tali, né durante (nessuno) né dopo. Non credo che il dottore abbia diagnosticato sulla base di un modo di dire di sua madre, l'avrà visitata presumo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#13] dopo  
Utente 487XXX

diagnosi disturbo bipolare o disurbo schizoaffettivo non so quale dei due ho.
no di questo sono sicura non ho mai avuto allucinazioni né voci.. e anche il dottore lo sa.
ho avuto di isolarmi di avere pochi amici . crisi di nervi con la madre. sentirmi giù. bassa autostima. a volte disagio ad andare in giro da sola.. difficoltà a finire una scuola o apprendistato e infatti non ho nessuna laurea nessun lavoro e mia madre mi fece mettere in ai invalidità e lo sono da 10 anni.
allucinazioni e voci mai avute..
secondo lei che diagnosi ho?.

[#14] dopo  
Utente 487XXX

fa niente che non ha risposto..
volevo comunque chiederle scusa x i messaggi che ho scritto.. da irritata.
buona giornata buon lavoro.
cordiali saluti..

[#15] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il disturbo bipolare non prevede necessariamente psicosi. Lei però diceva che le hanno detto che l'ha avuta, o o ho capito male. Psicosi senza voci e solo con deliri è possibile, certo, anche se rara. E' che chi ha voci o allucinazioni in realtà non le riferisce magari, le vive come vere e basta.

Detto questo, sa qual'è per esempio il punto ? Che se c'è una cosa che magari i pazienti possono approfondire è in cosa consistono le malattie, le diagnosi, come si prevede che evolvano, se sono state definite o no, se le cure tornano e cosa dovrebbero produrre nel tempo. Anziché cose tecniche che rimarrebbero dei nomi su cui farsi delle idee libere. Chi fa così poi tende spesso a farsi idee sbagliate sulle cure.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#16] dopo  
Utente 487XXX

grazie per la risposta, si ha ragione è meglio informarsi su quei temi che ha citato. anche se le cose tecniche c'entrano pure dal momento che i recettori influenzano lo stato d'animo di una persona.. e prendere farmaci che agiscono su essi modificano lo stato di una persona con effetti collaterali anche, x non parlare dei farmaci vecchi che agendo troppo sul blocco della dopamina ha dei effetti collaterali molto brutti e gravi.
comunque io ad esempio è un sacco di tempo che non piango e piangere significa avere -emozioni- ed è positivo. col seroquel non succede mai. sono piatta anafettiva, vorrei chiedere al mio dottore se posso prendere un antidepressivo a basso dosaggio al mattino x attivarmi x essere più attiva di giorno, x es il cipralex o fluoxetina che aiuta anche perdere peso.
ma prendere assieme seroquel e un antidepressivo, l'antidepressivo agisce normalmente? o i due farmaci si scontrano? dato che agiscono diversamente?. o il seroquel non influisce sul effetto del antidepressivo? .
e se , con la mia diagnosi , ce il rischio che mi tiri su di giri? spero di no e comunque in passato l'avevo già preso e andava tutto bene.
è x questo che mi ero informata sul effetto del seroquel sulla serotonina.. xche a me non sembra antidepressivo x cui deduco che sul 5ht2a agisce da blocco: come tutti i neurolettici atipici: che ho letto hanno in comune lantagonismo del 5ht2a che sia blocco o attivatore non lo so.
le psicosi è possibile che le abbia avute ma era piu : fisse paranoie e ansia. cosa vuol dire avere delle psicosi?.
allucinazioni e voci ripeto mai avute in vita mia ma devo dire che quest' estate non ho dormito x 10 giorni, senza chiudere occhio e ce stato un giorno che ho effettivamente avuto delle allucinazioni ma ho letto che la privazione del sonno causa allucinazioni quindi c'era un motivo. è stata la prima volta x me , e devo dire è stata anche una bella esperienza. a parte il fatto che appunto le pastiglia x dormire non mi faceva più effetto e il mio dottore era in vacanza , ho avuto un malessere fisico tipo perdere conoscenza che ho chiamato l'ambulanza e mi hanno fatto una flebo.
il seroquel non lo prendevo l'avevo tolto col dottore da 9mesi. prendevo solo qualcosa x dormire il benocten. ho provato diverse volte a smettere col seroquel e andava bene x 10mesi. poi lo riprendevo. in passato quando lo smettevo dormivo cmq bene . mentre l'ultima volta che lho tolto avevo problemi col sonno dormivo solo 5-6 ore ho preso il benocten e dormivo bene. secondo me il seroquel preso x 10 anni mi ha danneggiato il cervello ed è x questo che ora senza ho problemi col sonno. una persona col cervello danneggiato credo soffre di insonnia. in passato mai avuto problemi col sonno.. da quando ho preso il seroquel si... chissà come mai.
mi scusi che ho scritto troppo. cordiali saluti

