x

x

Xeplion e psicosi non altrimenti specificata

Salve, sono un ragazzo di 26 anni, ho un disturbo di tipo psicotico non altrimenti specificato. La terapia è una siringa di Xeplion da 100 ogni mese da ormai quasi 4 anni, sono in cura da 6. Precedentemente prendevo prima Olanzapina e poi Abilifay.
Il mio problema è che non riesco a dormire meno di 10/12 ore, altrimenti mi sveglio male, tanto da non riuscire a far niente. Di lavorare non se ne parla proprio, ho provato in passato e il risultato è che lasciai perchè non ce la facevo proprio, l'umore e la concentrazione erano deficitari. Comunque dopo l'ultimo colloquio con lo psichiatra sto cercando oltre di pensare di misurarmi su quello che potrei riuscire a fare nella vita. Mi ha detto che delle cose si possono modificare altre no, credo si riferiva al disagio che ho con le persone o magari a riuscire a mantenere un lavoro. Comunque ho provato ad alzarmi prima dopo essere andato a dormire a un orario decente, al risveglio con più di 8 ore di sonno il risultato è stato incoraggiante il primo giorno, il secondo non buono. La domanda è la seguente: dato che con questo farmaco ho fatto dei miglioramenti cognitivi, è proprio l'azione che deve fare l'antipsicotico di imporre maggiore ore di sonno?
Grazie in anticipo per la risposta
[#1]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 3.7k 209
In realtà no, l'aumentato bisogno di sonno non fa parte della terapia, ma è un effetto collaterale. Prende altri farmaci?

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2]
dopo
Utente
Utente
Mezza compressa di En da 2 mg all'occorrenza