Utente 155XXX
Gentili dottori

Torno a chiedervi un parere per un sintomo che mi sta rendendo le giornate un vero inferno.
Sono da anni soggetto ansioso, ma riesco a vivere una vita serena, controllata e tranquilla; ho dei periodi di alti e bassi (come tutti), come per esempio i cambi di stagione, nei quali sono affetto da uno stato di leggera confusione mentale e agitazione o momenti di stress che però riesco appunto a gestire e controllare. da circa due anni mi aiuto con una decina/quindicina di gocce di Xanax divise in due i tre volte al giorno. Da circa tre settimane però a seguito di un'influenza ho cominciato ad avere dei capogiri che però ho imputato assieme al mio medico all'influenza e ad un episodio in cui mi sono soffiato il naso molto forte e ho avuto un violento giramento di testa che mi ha fatto cadere. È stato l'unico, ma da li mi e rimasta questa sintomatologia di leggero capogiro (sento di girare io però, non vedo girare l'ambiente esterno) e di testa pesante e leggera emicrania . Ho fatto visita dall'otorino il quale ha escluso patologie a carico dell'orecchio. Da circa due settimane però ho notato che il giramento di testa che mi prende a lavoro e seguito da un forte senso di paura che mi costringe ad alzarmi e aver voglia di scappare, di uscire, prendere aria e camminare (ed effettivamente lo faccio). Mi riesco a tranquillizzare ma resto comunque agitato e permane la testa che gira e il senso di instabilità quando sono in piedi. Fra un mese mi sposo e benché non trovi motivi consci di agitazione sto maturando il pensiero che questa sia la motivazione di questa sintomatologia. Nel weekend appena trascorso (che è stato pieno di preparativi appunto per il matrimonio) ho avuto degli episodi molto più forti, a tavola con amici, dal fiorista, a cena: testa che gira, confusione mentale, bisogno di alzarmi e scappare e senso di paura di stare ancora peggio. La mia paura più forte è passare i due giorni del matrimonio con questi sintomi terribili. È come se svariate volte al giorno passassi da momenti normali a momenti in cui mi estraneo dalla realtà e accuso questi sintomi. Ce secondi voi possibilità che siano somatizzazioni di ansia? Il medico mi ha aumentato le gocce a 24 divise in 3 volte ma questo weekend non ha funzionato . Spero in un vostro gentile consiglio . Grazie anticipatamente. (Ho anche fatto una seduta di osteopatia che però non ha avuto grandi giovamenti)

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
La sintomatologia sta andando incontro a peggioramento per cui l’uso di benzodiazepine non ha indicazione ma va approntata una terapia adatta. Deve sentire il parere di uno specialista in psichiatria dal vivo.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://wa.me/3908251881139

[#2] dopo  
Utente 155XXX

Grazie dottore.

Prenotero una visita oggi stesso. Posso chiederle almeno per tranquillizzarmi se i sintomi che le ho descritti come giramenti instabilità e paura coincidono con un disturbo da ansia e attacchi di panico? In particolare i giramenti di testa non li ho mai accusati e mi spaventano alquanto. Puo essere che la sintomatologia peggiori a ridosso di un evento così importante nonostante io non lo percepisca come fonte di paura?

Grazie per il suo tempo

[#3] dopo  
Utente 155XXX

Dottore buongiorno

Mi è stata data una cura con paroxetina mezza compressa i primi 5 giorni dopo cena dopodiché una compressa intera. Mi sono state lasciate 5 gocce di alprazolam la mattina e l'indicazione di assumerne 10 al bisogno.
Quello che più mi spaventa è la sensazione di capogiro che mi attanaglia quasi per l'intera giornata. Puo essere questa forma di ansia/panico a provocarla?