Utente 454XXX
Buongiorno,
ho 25 anni ed essendo all'ultimo anno di università magistrale sto subendo un forte periodo di stress. Il mio medico mi ha prescritto Deniban 50 da prendere 1 volta al giorno. Le ultime mestruazioni le ho avute il 27 Febbraio. Ho preso solo una scatola da 12 compresse dall'1 Marzo fino al 12 Marzo. Aspettavo le prossime mestruazioni intorno all'1/2 Aprile, ma ho una settimana di ritardo. Premetto che non ho un ciclo molto regolare, da anni il mio ciclo varia da 30 a 34 giorni, ma ora sono al 40esimo giorno e percepisco da una settimana tensioni al seno e dolori simili a quelli che avverso di solito in fase premestruale, ma niente mestruazioni. So che il Deniban può causare alterazioni del ciclo mestruale. Può essere che, nonostante lo abbia preso solo per 12 giorni e nonostante lo abbia sospeso circa 25 giorni fa, sia causa sua questo ciclo "alterato"?

Ringrazio in anticipo per la risposta.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

L'aumento della prolattina che il può esserci si riassorbe nell'arco di un mese, per cui può aver interferito.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 454XXX

Quindi questo mese potrei non avere le mestruazioni o potrei averle molto in ritardo a causa della prolattina non ancora riassorbita del tutto? Oggi sono al giorno 41 (ciclo normale 30-34 giorni), però mi sembra strano che continuo ad avvertire da più di una settimana i sintomi premestruali. Anche quelli possono derivare dall'alterazione del ciclo dovuto alla prolattina? Per sicurezza ho comunque eseguito un test di gravidanza con risultato negativo.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L'alterazione data dalla prolattina non equivale sempre alla soppressione totale del ciclo, possono esservi cicli ridotti, interrotti, ritardati etc.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 454XXX

La ringrazio per le risposte, è stato molto esaustivo.
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Naturalmente, quando parliamo di alterazioni del ciclo, ovviamente va esclusa la cosa più banale in natura, ovvero la possibilità di una gravidanza.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it