Utente 542XXX
Gentilissimi,
Per ansia/depressione sono in cura con cipralex 20 mg da inizio marzo e, dopo un periodo di circa una mese con Xanax 0.5 mg per 3 volte al giorno, a inizio aprile, considerando che lo Xanax era come se non lo prendessi affatto in termini di riduzione dei sintomi, sono passato a En 1 mg solo la sera prima di dormire con grandissimo sollievo di tutti i sintomi. Credendo che il Cipralex avesse innescato la remissione (e portandomi l'En un po' di sonnolenza), ho per due volte provato a togliere/dimunuire l'En, la prima riducendo a 0.5 mg prima di dormire per un giorno e poi stop, e dopo 3 giorni si sono ripresentati tutti i sintomi. Ho ripreso il mg di En e sono tornato a stare benone, quindi ho provato (sempre sotto indicazione medica) non a toglierlo stavolta ma a dimezzare la dose a 0,5 mg. Dopo tre giorni punto e a capo con i sintomi.
Vi chiedo gentilmente: qual è il modo più corretto e prudente per scalare e togliere l'En date queste dosi? Grazie mille.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La riduzione del farmaco deve essere fatta dal suo curante che valuterà la migliore opzione.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 542XXX

La ringrazio per la risposta e la comprendo, ma poiché i sintomi sono ricomparsi entrambe le volte forse sarebbe più prudente procedere levando una goccia al giorno o, in generale, con lentezza. Non esiste una procedura standard per togliere le benzodiazepine o, in generale, si può dire che più lentamente si tolgono e meglio è?
Grazie in anticipo