x

x

Astenia, ipocondria e presentimento di morte

Salve, mi rendo conto di aver pubblicato numerosi consulti nell’ultima settimana. Il problema è che sono davvero spaventata. Ho avuto un episodio di herpes genitale (senza aver mai avuto rapporti a rischio) mandato in remissione con acyclovir 400 mg 3 volte al giorno per 5 giorni. Le vescicole non erano ravvicinate ma diffuse e non si è mai formata crosta. Ho fatto anche una colposcopia con esito negativo. Il problema è che io mi sento davvero stanca e sento che qualcosa non va, ho paura che il virus abbia attaccato anche occhi e cervello. Per quanto concerne i primi, ho avuto bruciore per due giorni che poi è passato ed è tornato questa sera. In più prendo un immunosoppressore biologico da due anni per la cura della psoriasi (l’ultima puntura risale a 3 mesi fa). Questa stanchezza persiste con annessa perdita d’appetito, zero voglia e forza di fare le cose, di parlare, debolezza alle braccia. Aspetto solo il momento in cui la morte verrà a prendermi. So che accadrà, me lo sento e sono molto spaventata perché non voglio lasciare il mio ragazzo. Soffrirebbe da morire. Ho effettuato un emocromo la scorsa settimana, e la conta dei monociti era a 10.8, per il resto, solo la proteina c reattiva era a 2.39. Non so più cosa fare, da quale medico dovrei rivolgermi? Ho intenzione di fare anche le analisi delle immunoglobuline. Sono sempre stata ipocondriaca, lo ammetto, ma solitamente le cose che pensavo di avere non le ho mai avute. Questa volta è diversa: la ho. E sento proprio che il mio presentimento si avvererà. Ho attacchi di panico, non riesco a dormire per la paura... Ormai è più di una settimana che non riesco a pensare ad altro. Prima immaginavo anche la scena in ospedale, con me morente e il mio ragazzo accanto a me. Ora, invece, credo che la mia situazione fisica sia peggiorata e morirò senza sapere di cosa e perché.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 38.1k 913 63
Deve attendere che i sintomi si riducano nel tempo in quanto le sequele persistono per diversi mesi. Continui le terapie e le cose si normalizzeranno lentamente.


Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Attivo dal 2019 al 2019
Ex utente
Buongiorno dottore, grazie per la risposta. Questa notte ho iniziato ad avere brividi di freddo e vampate di calore, tantissima sete e una forte nausea. Provavo ad addormentarmi e mi risvegliavo tremando, ho avuto paura che stessi per morire, che il mio corpo non riuscisse a reggere ma non sono riuscita a chiamare nemmeno il 118. Ho avuto anche un’allucinazione ipnagogica, dopo poco che mi ero assopita ho scambiato il piumone per una mano che mi abbracciava e ho pensato che fosse la morte, era venuta a prendermi. Intorno alle due del mattino sono riuscita a calmarmi. Ora ho paura che possa succedere di nuovo quanto riportato, non so se fosse un attacco di panico (mi capita spesso) o mi stessi sentendo davvero male...
Ho preso appuntamento dalla psicoterapeuta per la prossima settimana, tutto ciò mi sta limitando altamente

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto