Utente cancellato
Buongiorno. Alla mia precedente cura farmacologica mi e stata aggiunta amisulpride 50 mg al mattino. Visto che il deniban e meno conveniente ed ha meno compresse del dobren la sulpiride che sono collegate ed hanno la stessa indicazione di trattamento. Vorrei sapere se per il mio problema che e principalmente mancanza di forza ed iniziative ci sono differenze sostanziali tra i due farmaci a far sì che la maggior parte dei medici preferiscano il primo al secondo. Grazie.

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
I due farmaci sono differenti per alcune azioni.

Il fatto che un farmaco sia preferito ad un altro, sebbene di una stessa classe, pone in atto valutazioni mediche specifiche.

Lei pone la questione volendo affermare che tutti i sartani sono uguali, tutti gli ssri sono uguali e tutte le benzodiazepine sono uguali.

Ebbene non è così. L'appartenenza ad una unica classe serve per classificarli ma l'azione è mutevole per ogni singola molecola.

Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139

[#2]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
La pratica clinica e la letteratura scientifica non fanno riscontrare sostanziali differenze tra amisulpride e sulpiride nell'uso sia come antidepressivi che come antipsicotici.
L'amisulpride sembra essere un po' più selettiva nella sua azione recettoriale. Ne risulta che per avere lo stesso effetto antipsicotico occorre una dose leggermente superiore di sulpiride rispetto all'amisulpride. Forse questo vale anche per l'effetto antidepressivo, ma non mi risulta che su questo vi siano prove scientifiche.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#3] dopo  
448292

dal 2019
Per il Dr Ruggiero
Non volevo assolutamente porre tutti i farmaci allo stesso modo.
Altrimenti non avrei richiesto un consulto.

Per il gentile Dr Carbonetti
Con cui ho avuto il piacere di aver avuto altre risposte in altri consulti sempre nel modo più esauriente possibile.
Devo ammettere di non aver ben capito in prima lettura la sua spiegazione.
Poi dopo aver aspettato la richiamata dello specialista mi ha spiegato le differenze tra le due molecole.
Ed erano identiche alla sua delucidazione. Confermandomi il fatto che scientificamente non ci siano confronti tra le simil-molecole. Ma che le linee guida delle rispettive case farmaceutiche dicano che per sulpiride il trattamento sia di un minimo di 100 a 150 mg frazionati per più volte al giorno mentre per amisulpride bastino 50 mg una sola volta al giorno. Quindi la scelta dei medici a suo dire ricade su amisulpride per la sua praticità e sul fatto che si cerchi di scongiurare il più possibile gli effetti indediderati. Tra cui il rapido aumento della tanto temuta prolattina. Effetto collaterale tipico di questi farmaci.

[#4]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Proprio così. Mi spiace di non essere stato abbastanza chiaro.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#5] dopo  
448292

dal 2019
No anzi. Si figuri. Le avevo detto che mi aveva dato la stessa spiegazione. Son stato io che leggendo tra le righe non avevo ben compreso come a voce.
Già che ci siamo ci sono differenze tra deniban e sulamid? Visto che hanno anche loro una leggera differenza di costo. Fermo restando che sono sempre farmaci della stessa molecola.

[#6]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Non ci sono differenze,
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-