[#17] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Per quanto concerne il seroquel, hanno inventato appositamente una formulazione chiamata rp. Utilizzando semplicemente la velocità con cui il farmaco viene scomposto e poi smaltito, si è visto che se l'assorbimento è lento, si accumula un prodotto intermedio che ha però un effetto antidepressivo, la norquetiapina. In questo modo si ottiene una quetiapina corretta, in misura maggiore quanto più alta è la dose. Questo tipo di quetiapina si presta in particolare alle terapie di mantenimento.
Anche l'associazione di antidepressivi è possibile, tuttavia nelle forme maggiori l'antidepressivo classico tende ad essere pro-bipolare.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#18] dopo  
Utente 487XXX

si a rilascio prolungato lo prendevo in passato ma l'effetto sedativo era troppo anche di mattina e giorno e sono passata al immediato..mi trovo meglio.
anche se anni fa mi sedava di meno mentre nei ultimi anni dormo tanto di mattina.. forse perche non vado piu al lavoro protetto che andavo, mi svegliavo presto malgrado il seroquel. adesso mi fa dormire anche 9/10ore. forse il fatto che sto invecchiando la sedazione la sento di più.. è vero?. ho solo 31 anni ma le differenze le sento rispetto a anni fa. mia sorella che è infermiera dice che se danno seroquel agli anziani soltanto a dosi bassissime.

mi sa dire se è più sedativo l'immediato o retard?.

"si è visto che se l'assorbimento è lento, si accumula un prodotto intermedio"
quindi il retard si accumula di meno nel corpo?.
la norquetiapina ha effetto sulla noradrenalina giusto?. ma avere la adrenalina troppo alta può causare nervosismo per caso? perché spesso lo ho sopratutto al mattino.
il seroquel la adrenalina la regola o la alza tanto?.
nelle forme maggiori intende nelle fasi maniacali del dist. bipolare?.
riguardo ai problemi di sonno senza seroquel che in passato non avevo, invece l ultima volta senza, si li ho avuti, cosa significa?
dei danni cerebrali causano insonnia o dormire meno ore?.
grazie
cordiali saluti.

[#19] dopo  
Utente 487XXX

prodotto intermedio cosa significa?.
quindi leffetto antidepressivo del seroquel è dovuto solo alla noradrenalina.. alla serotonina no.. la serotonina 5ht2a la blocca mentre la serotonina 5ht1a la attiva parzialmente.
credo di aver capito così.
prenderò appuntamento da un psichiatra x avere conferma.
perche al mio psichiatra pure ho chiesto e ha detto si il seroquel è anche antidepressivo. ma non mi ha spiegato bene in realtà come agisce sulla serotonina.
il mio psichiatra è un psichiatra olistico e mi ha detto che della farmacologia non gli interessa. quindi andrò a chiedere a qualcunaltro.
gli altri aspetti che citava lei pure mi interessano.
è assurdo dopo 10 anni capisco come agisce un farmaco. avevo sempre pensato che aumentava la serotonina mi sbagliavo e il mio dottore non me lha spiegato.
cordiali saluti.

[#20] dopo  
Utente 487XXX

scusi volevo porle un ultima domanda.
che differenza ce tra seroquel immediato e seroquel retard.
nel senso sul effetto antidepressivo sono uguali? o quello immediato non ce lha . solo quello retard?.
grazie
cordiali saluti

[#21] dopo  
Utente 487XXX

e quale fra i due è piu sedativo?.