Utente 548XXX
Salve vorrei chiedere una risposta
Sono un ragazzo di 25 anni con disturbi bordeline o perlomeno quando andai un paio di volte dalla psicologa fummo d’accordo
Il problema ahimè nn è solo quello, o per lo meno alcuni problemi che non se siano derivati da quello
I problemi che mi affliggono di più sono 2
A causa di alcuni problemi e complessi tendo sempre all andare in paranoia pensando che tutto quello che viene detto sia un modo velato per prendermi per il culo, oppure che tutti mi guardino perché strano
Molte volte andando in paranoia poi comincio ad isolarmi e a pensare a come fare e a che dire per giustificare qualsiasi cosa negativa pensino di me, questo però lo faccio anche in mezzo la gente e credo che probabilmente faccio facce strane o addirittura parlo da solo in mezzo alla gente, perché mi è capitato di sentire la gente di guarda quello è vederli ridere
Questa cosa di parlare solo mi successe dopo una umiliazione ricevuta, e al culmine di 2/3 anni di uso ed abuso di cocaina e cannabis
In pratica vorrei sapere come evitare se mi succede di parlare solo e come evitare le paranoie
Ps con le droghe ho dato un taglio a parte rarissime volte che mi capita

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Intanto, anche se fosse sfumata, va chiarito se siano vere e proprie paranoie in senso tecnico o ossessioni. Dopo di che, le cure sono possibili. Lei che cure ha fatto fino ad ora ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 548XXX

Non so se siano ossessioni o paranoie
Diciamo che sono così sempre o per lo meno a momenti, passo dal sentirmi praticamente capace di cose divine a pensare che sia meglio cessare di vivere
Il mio oscillare è sempre dovuto da cosa penso gli altri pensino di me
Comunque per la paranoia non mi è stato mai assegnato nnt, feci una visita da un neurologo che molto sbrigativamente mi diede una compressa ma più che altro per i disturbi di personalità
Francamente dopo mille vicissitudini problemi di droga legali con famiglia ragazza ecc mi sono segnato ad una scuola che mi ha portato anche ad indebitarmi per sostenerla per poter fare qualcosa che mi piaccia davvero, ho lasciato il lavoro, ma vorrei riuscire a superare questi macigni e riuscire finalmente a trovare una stabilità emotiva che nn comprometta cose che ad uno stato emotivo normale riesco a fare anche abbastanza bene

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Il neurologo le aveva dato una compressa di cosa ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 548XXX

Orap

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E Lei non la prese. Come mai ? L'orap è un farmaco per la psicosi, in generale.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#6] dopo  
Utente 548XXX

Mi sentivo ancora più nervoso ed ansioso
Anche se la mia ragazza mi disse che dopo che l’assunsi sembravo ai suoi occhi invece più calmo

[#7]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Quindi probabilmente c'è una discrepanza tra l'effetto reale e quello percepito. Anche perché ciò che lei vive può darsi che lo viva come reale, quindi quando il farmaco lo "aggiusta" Lei magari non lo conta come effetto della cura.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#8] dopo  
Utente 548XXX

i problemi nel percepire le relazioni umane può definirsi una psicosi, che quindi cn orap si andrebbe ad attenuare

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non so se possa esser definito tale, dico solo che la scelta di orap farebbe pensare che il problema che lei riferisce sia stato classificato come dovuto ad un meccanismo paranoide. Che il farmaco si scegla per funzionare sul problema è evidente.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it